Archive for marzo, 2017

31 marzo 2017

11 settembre 2001: ulteriori conferme


L’agenzia di stampa Adnkronos, pubblica alcune fotografie inedite dell’attacco al Pentagono dell’11 Settembre 2001. Tali immagini danno ulteriore conferma che ad impattare contro l’edificio non sia stato un aereo di linea ma un missile balistico. Esilarante poi il rinvenimento, in quell’inferno di fuoco, di un frammento della carlinga del presunto aereo con ben leggibili il logo della compagnia aerea ed alcuni dati di identificazione scritti a pennarello!

Davvero divertente, soprattutto se si considera che nulla o quasi è stato rinvenuto dell’aereo stesso. Da manuale infine il foro perfettamente circolare prodotto dal missile, ben 3 corpi di fabbrica dopo quello esterno.

Tutto l’evento è stato realizzato con scarsissima abilità e palesi errori, quasi a voler lasciare evidenti tracce di manipolazione in modo da lanciare un segnale di sfrontata sicumera a chiunque abbia avuto almeno qualche neurone funzionante. ( http://offskies.blogspot.it/ )

31 marzo 2017

L’invenzione della “mafia” per mescolare le razze

Scuola e legalità, nel Laboratorio urbano i “100 passi” dei ragazzi contro la mafia 

Scuola e legalità, nel Laboratorio urbano i “100 passi” dei ragazzi contro la mafia

 “Dovete iscrivervi tutti al partito delle cellule sane”. Questo è stato l’invito del magistrato Alberto Maritati, già senatore della Repubblica, rivolto ai numerosi presenti all’inaugurazione della mostra “I nostri Cento Passi” presso l’Open Space Hopera di piazza Falconieri a Monteroni.
L’istituto comprensivo Primo polo e l’istituto comprensivo “Vittorio Bodini” insieme all’Amministrazione Comunale hanno voluto promuovere una settimana a favore della legalità al fine di sensibilizzare le nuove generazioni nell’attuare comportamenti sempre corretti sin dai piccoli gesti.  La mostra propone cento passi realizzati dalle oltre quaranta scuole aderenti alla rete “Veliero Parlante” nell’anno scolastico 2015-16; tra tutti gli elaborati realizzati dagli alunni, reduci da un percorso che li ha resi consapevoli dell’imprescindibile necessità di promuovere la legalità e la lotta alla mentalità mafiosa, si sono potuti evidenziare frasi e disegni inerenti il tema e presentati all’interno di questo itinerario ricco di riflessione e soprattutto d’impegno civile; il tutto è divenuto anche un pregevole volume che diventa, nelle mani del lettore, uno scrigno in cui si può ritrovare l’affermazione di sani comportamenti nel ricordo della fatidica distanza che separava la casa di Peppino Impastato da quella del boss Badalamenti. ( https://www.tgmonteroni.it/ )

Tutti sanno che la mafia non esiste. È la mentalità meridionale che non accetta l’imposizione burocratica dell’unità d’Italia. La parola mafia compare nella lingua italiana solo nel 1866, a distanza di 5  anni dall’unificazione savoiarda.
Il concetto di “mafia” (e “camorra”, “ndrangheta”) è profondamente razzista. Significa additare i meridionali come “gente geneticamente cattiva” quando invece si tratta solo di differenze etniche fra Nord e Sud.
Sia il Fascismo che la Repubblica Italiana hanno tentato di ammorbare la mentalità meridionale mescolando le razze spedendo milioni di meridionali al Nord, col confino e soggiorno obbligato, regalando loro posti nella pubblica amministrazione senza manco un concorso. Mente sopra il Tevere, per essere assunti nella PA, ci dicono che ci vuole un “concorso”.
Impiegano la scuola pubblica per lavare il cervello ai giovani col mito dello “stato buono”. Molti delitti “di mafia” hanno altra “eziologia” oppure sono inscenati per generare paura.
Stesso giochetto fanno con gli immigrati che fanno entrare, coccolandoli in ogni modo, però dicendo che sono “sporchi e cattivi” perchè si comportano come al loro paese anzichè adeguarsi alle “normative europee”.
Dicono che i meridionali devono emigrare perchè “c’è la mafia”, similmente dicono ai giovani magrebini che devono venire in Italia “perchè c’è la guerra”.
Questo è il famoso sistema massonico, strano che nessuno dei sedicenti esperti di poteri occulti lo dica.

