Il mito della caverna

Il mito della caverna di Platone costituisce una buona analogia di come l’Italia reale si diversa dall’Italia dipinta dai mass media.
Prendo dal sito Luogocomune.net un esempio: il programma per il comune di Roma del M5S
Le aree di intervento sono:

1) Il diritto alla casa
2) La mobilità e la manutenzione delle strade
3) L’emergenza rifiuti e la cura del territorio
4) La sicurezza
5) Il turismo
6) Le politiche sociali per le fasce più deboli
7) L’ambiente (come verde pubblico e spiagge)
8) L’architettura urbana dal centro alle periferie
9) La cultura
10) La trasparenza e lo stop agli sprechi
11) Nidi e scuole, più pubblico e sicurezza

Undici aree di intervento fondamentali per il benessere e la crescita della Capitale. Oggi sarete voi a poter dare il vostro contributo, scegliendo le vostre 3 priorità attraverso una votazione online. I 3 temi che saranno più votati diventeranno i primi 3 punti del programma M5S su Roma su cui da subito partiremo a costruire atti e iniziative con mozioni, delibere e ordinanze.

In realtà, ciò che la Raggi (e Parisi a Milano) farà, se sarà eletta come da mesi vi dico hanno deciso i poteri forti:

1) Celebrare i matrimoni-gay e lesbiche.
2) Trovare sistemazione a più immigrati clandestini possibile
3) Costruire moschee e altri luoghi di culto (vedi al dio Baal) in spregio alla capitale del cristianesimo
4) Imporre l’inglese come lingua d’insegnamento obbligatoria nelle scuole comunali (come da programma “pentastellato”
5) Promuovere il wi-fi libero onde favorire la diffusione di internet che è uno strumento di controllo del NWO.
6) Favorire il consumo di droga più o meno legalizzata.

Il resto è un libro dei sogni. In Italia non si possono licenziare i dipendenti statali neanche condannati per reati gravi, figuriamoci quelli che “solo” non lavorano!
A Parma, città in mano a giovani spacciatori di colore importati con navi NATO (lo ha ammesso perfino la Gazzetta), Pizzarotti è stato un fallimento. La raccolta differenziata spinta, difficile perfino in un posto civile come la città di Maria Luigia, (a causa sopratutto degli extra-emiliani), a Roma sarebbe meno che improponibile.
I neosindaci introdurranno nuove tasse col pretesto di combattere l’evasione. Ovviamente, solo ed esclusivamente a carico di chi le imposte le paga già!
Roma e Milano sono destinate a diventare metropoli sempre più multiculturali simili a Calcutta e “kossovarizzate” come scrivo dal 2005.
Però col wi-fi libero!
‘Monsignor Galantino, segretario dei vescovi italiani, dice che gli immigrati vanno accolti tutti: “Bisogna offrire un permesso di protezione umanitaria a tutti i migranti ospitati in strutture (in Italia) da oltre un anno”. Vedete che, come scrivo da anni, ci impiegano come campo di rieducazione. Dopo un periodo di detenzione-indottrinamento al sistema occidentale, i giovani africani li lasciano liberi qui. Impiegano la Chiesa che è zeppa di massoni a partire dal papa attuale.
In fondo, dove è che si nasconde il diavolo? Dove nessuno va a cercarlo!
Chiaro poi che alla Boldrini e a Galantino di Maometto, Cristo frega niente. Il mescolamento delle religioni mira “sdoganare” questo: http://www.infowars.com/6-6-16-satanists-in-los-angeles-will-construct-a-giant-pentagram-to-raise-awareness-for-satanism/

Advertisements