I campionati di calcio sono manipolati? Basta ragionare!

Non scrivo mai di calcio poichè, al pari del cinema, è un sistema di controllo mentale e di “intrattenimento”. Trattenere dal ragionare.
Però ogni tanto c’è qualche filmato illustrante che tutti i campionati di calcio, per esempio europei e italiani, sono manipolati e intrecciati con altri eventi, di valenza politica o sportiva, dimostrando che il mondo in cui vivremmo è tutto artefatto.
Senza risalire troppo indietro in Italia. Negli anni ’70 bisognava integrare i meridionali “migranti” a Torino (sempre con lo scopo di mescolare le razze contro il capitolo 11 della Genesi). Allora dominavano la Juventus degli Agnelli e il Torino di Pianelli a fare da contraltare, come la Russia è ora dell’America in materia militare.
Negli anni ’80 con l’esplosione della TV commerciale, la “Milano da bere”, emerse il Milan di Berlusconi e il suo contraltare, l’Inter di Trapattoni (che prima faceva vincere la Juve). Juve dei record, Inter dei record.
Il trucco sta negli arbitri e nei mezzi di comunicazione che alimentano la “squadra vincente” predestinata. L’unica stagione in cui vi fu il sorteggio integrale degli arbitri in Serie a A e B (1985), lo scudetto fu vinto dal Verona di Bagnoli (in porta Garella!). A sostenerlo spesso era il giornalista Franco Rossi, morto precocemente di tumore.
Anni ’90 dominano Juve di Moggi (nessun trucco, come il Napoli qualche anno prima!) e sempre il Milan berlusconiano piduista.
E qui comincia il ballo delle “coincidenze”…
1983, lo scudetto dopo 40 anni torna alla lupa capitolina in occasione dell’Anno Santo straordinario che si apre il 25 marzo ’83. Nel ’92 si svolgono le Colombiadi a Genova, in occasione dei 500 anni dalla scoperta dell’America, il campionato va alla Sampdoria. Unico scudetto genovese non genoano.
L’organico della squadra di Boskov, al pari del Verona, era da centro classifica ma vinsero.  I calciatori e l’allenatore sono un fattore secondario. Andate a leggere, ad esempio, la formazione del Parma di Malesani di fine anni ’90. Eppure nonostante la corruzione di Tanzi non vinse niente.
Nel 2000, Giubileo “regolare” della Chiesa Cattolica a Roma. 1999-00 lo scudetto lo vince la Roma, nel 2000-01, la Lazio.
2002, olimpiadi in Grecia: l’europeo calcistico è vinto dalla Grecia con “aiutini” da parte degli arbitri e la formazione più improponibile per una squadra titolata.
Nel 1982 in Spagna, i mondiali furono vinti dalla nazionale di Bearzot forse in cambio di qualcosa. Il 28 novembre del 1982, la Prelatura della santa croce, meglio conosciuta come Opus Dei, ottiene la tanto agognata prelatura personale per il fondatore dell’opera: Josemaria Escrivà de Balaguer. Chi ricorda i falli di Gentile su Maradona con l’Argentina? Non fu espulso.
Di fatti recenti, non mi occupo poichè sono tanti anni che non so niente di calcio ma, se osservate, ci troverete fatti e prove che tutto è inscenato. Magari fosse solo lo sbarco sulla Luna!