La comparsa di mafia è più o meno coeva a quella di camorra, ma priva di precedenti anteriori al periodo postunitario: ( http://www.linkiesta.it/it/article/2014/10/27/da-dove-viene-la-parola-mafia-la-crusca-risponde/23300/ )

29 marzo 2017

“Ti porto la Luna” edizione 2017: anche quest’anno potrete vedere da vicino un campione di Luna

Volete vedere una roccia lunare da vicino? Potrete farlo grazie al tour scientifico Ti porto la Luna, che preleverà a Houston, in Texas, uno dei campioni di Luna raccolti dagli astronauti delle missioni Apollo e per gentile concessione della NASA lo porterà in varie località italiane dal 25 marzo al 18 giugno per raccontarne la storia e soprattutto narrare con immagini e filmati in HD, spesso inediti, l’avventura degli uomini che hanno viaggiato nello spazio per portarla sulla Terra.
Il tour è il proseguimento di quelli del 2015 e del 2016, che hanno avuto un grandissimo successo: stavolta la roccia sarà una di quelle raccolte dalla missione Apollo 15 nel 1971. Si tratta di un basalto lunare risalente a circa 3,3 miliardi di anni fa.
Ti porto la Luna è ideato e gestito da Luigi Pizzimenti, Presidente dell’Associazione per la Divulgazione Astronomica e Astronautica (ADAA). Se volete conoscerne i dettagli, le date e località, o se volete contattare Luigi per organizzare una tappa del tour, andate a Tiportolaluna.it.
Segnalo inoltre un’altra iniziativa spaziale di Luigi: l’astronauta lunare Charlie Duke sarà allo Sheraton di Malpensa sabato 29 e domenica 30 aprile per una cena di gala e per una conferenza e io avrò l’onore di tradurre per lui. I dettagli dell’evento sono qui.
Ex Luna scientia! ( http://attivissimo.blogspot.it/2017/03/ti-porto-la-luna-2017-anche-questanno.html )

Rammento un detto del mio vecchio professore di Mineralogia all’università (uno degli autori del libro “Minerali e Rocce”): “molti sedicenti studenti di geologia non saprebbero distinguere uno spato d’Islanda da un pezzo di marciapiede”.
Ora, con quale criterio una persona qualunque potrebbe avere la certezza che una certa roccia è “lunare”? Per quanto mi riguarda, come disse Bill Kaysing, le rocce lunari potrebbero essere state tranquillamente fabbricate in laboratorio, tramite speciali forni, metamorfosando campioni terrestri. Oppure, essere state recuperate in Antartide nel misterioso viaggio che Wernher Von Braun compì nel 1967. Un esemplare di roccia lunare, donata dagli astronauti a un museo di Amsterdam, si è rivelata essere legno pietrificato. Non mi risulta ci siano mai stati alberi sulla Luna!

Testi di approfondimento: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WESTLA LUNA DI CARTA.
Articoli di approfondimento: Lo strano viaggio del dottor Von Braun

27 marzo 2017

“Adamo Cadmoni” e la croce in cielo


Ci sono storie incredibili, come quelle di apparizioni fulminee, che in un baleno, ridanno speranza e fiducia alle persone di tutto il mondo. Sì, perché questa è la storia di Adamo Cadmoni, studente della provincia barese in volo verso Amsterdam con degli amici per una vacanza di piacere post-esami. Adamo, ad un certo punto, ha scattato quella che potrebbe essere la foto del decennio, forse del secolo: “Ero seduto sul posto accanto al finestrino e ho visto comparire quella visione. Inizialmente non ho creduto ai miei occhi, così ho chiesto confermai ai miei compagni di posti che increduli non hanno potuto che confermare le mie visioni. Quella in cielo, a 5000 metri di altezza era una croce di Cristo, una visione, un miracolo, chiamatelo come vi pare, abbiamo fatto decine di foto più o meno buone a quella immagine che ha lasciato tutti noi a bocca aperta per alcuni minuti. Subito dopo, si è smaterializzata di fronte ai nostri occhi, causando un senso di grande gioia e rivelazione. Che incredibile emozione”. Adamo ha rilasciato la foto al nostro giornale che ha potuto, quindi, pubblicarla in anteprima. Secondo l’esperto cristologico, Josef Lakatena si tratta di miracolo: “Il Signore, quasi per legge di vicinanza, si manifesta quanto più in alto. Non è raro trovare testimonianze di alcuni astronauti che dicono di aver visto il volto di Dio nell’universo. Bene, questa volta ha voluto dare un segno divino più in basso, incredibile ma vero, come si dice, le vie del signore sono infinite, è proprio così”. Vi lasciamo a meditare sulla foto che sta facendo da alcune ore il giro del web. (ilfattoquotidAIno.it )

