Trump, Farage pensa a trasferirsi in USA

(ANSA) – LONDRA, 24 NOV – Continua la spola attraverso l’oceano di Nigel Farage, atteso di nuovo dal presidente eletto americano Donald Trump la settimana prossima. Lo scrive oggi il Daily Telegraph, avanzando l’ipotesi che il leader euroscettico britannico – per il quale Trump aveva lanciato l’idea di una nomina ad ambasciatore di Londra a Washington, suscitando l’imbarazzata reazione negativa del governo conservatore di Theresa May – potrebbe trasferirsi per un periodo direttamente negli Usa: magari come consigliere piu’ o meno informale della nuova amministrazione alla Casa Bianca e del suo amico Donald. Al momento si tratta solo di congetture. Ma di certo le porte del neopresidente restano aperte per mister Brexit, che in patria e’ tornato alla guida dell’Ukip, ma solo ad interim in attesa dell’elezione di un nuovo leader, e da tempo appare alla ricerca di nuovi stimoli. Stando al Telegraph, nella prossima missione sara’ accompagnato di nuovo da Aaron Banks, businessman dell’Ukip, e dal consulente Andy Wigmore.

Vi ricordate che ve lo dissi subito dopo le elezioni europee, maggio 2014? Una delle prove che Il M5S è una creazione della CIA stava nella bizzarra e inaspettata alleanza di Beppe Grillo con Nigel Farage, anche egli un agente degli americani.

https://i2.wp.com/www.beppegrillo.it/immagini/immagini/grillo_farage_ukip.jpg