I Satelliti TV non esistono: la conferma

Questo signore, che ringrazio per il video di risposta, tenta di smontare la teoria seconda la quale i satelliti della TV a diffusione diretta sono inesistenti. Ma è una completa catastrofe.

  1. Le parabole satellitari, in ispecie nei paesi non allineati e poco infra strutturati, puntano immancabilmente verso l’orizzonte, non verso il cielo.
  2. L’orbita geostazionaria si trova a 36.000 km d’altezza circa. Una quota diversa, da lui indicata, non consentirebbe di completare l’orbita ogni esattamente 23 ore, 56 minuti e 4 secondi da cui la dicitura ‘geostazionario’.
  3. Da tale distanza (circa il triplo del diametro terrestre) occorrerebbe una potenza d’impianto spaventosa. Non ci è dato sapere come vengano alimentati tali dispositivi.
  4. Quali sono le frequenze su cui operano i satelliti TV? La legge del quadrato inverso alla distanza (1/d2) dice che raddoppiando la distanza arriva solo un quarto del segnale emesso. Da 36 mila km, che segnale possiamo ricevere? Esiste una soglia limite anche per gli amplificatori più sofisticati i quali, fra l’altro, non vengono integrati in apparecchi da poche decine di euro disponibili nei centri commerciali.

Le tesi sostenute nel video sono valide sulla carta, anzi sulla lavagna. Tuttavia, nel mondo reale le cose stanno diversamente.

Articoli di approfondimento: TV satellitare, esiste o si tratta di una beffa?I satelliti GPS non esistono!La beffa dei telefoni satellitari