La stazione spaziale cinese Tiangong-2 è in orbita

La stazione spaziale cinese Tiangong-2 è in orbita

Alle 16:04 ora italiana (22:04 ora locale) la Cina ha lanciato in orbita la Tiangong-2 (TG-2), il suo secondo laboratorio orbitante. La partenza è avvenuta con successo dal Pad 921 del Jiuquan Satellite Launch Center nel deserto del Gobi, con il vettore Chang Zheng (Long March) 2F/T2.

Tiangong-2 separazione primo stadio

Il secondo “Palazzo Celeste” ha così iniziato la sua missione di due anni

Il Long March 2F è salito in verticale per 12 secondi prima di inserirsi su un percorso di volo in direzione sud-est che lo ha portato ad attraversare la Cina e a passare sopra l’Oceano Pacifico dove una flotta di navi era pronta a fare da ponte per le comunicazioni. I quattro booster, ciascuno lungo 15.3 metri con un diametro di 2.25 metri, sono stati spenti dopo due minuti e mezzo di volo e dopo aver bruciato oltre 40 tonnellate di propellene. La separazione è avvenuta a T+2:35.
Dopo circa cinque minuti è stato spento anche il secondo stadio. La separazione è avvenuta 9 minuti e 40 secondi dopo il lancio con la Tiangong-2 in un’orbita di trasferimento tra i 200 ed i 347 chilometri ed un’inclinazione di 42,8 gradi, in base a quanto riferito. L’orbita operativa sarà a 393 chilometri di quota.
( http://aliveuniverse.today/ )

È salito per soli 12 secondi? Poi si è diretto verso l’oceano Pacifico dove è probabilmente precipitato prontamente recuperato e fatto sparire da navi militari cinesi.