Corea del Nord vs Italy

Ieri ho assistito alla proiezione integrale di un ottimo documentario sulla Corea del Nord, dal titolo: ‘Under the Sun’. Si tratta di un documentario rubato da un regista russo che, con un semplice espediente, è riuscito ad aggirare la censura nordcoreana e mostrare i retroscena di un documentario di regime: la mancanza di motivazione degli abitanti, l’assenza del sorriso, la massificazione coatta e tutti quegli aspetti classici e spaventosi dei regimi comunisti.
Al termine della proiezione, il pensiero più diffuso tra il pubblico era: ma la situazione in Italia è davvero così diversa? Una piccola parte degli spettatori era scandalizzata da ciò che vedeva, la maggior parte invece faceva continui parallelismi con la situazione del nostro paese sedicente libero.
In Italia è assente del tutto (o quasi) la giustizia. In Italia lo ‘stato sociale’ è mostruosamente carente. In Italia insistono sull’individuo i macigni dell’istruzione obbligatoria di massa, della medicalizzazione imposta e della tassazione brutale. In Italia i media sono in mano ad un gruppuscolo di personaggi implicati con la politica e con sette segrete (mafie e massonerie varie). In Italia chi comanda (quelli di facciata, intendo) sono scelti dal capitale o da un gruppetto di pochi intrallazzoni dei partiti. L’Italia langue sotto il giogo della massoneria internazionale e delle banche che sono tutte (anche quelle italiane od europee, a dispetto del loro nome) private in mano a pochissimi elementi poco raccomandabili. In Italia chi svela segreti di stato o informa e ricerca su temi scottanti e clandestini (di interesse umano assoluto) viene perseguitato con mezzi disumani ed illeciti. In Italia sono decenni che la popolazione agonizza sotto una micidiale cappa biochimica, elargitaci dal cielo con la complicità dei militari (che dovrebbero invece difendere il proprio popolo per statuto), politici e sedicenti scienziati di regime. In Italia è del tutto fuori dal controllo democratico la gestione dei rifiuti e quella inerente le basi militari nocive, italiane e straniere. In Italia sono obbligatorie pratiche mediche discutibili sin dalla più tenera età. In Italia lo sfruttamento delle risorse avviene al di fuori del controllo democratico … Occorre continuare?

Avete mai visto l’interno di un call center? Avete mai visto come si lavora in un campo di pomodori italiano? Però avremo tra poco le nozze LGTB per tutti e la marjuana legalizzata, mentre possiamo alcolizzarci già da subito e fumare tabacchi adulterati per ottenere maggiore assuefazione … viva la libertà, viva l’Italia. ( http://offskies.blogspot.it/ )
BREVE COMMENTO Paghiamo ancora lo scotto di avere perso la guerra e il piano Marshall. Mussolini mise fuori legge la massoneria e loro si vendicarono, tramite i suoi consiglieri massoni, guidandolo in una guerra suicida della cui sconfitta paghiamo tuttora un prezzo salatissimo.

https://lh3.googleusercontent.com/-EElv0uOyISA/V-VGXomDctI/AAAAAAABZ1k/dxznxm-lUMIzn2Yhu1_z9oz79V0j8fjrwCJoC/w425-h660-p/16%2B-%2B1