Archive for luglio 1st, 2016

1 luglio 2016

L’antagonismo Est Ovest è fasullo: riferimenti visivi

Come riguardo al problema dell’esplorazione spaziale avevano detto Renè e Kaysing, la dicotomia Russia e America è artefatta e preconfezionata.
Dietro ci sono i poteri forti angloamericani e le lobby massoniche soprannazionali. Oggi stanno imbastendo una finta guerra al Califfato con la complicità di Assad (che guarda il caso non viene mai toccato da nessuna violenza o minaccia).
Osservate le due immagini sottostanti e fate una riflessione. Un recente fotografia di Vladimir Putin che, seduto all’austera scrivania  nel suo ufficio, pare avere in uso apparecchi telefonici stile anni ’70. Dentro le mura del Cremlino pianificano di andare sulla Luna e non hanno aggiornato l’apparecchiatura telefonica da 40 anni a questa parte?
Identico discorso vale per le immagini dicono provenienti dallo spazio.
Scusate, è mai possibile che la telemetria delle navicelle, sovrimpressa nel segnale televisivo rinviato a terra, abbia ancora una grafica anni ’60? Da un quarto di secolo il muro di Berlino è crollato e Roscosmos, l’agenzia spaziale russa, non ha contattato nessuna azienda inglese, giapponese o coreana per aggiornare il programma di grafica.
Vi pare sensato?
No vero, neanche a me.


https://pianetax.files.wordpress.com/2016/07/5217e-soyuztma-09mapproachingtheinternationalspacestation.jpg?w=370

1 luglio 2016

L’assist di Confindustria a Renzi: col no al referendum è recessione

Il Centro Studi di Confindustria avverte: “Una vittoria dei no ci porterebbe in una recessione che costerebbe 4 punti di Pil tra 2017 e 2019.

 Il Centro Studi di viale dell’Astronomia ha avvertito: “Una vittoria dei no nel referendum sulle riforme costituzionali porterebbe l’Italia a una recessione che costerebbe 4 punti di Pil in meno nel triennio 2017-2019, 600 mila occupati in meno e 430 mila persone in condizione di povertà”. In particolare, il centro studi ha quantificato l’effetto complessivo per il triennio 2017-2019: il Pil cala dello 0,7% nel 2017 e dell’1,2% nel 2018, per poi risalire dello 0,2% nel 2019. In totale, spiega sempre Confindustria, si riduce dell’1,7% mentre nello scenario base sarebbe salito del 2,3% con una differenza di quattro punti percentuali .Secondo le stime del Csc, il costo per l’Italia della Brexit è nel biennio 2016-2017 di 0,6 punti di Pil, 81 mila unità di occupazione, 154 euro pro-capite e 113 mila poveri. “Siamo le prime vittime vittime della Brexit, che ha confermato rischi di instabilità”, ha spiegato presentando i dati Luca Paolazzi, direttore del centro studi. Le stime, è stato segnalato in conferenza, sono prudenziali. ( http://www.ilgiornale.it/ )

Stanno terrorizzando la gente con queste campagne terroristiche basate su dati previsionali ipotizzati e falsi. La situazione economica dell’Italia continuerà a peggiorare in quanto è ciò che stato deciso in funzione della costruzione del super-stato europeo. Scrissi oltre 2 anni fa che l’uscita della GB dalla UE era stata programmata.
Vedrete, da ora in poi, assisteremo a uno stillicidio metodico di vaticini dal tono apocalittico nel caso vinca il NO. A cominciare da tutte le organizzazioni soprannazionali, vediamo: Vaticano, ONU, Wikileaks, Femen, UE, Anomynous, NATO, Caritas, Russia Today, CNN, MTV, Al Jazeera, Snowden, Greenpeace, Amnesty International. E non dimentico Isis e Casa Bianca al completo.
In Italia tutti i media si schiereranno per il SÌ inclusi FI, M5S, Lista Tsipras in politica, la cui contrarietà al governo è soltanto simulata.
Io andrò a votare NO (ammesso ci lascino votare serenamente) poichè il mio piccolo dovere contro il NWO intendo compierlo.
‘Il M5S sorpassa il Pd: Di Maio è più popolare di Renzi’ CVD dopo l’appuntamento culinario con la Trilaterale, i sondaggi magici e preconfezionati spingono Di Maio. Come vi spiegai, loro vorrebbero imporre l’M5S al governo ma l’architettura istituzionale italiana lo impedisce senza nuove elezioni politiche.

1 luglio 2016

Le statistiche menzognere del web

Da un referente scopro un indirizzo da cui traggo l’immagine riguardante il mio sito. Per chi conosce la numerologia, sono numeri inventati di sana pianta.

http://urlm.it/www.pianetax.wordpress.com

Il mio sito riceve 400-600 visitatori unici quotidiani, (senza contare ciò che il contatore WordPress si perde per strada). Fate voi il calcolo dell’attendibilità di tali statistiche. Rammento solamente l’incredibile sito sui “conti italiani” di Renzi e Grillo con le cifre degli esborsi statali assolutamente inattendibili ma per allestire il quale il governo PD aveva stanziato 90 milioni di euro. Finiti verosimilmente nelle tasche di qualcuno al Dipartimento di Stato a Washington:

http://soldipubblici.gov.it/it/home

Personalmente, se mirassi ottenere più visite, mi occuperei di calcio, canzonette, spogliarelliste e “grandi fratelli”. Invece miro alla ridotta parte di popolazione che possiede un briciolo di cervello. Sulla quale si può operare una qualche sorta di “maieutica” al modo socratico.

Valore PianetaX