Archive for luglio 8th, 2016

8 luglio 2016

Sparatoria di Dallas, un’altra beffa


Russianvids dimostra abbastanza clamorosamente che anche la sparatoria di Dallas dove sarebbero rimasti coinvolti 11 agenti, di cui 5 morti, è una messa in scena. La solita accoppiata 11-V assieme al 7-7 altro numero altamente simbolico.
Probabilmente un trucco psicologico come fu da noi la creazione delle Brigate Rosse negli anni ’70. Qui per arginare l’avanzata del Partito Comunista Italiano e la protesta operaia. Oggi, in America, per “disinnescare”, manipolando l’inconscio collettivo  dei neri di Black Lives Matter, la crescente insofferenza degli afroamericani causa la profonda crisi economico-sociale che gli USA stanno attraversando.

8 luglio 2016

Debiti con equitalia: esecuzione forzata per nullatenente?

Sono una signora di 50 anni che ha ricevuto da equitalia intimazione di pagamento per un importo di circa 9000 euro per contributi e tasse non versate dal 2000 al 2008.
Essendo stata titolare a suo tempo di una snc con mia cognata di un negozio di abbigliamento e quindi dismesso come attivita’ nel 2007 per motivi economici.
Chiaramente i debiti contratti non li ho potuti pagare perche’ l’attivita’ era a rotoli gia dall’inizio.
Mio marito e’ tuttora disoccupato da 6 anni a questa parte (abbiamo la separazione dei beni) e ho due figli di cui uno maggiorenne con altra residenza.
L’isee d’allora non supera i 3500 euro. Le cartelle mi intimano di pagare entro 5 giorni altrimenti attivano l’esecuzione forzata.
Non abbiamo nessuna proprieta’ e nessun conto corrente.
La mia domanda e’ in che cosa incorro? Quale conseguenza per i miei familiari?

L’essere nullatenenti rappresenta un vantaggio in certe circostanze
Una volta tanto, l’essere nullatenenti rappresenta un vantaggio. Lei non subira’ conseguenze dal mancato pagamento di tasse e contributi ad equitalia, fino a quando restera’ nullatenente.
I debiti sono suoi ed i familiari, conviventi o meno, non ne rispondono.
Quando, fra cent’anni, lei lascera’ questa terra, i suoi eredi dovranno ricordarsi di istruire la pratica per la rinuncia all’eredita’. ( http://indebitati.it/debiti-con-equitalia-esecuzione-forzata-per-nullatenente/ )

‘Abi: “Bail in incostituzionale”. Visco: “Aiuti statali alle banche”‘ Pensate a tutti i denari “regalati” dalle banche agli immigrati (in pratica senza garanzie) che poi se ne sono scappati altrove senza saldare i debiti. Ciò vale anche per Equitalia che non può raggiungere per statuto chiunque risieda all’estero, specie se extracomunitario.

https://lh3.googleusercontent.com/-k2z_emfg5VA/V1FbZ-CmWmI/AAAAAAAAQFg/doaoNHUoZSo7zQa4GIxixCkKqung7ZLoQ/w426-h237/%25DB%25B1%25DB%25B4%2B%25D9%2587%25E2%2580%258D.%25D8%25B4.%2B-%2B1

8 luglio 2016

Fermo, i dubbi sulla morte tragica del nigeriano Emmanuel: il razzismo, la rissa, la “legittima difesa” di Mancini

Una storia tremenda, assurda. È una delle due certezze sulla morte del 36enne nigeriano Emmanuel Chidi Namdi a Fermo. L’altra è il razzismo: ad uccidere l’uomo è stato Amedeo Mancini, 38 anni, imprenditore agricolo e ultrà della Fermana con alle spalle una condanna per Daspo. Avrebbe insultato la moglie di Emmanuel, la 24enne Chimiary chiamandola “scimmia africana”, secondo la ricostruzione della ragazza. Da lì sarebbe partita la colluttazione fatale, con Emmanuel che avrebbe reagito alla provocazione e Mancini che avrebbe risposto colpendolo in volto. Il nigeriano sarebbe a quel punto caduto per terra sbattendo la testa sull’asfalto e finendo in coma, prima di morire nell’ospedale della cittadina marchigiana.

Per me è una storia manipolata, una manipolazione mentale per costringere la popolazione ad accettare l’ingresso di svariati milioni di africani e arabi in Italia, di conseguenza nella UE a formare il “popolo equo-solidale” del nuovo super-stato continentale.
Emanuele significa “Dio è con noi” ucciso da un “mancino” (sinistro, non retto, ingiusto) però di nome Amedeo (= Ama Dio). Mah. Forse questo Mancini è un disgraziato del luogo tipo Vanni e Lotti che hanno coinvolto per creare il caso “contro il razzismo”. Qualcuno conosce i medici e paramedici che hanno soccorso il nigeriano constatandone la gravità delle condizioni?
‘Emmanuel Chidi Namdi, 36 anni, è stato ucciso nella città marchigiana nel primo pomeriggio di martedì 5 luglio, mentre passeggiava per strada con la consorte Chimiary, 24 anni. La coppia era arrivata in Italia 8 mesi fa, passando per la Libia, per fuggire da Boko Haram, il movimento terroristico islamico che insanguina la Nigeria.’ Come Isis, Haram potrebbe essere facilmente fermato da un intervento dell’ONU tramite truppe di interposizione. Già il collegamento con l’immigrazione recente mi fa sospettare si tratti di un episodio inscenato.
ADDENDUM Per me anche quella di Dallas, coi 5 poliziotti uccisi, è una provocazione. Alimentano i conflitti razziali per nascondere che il sistema finanziario-bancario globale sta saltando per aria.

