Chi fuma è scemo (chi si droga no)

In previsione della legalizzazione delle droghe leggere (anticamera della legalizzazione di tutte) i poteri occulti hanno promosso questa campagna “Chi fuma è scemo” con l’attore Nino Frassica.
Il messaggio è chiaro: dato che il tabacco è legale anche se fa male, quindi la droga fa male ma può essere legalizzata. Gli USA, che telecomandano il nostro governo (ve lo scrivo da molti anni), hanno promosso varie campagne e articoli pseudoscientifici tendenti a dimostrare che la Maria Giovanna, cannabis addirittura cura il cancro e la NASA ha scoperto droga nello spazio:

http://curiosity.newsbella.it/marijuana-nello-spazio-la-nasa-scopre-del-thc-su-un-frammento-di-meteorite/

In Italia, la gente è talmente stupida che non capisce che gli USA ci considerano un protettorato di straccioni alla stregua di Macedonia o Ucraina, ora da impiegare come mercato per i prodotti delle multinazionali quotate a Wall Street.
E la cosa che fa sorridere, anche questo l’ho già scritto, è che, siccome la droga legale non riscuoterà successo, il “parlamento” antirazzista, europeista, equo-solidale, per il wi-fi libero dovrà autorizzare la “reclame” per gli spinelli quando la pubblicità del tabacco è vietata da mezzo secolo e passa. Il MIUR emanerà circolari rigorose vietando agli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado di parlare male della droga stigmatizzando gli alunni che ne fanno uso.