Trump si rimangia la prima promessa dopo tre giorni

Tutto come vi avevo predetto. Donald Trump è una “droga pesante” che il sistema ha mandato in campo onde cercare di procrastinare la propria fine. Un po’ come l’M5S oggi in Italia, Tsipras in Grecia. Il magnate americano assomiglia come tipologia al riccone destrorso alla Berlusconi di 20 anni fa. L’ex Cav ha solo eseguito gli ordini della massoneria (P2) come farà Trump.
Tra questi, vi è l’amalgama fra Europa, Nordamerica e Asia. Quindi una riforma sanitaria che copra meglio la popolazione sul modello nippo-europeo (impropriamente chiamata Obamacare) non sarà abolita. Stesso discorso per il resto del programma del Nuovo Ordine Mondiale: cioè la società multirazziale, la droga legale, la TAV. L’alta velocità ferroviaria rappresenta un esempio paradigmatico di come operano i poteri occulti. Prima la impongono dove la scristianizzazione e il “progresso” sono in fase avanzata (Giappone e Francia) poi al pari dei “diritti civili” (aborto, matrimoni-gay, eutanasia, veganismo=eliminazione cibi locali, cittadinanza digitale) arriva anche la TAV. Il tutto ha scopo di annientare il capitolo 11 della Genesi. Tutto ciò che avviene nel mondo ha una finalità esoterica anche se pochi (ancora) lo intuiscono.
Il neo-presidente americano, alla fine, si rivelerà niente più che un altro Berlusconi.

Articoli di approfondimento: Donald Trump: il trampolino di lancio del Nuovo Ordine Mondiale
Le conseguenze dirompenti della elezione di Donald Trump