Classica fake news (notizia completamente inventata) di un sito di adoratori di belzebu, riferimento al piacere e all’altra fake news Adam Kadmon (tutta la TV è inscenata) per “avvelenare i pozzi” della fede religiosa. Tipo l’ultimo ‘live dallo spazio’ della ISS dove dicono papa 1 e papa 2 inneggiando al fatto che hanno imposto al soglio pontificio uno di loro per smantellare la Chiesa dall’interno. Ratzinger (‘papa Ratzy’ come lo chiama Lady Gaga) è tenuto prigioniero in Vaticano in attesa di farlo morire (magari dicendo che è AIDS). Chiaro anche il riferimento, dalla foto, alle scie chimiche che è un complotto dei poteri occulti anche se il buon Marcianò stenta a dirvelo.

Minuto 21:50 (la tipa dice ‘papa 1, papa 2’, l’astronauta ripete e la tipa dice poi ‘papi’, ormai gli ‘sporcaccioni’ non si vergognano più di niente).

27 marzo 2017

La parola inglese “dog” coniata in spregio a Dio

Chiunque abbia studiato la lingua inglese sa che ‘cane’ si dice dog e ‘Dio’ si dice God. Ora, alcuni ricercatori sostengono che la prima parola sia stata coniata dal nulla in spregio a Dio, cioè God scritto alla rovescia.
Può sembrare una teoria campata in aria, però la genesi di ‘dog’ è sconosciuta. L’inglese, ci viene detto, è la fusione di una struttura linguistica germanica, l’anglo-sassone, arricchita da apporti latini e franchi attraverso i normanni.
Però, nelle lingue neo-latine, ‘cane’ si dice similmente alla radice latina ‘canis’ e nelle lingue germaniche, in genere, si dice hond/hund (corrispettivo dell’inglese ‘hound’). La teoria “accreditata” è che una feroce razza canina fu selezionata e chiamata ‘dog’ e, col tempo, tale denominazione venne esteso a tutti i cani in luogo del termine ‘hund’. Come ci si aspetta, invece, l’origine di ‘God’, Old English di origine germanica simile all’olandese ‘god’ e al tedesco ‘Gott’.
Pure le altre spiegazioni sparute che si trovano in rete sull’origine del lemma ‘dog’ sono poco convincenti. Scommetto che il vostro insegnante d’inglese non lo sa.

[late OE. docga (once in a gloss); previous history and origin unknown. (The generic name in OE., as in the Teutonic langs. generally, was hund: see HOUND.) So far as the evidence goes, the word appears first in English, as the name of a powerful breed or race of dogs, with which the name was introduced into the continental languages, usually, in early instances, with the attribute ‘English’. Thus mod.Du. dog, late 16th c. dogge (‘een dogghe, vn gros matin d’Engleterre, canis anglicus’, Plantijn Thesaur. 1573), Ger. dogge, in 16-17th c. dock, docke, dogg (‘englische Dock’, Onomast. 1582, ‘eine englische Docke’, 1653), LG. dogge, Da. dogge, Sw. dogg; F. dogue (‘le genereux dogue anglais’, Du Bellay 15..), It., Sp., Pg. dogo, Pg. also dogue; in all the languages applied to some variety or race of dog.]

Why is “dog” one of the great mysteries of the English language?

26 marzo 2017

Mappa della Terra Piatta [2]

Mappa terra piana

In merito alla forma della Terra, riconosciamo ormai che la sfera è superata, obsoleta, francamente insostenibile. Tuttavia, anche la Proiezione Azimutale Polare (cartina Gleason) evidenzia distorsioni.
In considerazione del testo biblico, molto verosimilmente la mappa sopra è più aderente alla realtà, disegnando i “4 angoli” citati nella Bibbia. Tiene conto delle distorsioni nell'”emisfero” meridionale dove l’Africa, ad esempio, è rappresentata nelle sue dimensioni corrette. Pare che anche la cosmologia cinese prevedesse una Terra stazionaria, piatta e di forma quadrata ai tempi dell’arrivo del missionario gesuita marchigiano Matteo Ricci. Fu solo con l’avvento dei portoghesi che il modello eliocentrico europeo fu introdotto nell’impero cinese.

