L’ombra del monte Rainier conferma l’universo olografico

Leggo su Luogocomune questo commento sull’ombra proiettata in certi periodi dal vulcano Rainier: “Grazie charliemike per la bella foto, a dimostrazione di come senza satelliti… gps… google… nasa… etc… gli antichi siano arrivati a definire la sfericità della terra solo con la “semplice” osservazione dei fenomeni naturali.
Perfetta dimostrazione della superficialità di certi commentatori. In verità, la tipologia di ombra che si proietta verso l’alto, è indicativa di un sole relativamente vicino. Nemmeno la teoria della “terra piatta”, però,  spiega perfettamente il fenomeno. Stanti le enormi dimensioni della Terra, dove deve trovarsi la fonte luminosa per produrre un ombra verso l’alto di un oggetto che si erge, in fondo, per soli 4,4 km?