USA, Trump presidente. Ecco le conseguenze sulle politica italiana

Le conseguenze, lo scrivo subito saranno nefaste.
Dietro l’euro e l’immigrazione ci sono gli USA come vi spiego da anni. Trump ci costringerà ad accogliere e dotare di diploma, mantenuti col “reddito di cittadinanza”, milioni di africani e arabi per americanizzarci.
Non ci consentiranno mai di mollare la moneta unica europea che fa comodo alle aziende USA. Il neo-presidente ha appoggiato l’uscita dalla UE della Gran Bretagna (Farage evidentemente uomo CIA) ma non ha speso una singola parola contro l’euro.
Grazie a prestanome locali, la CIA ha creato partiti fantoccio quali Tsipras, Podemos e M5S. Movimenti che integrano completamente la politica americana della “cittadinanza digitale”, “droga libera”, ius soli, inglese obbligatorio eccetera. Trump è una specie di Berlusconi di 20 anni fa, è un massone pure lui, ciò che proclama non corrisponderà alla realtà delle sue decisioni. Il fatto poi che voglia chiudere la NATO è la più grande fandonia americana dopo lo sbarco sulla Luna.
Prima di imporre la lingua inglese nelle scuole, stanno rottamando il congiuntivo, imbastardendo la lingua, prodromo dell’abbandono dell’italiano come idioma letterario e d’uso ufficiale.
A Padova, il sindaco, che si opponeva agli immigrati, è stato fatto cadere senza motivo, dopodiché sono arrivati decine di milioni di euro per l'”accoglienza” e solo per il comune patavino. Però Renzi e Grillo per risparmiare somme assai inferiori stanno chiudendo gli ospedali, i punti nascita, gli uffici postali, i tribunali e le ferrovie secondarie.
L’amministrazione Trump sarà una tragedia per l’Italia. Poco male, la tragedia di uno stato ridicolo.

Advertisements