Cf. M. FONTANA Matteo Ricci: Un Gesuita alla Corte dei Ming, Mondadori, Milano 2005, 60 – 64.

Articoli di approfondimento: Mappa della Terra Piatta [1]

24 marzo 2017

SCIE CHIMICHE. Tutti devono sapere!

Ottimo video di Tommix.
BREVE COMMENTO Le scie chimiche, a mio parere, sono ANCHE una psy-op di un qualche tipo. Fare volare questi aerei ha un costo immane, chi lo sostiene?
La spiegazione più semplice, sempre a mio avviso, è che siano un’arma meteorologica per causare il cosiddetto riscaldamento globale in modo da spingere verso il governo unico mondiale. Problema globale = soluzione globale.
Ci potrebbero essere altre spiegazioni, probabilmente preludenti alla rivelazione che la Terra è piatta.
Poi una correzione, le scie chimiche non sono un “crimine di stato” ma di coloro che hanno, fra l’altro, diviso la popolazione in stati per controllarla meglio.
NOTA A MERGINE Si desume, ahimè, in tutta la sua drammaticità, come l’ambientalismo associativo sia organico al potere, esempio i NOTAV. Silenzio di tomba sulle scie chimiche. Fingono solamente di esser contro i centri commerciali, contro l’asfalto e parcheggi che distruggono l’ambiente. Promuovono invece il “veganismo” per annientare l’identità culinaria locale.

23 marzo 2017

Attentato di Londra, la bolognese ferita: «La gente urlava e fuggiva dal ponte»

La ragazza è stata medicata in ospedale, dopo aver riportato ferite superficiali ed escoriazioni alle gambe e ad un fianco. Già dimessa, sta bene.

BOLOGNA — Il rumore di un forte botto, le urla, la gente in fuga. È accaduto tutto in una manciata di secondi e una giovane bolognese si è ritrovata schiacciata contro la balaustra del Westminster Bridge durante l’attentato di ieri a Londra.Fortunatamente dopo attimi di paura è riuscita ad alzarsi e ha realizzato cosa stava succedendo: il suv era a pochi metri da lei, guidato da un imam di Clapton che ha ucciso un poliziotto e una donna. La 28enne bolognese vive da sei anni a Londra ed è una dei venti feriti dell’attentato di Londra.
«Ieri pomeriggio come spesso capita quando è in pausa dal lavoro durante le belle giornate — racconta scossa sua cugina Silvia Grandi, critica d’arte e docente dell’Alma Mater — aveva deciso di fare due passi, quando all’improvviso senza rendersi conto di nulla ha sentito un forte rumore, le urla ed è stata investita dalla calca che fuggiva dall’auto impazzita».
La ragazza ha tranquillizzato immediatamente i familiari con alcuni messaggi, subito dopo l’attentato è stata trasportata in ospedale ed è stata sottoposta a controlli che hanno escluso fratture o ferite più gravi. Per questo è stata dimessa anche se «è tutt’ora sconvolta per quanto le è accaduto», continua con voce incrinata Silvia Grandi: «Abbiamo avuto tanta paura, da quello che ci ha raccontato è rimasta schiacciata contro la balaustra del ponte, travolta da altri ragazzi francesi », che invece avrebbero riportato ferite più gravi. La ragazza bolognese lavora in un noto ristorante di Regent Street, a mezz’ora a piedi dal luogo dell’attentato dove Abu Izzadeen si è scagliato a forte velocità sulla folla a bordo del suo suv, da cui è sceso per accoltellare a morte un poliziotto prima di essere ucciso da un altro agente.
A Londra anche il pugile riminese Maurizio Stecca, che era appena uscito dal Parlamento inglese quando ha visto l’attentatore. «Ha preso a correre proprio verso di noi, allora un uomo con un abito elegante è uscito da una porta laterale ha esploso tre colpi e l’ha ucciso». Un’altra bolognese che vive da anni a Londra, Irene Musumeci Klein, racconta: «Tornando a casa ho visto polizia ovunque, ma ormai non ci facciamo più caso». ( http://corrieredibologna.corriere.it/ )

Il Corriere in mano agli americani e diretto dal massone Fontana, pro-gay, pro-euro, pro droga legale, pro suicidio assistito, spaccia questi stupidi scherzi quali realtà. Senza farci mancare la “preziosa” testimonianza della usuale iper-laureata, iper-emancipata “vittima” italiota.

