NASA & Facebook & Jeeg Robot & Piero Pelù

Dove sta l’inganno psicologico?
Il trucco sta nel fatto che la gente comune è talmente intontita che la stragrande maggioranza di coloro che hanno assistito alla presunta diretta, non ha tempo e modo di verificare che si è trattato di un falso.
Vi faccio un esempio italiano. Anni fa, qualcuno mise in giro la voce, divenuta subito ‘virale’, che Piero Pelù avesse inciso la sigla italiana di Jeeg Robot d’Acciaio, un vecchio cartone animato giapponese nello stile “robottoni”.
Nonostante la cosa fosse stata smentita, la notizia fece così presa che in molti ci credettero e forse ci credono ancora. Il concetto è che la maggior parte della popolazione è talmente indaffarata che vive solo delle notizie “mainstream”. Se le smentite alla bufala, non vanno “mainstream”, i coglioni che si fidano di “Striscia” o “Report” non accederanno alla verità delle cose.
Un altro esempio clamoroso è costituito dai fatti di Ustica. Si sa che vi fu almeno un sopravvissuto ma la narrazione ufficiale sancisce che l’aereo esplose in volo, pertanto non vi furono superstiti.
È così che il Potere controlla le masse, capito? Le masse non possiedono gli strumenti intellettuali ne culturali per discernere fra un fatto reale e uno potenzialmente inverosimile.
Quanti hanno saputo che il filmato dalla ISS trasmesso su Facebook era una ciofeca?
E a onore di verità musicale, diamo a Cesare quel che è di Cesare:
https://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Fogu
Incredibilmente, esiste anche la versione realmente eseguita da Pelù. Chissà se i sardi Pelù e Fogu non si fossero accordati per combinare lo scherzo…