I delitti forma-pensiero

C’è qualcosa che non quadra in tutta questa storia. Mi riferisco alla plateale morte dell’eurodeputato Gianluca Buonanno, domenica scorsa giorno delle elezioni comunali.
Una premessa. Molti delitti mediatici, cosiddetti, hanno uno scopo esoterico. E lo scopo è di piantare nella testa degli spettatori-elettori una idea che li possa condizionare in alcune scelte, per esempio il voto.
Diversi esponenti della Lega Nord a livello locale sono stati eliminati tramite incidenti e malattie nel corso degli anni, più di ogni altro partito.
I delitti di Erba (Olindo e Rosa) e Novi Ligure (Erika e Omar) avvennero in periodi in cui tale movimento era particolarmente attivo in provincia di Alessandria e “brillantemente” al governo a Erba.
Gianfranco Miglio morì di tumore, lo stesso Umberto Bossi fu colpito da una ischemia alle 7:40 del 11 marzo 2004, stessa ora e giorno degli attentati di Madrid in Spagna. Quelli furono inscenati per ribaltare i sondaggi e fare vincere Zapatero che avrebbe legalizzato i matrimoni-gay, la TAV e poi distrutto l’economia spagnola.
Bossi doveva morire quel 11-3 come morì Milosevic l’11-3-2006 e Joerg Haider l’11 ottobre 2010, ma si salvò rimando menomato per tutta la vita. Gli combinarono lo scherzetto del ‘trota” con la storiella dei diamanti in Tanzania (che fa rima con Padania) a la laurea in Albania che nessuno ha mai visto costata 77 mila euro, non uno di più ne uno di meno.
Sono convinto da anni che un altro omicdio “padano” fu quello del giornalista sportivo Gianni Brera.
Tuttavia il delitto Buonanno mi da una cattiva sensazione, come di una accelerazione degli eventi. Gli USA hanno bisogno che vinca il sì al referendum di ottobre e questo appare un avvertimento a chi fa campagna per il no. Mi viene in mente il consigliere d’oltreoceano di Renzi. Potrebbe esserci dietro la CIA, invocata da costui, dietro l’operazione.
Potremmo trovarci di fronte ad una escalation tragica per fare passare il concetto di Europa Unita, costi quel che costi.
ADDENDUM A me fa ridere chi credee il potere sia “buono”. Pensate a tutti i morti fra i civili che i droni americani fanno tutti i giorni in medio oriente pur di riempirci di “profughi” da mantenere tagliando alle pensioni dei nostri anziani.