23 marzo 2017

Il significato esoterico del “reddito di cittadinanza”

di MoVimento 5 Stelle Toscana

398 mila toscani vivono con un ISEE inferiore a 6500 euro (10,6% della popolazione). 155 mila famiglie che vivono quindi in povertà assoluta. Davanti a numeri del genere non potevamo stare fermi e in silenzio, queste sono le priorità.
Così, in attesa di veder approvata dal Parlamento la nostra proposta nazionale sul Reddito di Cittadinanza, abbiamo studiato una misura regionale per portare in tre anni la quasi totalità di queste 155 mila famiglie ad una condizione di dignità minima, possibile e necessaria. Il nostro Reddito di cittadinanza non è un’iniziativa assistenzialista, ma è una vera misura per l’economia e un azione di sostegno al ricollocamento lavorativo.
Per noi quando un povero cerca di uscire dalla sua condizione, recandosi al Centro per l’Impiego, deve trovare chi studia insieme a lui un percorso di ricollocamento e affianca a questo un sostegno economico diretto, come in tutti i paesi europei (Grecia esclusa). In Toscana questo è possibile, esiste persino una legge che già prevede il contributo finanziario a chi cerca lavoro, ma non è mai stata attuata. Ci siamo appoggiati su questa e su altri appigli normativi, per prima la nostra splendida Costituzione Repubblicana, per dire che il Reddito di Cittadinanza è una misura di civiltà e dignità che completa il percorso democratico.
Per riuscire nell’impresa di annullare la povertà in Toscana col nostro reddito di cittadinanza basterebbero circa 173 milioni di euro l’anno. E noi abbiamo trovato le dovute coperture, tra capitoli di spesa liberi (dove la politica può decidere senza problemi) e recupero degli sprechi, anche se siamo in attesa di leggere la Legge di Bilancio 2017 governativa e a cascata quella regionale per aggiornarle.
L’importante è chiarire che si può fare e ora tutti i toscani poveri possono avere una via d’uscita.
Aspettiamo su Rousseau i contributi di tutti gli iscritti toscani al Movimento 5 Stelle per discutere la proposta e prepararla al momento decisivo: il dibattito in Consiglio Regionale. ( http://www.ilblogdellestelle.it/reddito_di_cittadinanza_in_toscana_subito.html )

Come io vi avevo anticipato sin dal 2012, quando Grillo “starnazzava” insistentemente sul “reddito di cittadinanza”, esso è mirato a trattenere gli immigrati. Lo scopo è di contravvenire al Capitolo 11 della Genesi (Bibbia).
Lapalissiano era sapere che la menzogna grillina sarebbe emersa, prima o poi. Infatti, adesso la proposta sul RdC, non è più basata sul reddito ma sul ISEE (indicatore di povertà assommante diversi parametri). Ora, il problema è che la verifica ISEE presenta due sonore falle:

  1. Non tiene conto delle proprietà/redditi che gli stranieri hanno fuori Italia.
  2. Conteggia a “ricchezza” beni (es. immobili) anche se non producono reddito, anzi costituirono un costo per il loro mantenimento, inclusa la tassazione cui sono sottoposti.

E le “falle” nella struttura ISEE sono volute per favorire la mescolanza delle razze. Ciò che dice il M5S è completamente falso. La Toscana sta fallendo economicamente, di lavoro (regolare) non c’è ne è, per la politica del massone (di quarto sfalcio) Renzi. I Centri per l’Impiego sono utili quanto un negozio di stufe nel Sahara e l’agricoltura sta divenendo largamente anti-economica. Il Poroshenko nostrano ha ridotto l’Italia a livello dell’Ucraina salvo poi dire che ci vuole il rdc “per combattere la povertà”. Se ben rammentate, anche ciò lo scrissi diversi anni fa.
State tranquilli che il limite di 6500 euro verrà abbassato a 3-4 mila (“perchè Roma non ci da i fondi”) in modo tale che il 90% dei beneficiari del RdC sia straniero, preferibilmente non di razza bianca. Renzi e Grillo agiscono in sinergia, ius soli e rdc, mentre fingono di litigare sulla “casta”.
Tutto il resto è soltanto un’abile cortina di fumo.

https://it.wikipedia.org/wiki/Indicatore_della_situazione_economica_equivalente

22 marzo 2017

Aridàtece le Pandemie esotiche!


