Archive for dicembre 19th, 2016

19 dicembre 2016

Assassinato l’ambasciatore russo in Turchia

“Il momento prima: l’ambasciatore russo in Turchia osserva un dipinto in una galleria ad Ankara oggi in precedenza. Dietro di lui, il suo assassino.” Mah, a me sembra una montatura in preparazione della terza guerra mondiale che, come vi dissi anni fa, doveva scoppiare fra il 2015 e il 2017.
ambasciatore-russoBerlino, camion contro la folla: nove morti al mercatino di Natale. Almeno nove morti e 50 feriti. Media Usa: “L’Isis ha rivendicato l’attentato“. Arrestato l’autista, morto il complice” Solita messa in scena in funzione anticristiana. Attentato rivendicato dai (soliti) media americani e Isis (Iside) dea massonica. Falso attentato, ormai non ci crede più nessuno.

Annunci
19 dicembre 2016

Rosario Marcianò si smaschera come agente dei poteri occulti?

Avevo sempre avuto dei sospetti sull’operato di Rosario Marcianò. La sua renitenza ad occuparsi di Terra piatta e sbarco sulla Luna, qualche post sulla ISS che mi aveva dato l’idea essere stato pubblicato apposta per darsi una patina di credibilità.
Questo post lo conferma. Scrivere alla Boldrini significa legittimarla. Quando essa, imposta come indipendente nelle liste SEL (quindi non è neanche comunista), agisce chiaramente per conto dei poteri occulti.
Vi avevo già fatto osservare due cose: la prima è che le scie chimiche sono probabilmente un’arma di distrazione di massa, in quanto, i poteri occulti le spruzzerebbero già completamente trasparenti. Ovviamente LE SCIE CHIMICHE ESISTONO ma, al pari dei dibattiti sui vaccini, sono impiegate anche a scopo mediatico. La seconda cosa che mi da da pensare è il coinvolgimento di Marcianò in processi e cause giudiziarie reali. Tutti sanno che l’apparato giudiziario è una messa in scena e tutto ciò che vi finisce dentro è automaticamente legittimato. Se la massoneria vuole ostacolare qualcuno, non lo trascina di certo in tribunale. E parlo per esperienza personale.
Il siciliano residente in Liguria si rende, a dir poco, ridicolo quando, riferendosi ai debunker, scrive: Allora mi sorge un dubbio: che siano davvero agenti governativi? La Boldrini è stipendiata dallo stato e “da lavoro” ad altri statali come ogni azienda “da lavoro” prima alle imprese appartenenti al suo stesso proprietario.
A naso, direi che con questo post, Marcianò si smaschera definitivamente come gatekeeper, al pari dei vari Mazzucco, Mandarà, Chiesa e altri ancora insospettabili. Peccato.

19 dicembre 2016

I bilanci di Trenitalia e NTV sono fasulli?

Italo sbarca sulla Milano-Venezia Acquistati 12 treni, 150 le assunzioni
Per Alstom una commessa del valore di 1,2 miliardi di euro considerando anche i servizi di manutenzione. La competizione con Trenitalia sui prezzi e sui servizi (Corriere della Sera)

Gli investimenti per la TAV, sia infrastrutturali che per il servizio, sono immensamente superiori ai ricavi previsti. Vuol dire che il progetto TAV transnazionale europeo ha altri scopi: costruire una nuova rete ferroviaria che “unisca” il super-stato continentale in fase di realizzazione.
L’immane costo economico (e ambientale) dell’alta velocità Torino-Lione non sarà mai recuperato, nemmeno in 100 anni.
Hanno inscenato una finta concorrenza, in Italia, fra Italo e Frecciarossa in modo tale da avere il pretesto di abbassare il costo dello spostamento della gente favorendo la mescolanza delle razze. Abbiamo osservato, di recente, le proteste dei dipendnti statali meridionali che non vogliono venire al Nord causa costo della vita elevato. Almeno col pretesto delle “promozioni” quasi gli regalano il biglietti per viaggiare in treno. Idem con gli scafisti, raramente arrestati e mai condannati, che traghettano clandestini in Italia a nessun rischio.
Solito esempio: in Piemonte hanno chiuso ben 13 (tredici) ferrovie locali per risparmiare miseri 4 milioni di euro annui. Non si capisce perchè, onde incrementare il trasporto passeggeri su rotaia, sconti e promozioni non vengano applicati sulle tratte secondarie.
Il governo Renzi ha stanziato 4 miliardi di euro per l'”accoglienza”, mille volte tanto. Quindi, i soldi ci sono. Tutta la manfrina sugli “sprechi” e il “rigore nei conti” è servita a ridislocare stanziamenti da capitoli di spesa ad altri.
Capito?