La verità sul “reddito di cittadinanza”

Prendo spunto dal video di Carmine Martino per tornare sulla questione del rdc.
In realtà la questione è semplice. Tale sussidio serve unicamente a tutelare gli immigrati, quelli meno integrabili (anche nel mondo del lavoro). Lo scopo è puramente esoterico ossia mescolare le razze in spregio al capitolo 11 della Genesi. Più fonti d’informazione autorevole hanno sancito che i clandestini che vengono forzosamente accolti da noi, in Italia non ci rimangono perchè il welfare è assai migliore nel Nord Europa. In tutti i paesi europei, il rdc è appunto stato creato per favorire la permanenza di stranieri di tutte le razze. Altrimenti se ne tornerebbero al paese loro.
Per questo, a tutti i costi gli agenti dell’Abisso, da Renzi e Grillo a Maroni vogliono il rdc, non certo per aiutare i cittadini italiani.
Già un paio d’anni fa vi scrissi che l’unico motivo per cui in Italia non c’è ancora il rdc è poiché stampa e TV non hanno ancora escogitato il pretesto “equo-solidale” per giustificarlo solo agli stranieri, meglio se entrati clandestinamente. A causa della grave crisi, ovviamente, anche molti italiani ne avrebbero diritto. Se dispongono di tutti quei soldi, quindi, perchè hanno varato la riforma Fornero e tagliato lo stato sociale?
Per fare credere che il rdc sia cosa buona hanno inventato la storiella che, in futuro, ci sarà meno lavoro causa la robotizzazione. In realtà, l’automazione e l’informatizzazione della produzione richiedono molta manodopera intellettuale, vi è solo un ridefinizione di ruoli e competenze, non di bisogno di addetti in carne e ossa.
Alla fine della fiera, grazie al “reddito di cittadinanza” finiremo come gli USA o il Brasile: con milioni di senzatetto e disoccupati cronici che vanno di elemosina ma “di ogni colore, razza e religione”. In omaggio alla costituzione.
ADDENDUM Poi in Italia gli stipendi sono troppo bassi per un rdc di 700 euro. Conosco una persona la quale, prima di passare di livello, guadagnava 1050 € netti ma ne spendeva 200 di benzina mensilmente per recarsi al lavoro. Le sarebbe convenuto rimanere a casa col rdc salvaguardando il valore dell’auto percorrendo meno km.