Le conseguenze dirompenti della elezione di Donald Trump

Ho letto diversi commenti riguardanti la elezione del nuovo inquilino della Casa Bianca.
Nessuno ha afferrato la potenza devastante di tale evento. Non tanto per le promesse fatte che in gran parte non manterrà.
Il fatto è che Trump ha squarciato quella gabbia senza sbarre in cui siamo rinchiusi chiamata “politicamente corretto”. (vedi mio articolo su NEXUS 120)
Tipico il caso degli immigrati che tutti i giornali si ostinano a definire una “risorsa” e che “pagheranno la pensione ai nostri anziani”. Quando è vero giusto il contrario. La riforma Fornero e i tagli ai cittadini italiani stanno servendo al mantenimento e rieducazione sul suolo italiano a pletore di africani e arabi. Idem per la sanità. L’incremento dei ticket sanitari serve a coprire gli immani costi dell’assistenza sanitaria agli stranieri i quali, per un motivo o per l’altro, si curano e sono curati gratuitamente.
Simile discorso per il finto antagonismo Russia –  America. Finto lo è sempre stato ma Trump potrebbe dimostrare che la “guerra fredda” era solo inscenata al fine di spartirsi il mondo in “sfere d’influenza”.
Ancora, Trump potrebbe sfatare il mito della convenienza alle delocalizzazioni in Cina. Se produci in Cina impoverendo il tuo paese, gli operai, tramutati in disoccupati cronici, non avranno comunque i denari per comprare i prodotti importati dall’Oriente. Nemmeno le carabattole a un euro.
Notate che gli agenti degli USA in Italia, vedi Boldrini, Grillo, già si stanno riposizionando in ossequio alle nuove direttive. Curioso sarà vedere Bergoglio come si comporterà. Nel mio articolo, ora in edicola su Archeo Misteri Magazine (scritto a luglio), ipotizzavo le dimissioni del pontefice regnante a fine 2016 seguendo il modello americano dello spoil sysyem. Perciò io penso che l’avvento di Trump rappresenti un atto rivoluzionario, insediato molto verosimilmente per accelerare il NWO. Stiamo a vedere.

ARCHEO 25.pdf, page 1-64 @ HotFolder