Uscita dall’euro: l'”uovo di Colombo” di Claudio Borghi

Sembra quasi logico ma è una trovata geniale. Stampare titoli di stato di piccolo taglio e impiegarli da banconote. Ciò è assolutamente lecito dato che le stesse banconote euro sono titoli fiduciari a corso legale: cioè, una convenzione per cui tutti ne riconoscono il valore e ognuno è tenuto ad accettarli per il valore nominale e non per il valore in quanto foglietti di carta colorati.
Interessante sarà vedere (a parte se Borghi non lo ammazzano prima) quale sarà il valore contro euro. In caso di fluttuazione libera, le “bancobot” (datemi credito per il neologismo) entrerebbero a fare parte del Forex a tutti gli effetti. Certo che però, se la pezzatura è troppo grande, si rischia a Napoli ne producano camionate nottetempo in stamperie clandestine. Come Totò e Peppino nel film La banda degli onesti!

Annunci