Archive for maggio 14th, 2016

14 maggio 2016

Qualche politico comincia (forse) a capire

A parte la notizia dello stupro, che è per me una montatura come quasi tutte le robe di questo tipo, forse qualcuno comincia a capire. Un paio d’estati fa avevo trascorso una mezz’ora in nottata da solo con lui “catechizzandolo” sul concetto di “campo di rieducazione” oppure “centro di americanizzazione”, se preferite. Era il periodo nel quale alle feste della Lega ci andava solo qualche vecchio militante nostalgico dei discorsi sconclusionati di Mario Borghezio (peraltro ripescati alla stragrande da Donald Trump).
Vedete, le élite dominanti (che poi sono sempre quelli di cui avevo scritto su NEXUS 120) ragionano in termini globali, non nazionali. Temono che la messe di giovani africani rimanga culturalmente troppo arretrata rispetto ai coetanei europei che sono ormai quasi tutti diplomati e conoscono a menadito le nuove tecnologie digitali di comunicazione. Per questo ce li inviano ad accelerare la loro formazione verso la edificazione del “cittadino globale”.
Ma cosa volete, i politici li selezionano ottusi e inconcludenti.
ADDENDUM Leggo che lo stupratore sarebbe romeno. Il discorso non cambia, dopo la caduta del muro di Berlino ci impiegano da un ventennio a rieducare esteuropei. Hanno istituito la figura apposita della “badante”.

14 maggio 2016

Mappa della Terra Piatta [1]


Molti studiosi della teoria sulla Terra Piatta fanno riferimento a questa cartina del 1892 pubblicata da Alexander Gleason. La avevo inclusa a corredo del mio articolo La congiura della Terra Piatta comparso su Archeo Misteri Magazine del dicembre 2015. Ora l’articolo è compreso nel primo volume del libro QUADERNI DALLA TERRA PIATTA. Si tratta di una proiezione polare. Ecco l’indirizzo da cui scaricare la mappa ad alta risoluzione (4773 × 6794 pixel): Mappa Azimutale Equidistante Gleason 1892

Articoli di approfondimento: Mappa della Terra Piatta [2]Mappa della Terra Piatta [3]

Cartina terra piatta Gleason 1892

14 maggio 2016

Raro filmato con Bill Hicks rivela Alex Jones?

Bill-Hicks-Alex-JonesUn raro filmato di una apparizione di Bill Hicks rivela una straordinaria somiglianza con l’informatore alternativo Alex Jones (sopra). Il comico americano sarebbe morto all’età di 33 anni nel 1994 vittima di un tumore fulminante.
L’immagine sopra è tratta dal sito Infowars di oggi. Dimostra Jones attorno ai 55 anni la quale sarebbe l’età di Hicks se fosse ancora vivo. Le biografie riferiscono invece che egli sarebbe un quarantaduenne essendo nato nel ’74. Anche la modulazione della voce è molto simile fra i due. Solo il timbro è diverso a causa, evidentemente, di un piccolo intervento alle corde vocali onde alterarlo.
Pur non essendosi mai conosciuti, Hicks e Jones hanno un amico e collaboratore in comune: Kevin Booth. Entrambi hanno un nome composto da 4 lettere e un cognome composto da 5.
Coincidenze singolari.
Alex Jones è una specie di Paolo Attivissimo statunitense, al soldo dei poteri forti e della CIA. Finge di stare dalla parte della verità “complottista” per sostenere le menzogne scientifiche tipo “terrorismo islamico”, “sbarco sulla Luna”, “riscaldamento globale” eccetera.