8 luglio 2016

Tope, ratti spaziali e altre amenità estive

la NASA afferma di avere inviato nello spazio alcuni topi onde sperimentare gli effetti la permanenza di mammiferi nello spazio in vista di viaggi umani di lunga durata verso altri pianeti. Il fatta strano è che questi ratti spaziali non vengono mai mostrati fluttuare in assenza di peso. Chiusi in anguste gabbiette, riescono malapena a muoversi, da fare inorridire gli animalisti. Perfino se la ISS esistesse veramente.
Sarà che i topi, a differenza della graziosa astronauta, sono meno bravi attori nel fingere di essere in orbita intorno alla Terra?

8 luglio 2016

Pensione, gli italiani non ci credono più

Circa il 60% non è sicuro che sarà in grado di ottenere il reddito che desidera e quasi la metà dichiara di non sapere come fare per pianificarla.
Cresce leggermente la fiducia degli investitori italiani (il 42% nel 2015 contro il 40% del 2014) sul futuro dei mercati ma resta comunque l’incognita di pianificazione della pensione. Ad evidenziarlo è la quarta edizione del sondaggio ‘Investor Pulse 2016’ di BlackRock che prende in esame un campione di 2.000 italiani su un totale di oltre 31.000 investitori nel mondo. Dall’indagine gli italiani si confermano leader in Europa sugli investimenti obbligazionari (con una media del 13% sul portafoglio titoli). Rimane invece alta la disponibilità di liquidità anche se gli investitori italiani ammettono che dovrebbero detenere meno asset liquidi (circa 30% del portafoglio) di quanto non facciano in realtà (circa 49%).
I millennials si rivelano i piu’ ottimisti sul proprio futuro finanziario e più fiduciosi di ottenere una pensione adeguata (29%). In generale tuttavia, rispetto agli altri cittadini europei, sono ancora pochi gli italiani che hanno iniziato a risparmiare per la pensione. Circa il 60% non è sicuro che durante l’età della pensione sarà in grado di ottenere il reddito che desidera e quasi la metà dichiara di non sapere come fare per pianificare la propria pensione. ( http://www.ilpopulista.it/ )

A parte le percentuali che sono inventate (basta conoscere un attimo la numerologia e la cabala), stanno destrutturando il sistema previdenziale pubblico in favore dei privati. Esattamente come negli USA.
L’unico consiglio che posso dare io è di leggere il mio libro su Kaysing dove ci sono molte idee riguardo al vivere fuori dalla “rat race”.
Le pensioni sono servite a fidelizzare i cittadini nei confronti dello stato. Oggi gli stati nazionali li stanno demolendo, quindi istituti quali l’INPS non servono più, capito?

8 luglio 2016

A chi è destinato il “reddito di cittadinanza”?

Bill Hicks-Alex Jones lancia l’allarme. I clandestini che a milioni la massoneria ha sta “esodando” verso il vecchio continente non hanno i requisiti per lavorare regolarmente. Logico, anche per armeggiare attorno una caldaia a metano, oggigiorno, occorre una laurea in Ingegneria per capire come funziona e un’altra in Giurisprudenza per districarsi fra le normative regionali, nazionali ed europee.
Ed è per questo che gli agenti dei poteri occulti (quelli che vi menziono sempre) insistono per il “reddito di cittadinanza” altrimenti questi ragazzi che ci vengono inviati per americanizzarci si darebbero al crimine o se ne tornerebbero a casa loro. Vanificando il progetto di società completamente multirazziale e multireligiosa (cioè, tutte le religioni, nessuna religione).
Tutto contro il capitolo 11 della Genesi nella Bibbia.
L’odore di zolfo lo sentite quando leggete che da noi le regioni rosse, dopo 100 anni di lotta al cattolicesimo, finanziano la costruzione di moschee e centri islamici con soldi pubblici. Nell’Italia terminale Dio è morto, ma Allah sta benisimo!
Il nuovo “lider maximo” della politica italiana, Di Maio, invoca il “reddito di cittadinanza” senza spiegare agli italiani che per loro rimarrebbero soltanto le briciole. Del resto, anche Fidel Castro, per il quale fu coniata la locuzione che ho citato, ha detto che il comunismo non serve più. Lo ha scritto Gorbaciov nel suo libro di memorie che lo scopo del comunismo in Russia fu unicamente di annientare la religione cristiana, il resto fu una montatura per celare tale fine.
La massoneria ha vinto su tutti i fronti. Sembra.