La decisione della Consulta sull’Italicum: “Ballottaggio incostituzionale”

Roma, 25 Gen. – E’ arrivata alle ore 17: 00 di oggi la tanto attesa decisione della Consulta sull’Italicum. Una decisione che porta a una legge immediatamente applicabile. «La Corte costituzionale ha dichiarato illegittimi il ballottaggio e i capilista bloccati previsti dall’Italicum, mentre ha dato via libera al premio di maggioranza previsto dalla legge elettorale per il partito che supera il 40% dei voti alle elezioni. Bocciata anche la disposizione che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione il proprio collegio d’elezione. Così modificata, la legge è dichiarata subito applicabile», così riassume l’Ansa dai primi dispacci della nota ufficiale della Consulta, usciti proprio pochi minuti fa. ( http://www.sciscianonotizie.it/ )

Vedete che l’Italia è uno stato di merda. La suprema corte ha salvato un premio di maggioranza di stampo fascista (legge Acerbo) mentre ha “cassato” il ballottaggio che, col doppio turno alla francese, avrebbe migliorato la democrazia rappresentativa.
Questo consesso composto da massoni, pedofili, cocainomani strapagati in ossequio agli ordini provenienti dalla Casa Bianca deve mandare a palazzo Chigi qualcuno fedele a Trump. Le banderuole Grillo e Boldrini si sono già candidate.
Ciò ve l’ho avevo scritto nel post del 5 dicembre, subito dopo il risultato del referendum. Ma ancora prima, dopo l’elezione del magnate newyorchese. (Per questo, la sentenza prevista a dicembre, è stata rinviata a dopo l’insediamento ufficiale del nuovo presidente americano.)
Bisogna vedere adesso cosa vuole il nuovo inquilino del Campidoglio di Washington.
Non so se la CIA rinuncerà facilmente ai dollari investiti nel creare la falsa antitesi Leopolda – M5S.
Inoltre le emanazioni sataniche della UE non ci consentiranno senza sforzo di frenare il piano Kalergi (vedi la fretta di approvare lo ius soli, adozioni gay), ne di accettare la fine dell’euro. A naso, direi che la sentenza mira a rendere ingovernabile il paese in modo da fare passare ogni porcheria a colpi di maggioranza “liquida” come per Belgio e Spagna.
Staremo a vedere, come al solito. Non non ci possiamo fare niente, noi poveri “tapini” siamo vasi di coccio in mezzo ai vasi di ferro di manzoniana memoria.
NOTA Superfluo rammentare che la situazione italiana continuerà a peggiorare, l’Italia è finita. Sappiatelo, mi sento in dovere di ribadirlo.
NEOLINGUA ORWELLIANA ‘Il piano Ue per bloccare i migranti: blocco navale davanti alla Libia’ (Il Giornale). Ogniqualvolta danno notizie simili, significa che aprono di più le frontiere!

Annunci