Vi ricordate delle Pandemie esotiche? Allarmi mediatici, mappature del contagio, la suina, l’aviaria, le sigle come H1N1, H5N1 e via dicendo? L’esaurimento dei farmaci antiinfluenzali e delle mascherine dalle farmacie, l’esborso di milioni di euro per fantomatici vaccini, letteralmente gettati nel cesso? Il controllo termico negli aeroporti, i piani di emergenza nazionali? I ridicoli appelli al lavaggio compulsivo delle mani dell’OMS?
Ebbene, che fine hanno fatto le pandemie esotiche?
Semplice: sono state sostituite con lo spauracchio delle più maneggevoli pandemie nostrane, come quella del morbillo o della meningite, assai più comode, soprattutto perché per queste ultime è già in atto da decenni una vaccinazione compulsiva della popolazione e che, quindi, il rimedio putativo è già bello e pronto.

La paura del contagio di massa deve comunque essere tenuta in piedi, sia come sia. E’ ovvio constatare come l’immigrazione forzata di massa di clandestini dai paesi centro africani abbia apportato nuove emergenze mediche sul suolo europeo. E’ anche ovvio considerare che le malattie endemiche europee erano quasi scomparse negli ultimi decenni, ben prima dell’arrivo dei vaccini, grazie soprattutto all’acqua potabile ed all’elettricità disponibili ovunque.

Ben venga la paura allora, con essa si possono fare affari d’oro e riconoscere lo scientista rincoglionito dal prudente essere umano raziocinante. L’importante è che la popolazione sia tenuta in uno stato di allerta perenne, in un modo o nell’altro. Una popolazione impaurita è più maneggevole e pronta a genuflettersi verso l’autorità salvifica.
Peccato però: la narrazione mediatica sulle pandemie esotiche era più avvincente. A proposito: di Ebola non se ne parla più? ( http://offskies.blogspot.it/ )

21 marzo 2017

In Sardegna spunta uno scheletro gigante ed è subito silenzio

Uno scheletro umano probabilmente molto antico e quasi certamente GIGANTE.
Eh si, avete letto bene ma… quanto sarà gigante questo scheletro?
Le ossa umane sono state scoperte nel corso degli scavi archeologici nel nuraghe Barru.
Ci troviamo in Sardegna al confine tra Guasila e Guamaggiore.
“Era sepolto a circa 80 centimentri di profondità e stando ad alcuni testimoni è di dimensioni notevoli” leggiamo sul quotidiano l’Unione Sarda, che prosegue: “Ha un femore enorme” spiega “il sindaco di Guamaggiore, Nello Cappai, subito accorso sul luogo del ritrovamento“.
Contattato telefonicamente dal nostro team esplorativo, Cappai, ha preferito non scucire parola solo dopo averci rivelato: “sta arrivando il mondo qui, tutti ci chiamano e quindi c’è molto fermento. Sarò io a chiamarvi per una conferenza stampa che faremo con la soprintendenza archeologica e le amministrazioni comunali della zona.
Ora – conclude il sindaco – c’è chi da altri paesi lamenta la territorialità di questa scoperta“. Vabbè. E quindi? Lo scheletro di dimensioni notevoli esiste o no? È stato ritrovato?
Quasi certamente la risposta è si. Altrimenti come potrebbe l’articolista ed anche il sindaco Cappai aver parlato di ossa umane notevoli?
E perché dagli addetti ai lavori vige il solito e a volte inspiegabile riserbo.
“Il ritrovamento – ha detto Nello Cappai – ha suscitato grande interesse nella zona grazie anche alla straordinaria importanza di questo sito nuragico che vogliamo valorizzare per fini culturali e turistici“.
Ancor meglio, aggiungiamo, ma sarà l’ora di dire basta all’omertà cultural-nostrana?
Non è un segreto: qualvolta in Sardegna si parla di scoperte che escono dell’ordinario, specialmente per voce dei “non addetti ai lavori”, cala poi un velo (colpevole?), di silenzio.
Questa storia che frustra gli amanti disinteressati dell’identità sarda, ricorda l’analoga affermazione di un altro sindaco che si lasciò scappare qualche affermazione di troppo e venne poi “richiamato” all’ordine, per non lasciarsi troppo trasportare dall’entusiasmo.
Raccontò di aver visto personalmente scheletri umani molto alti durante lo scavo archeologico in una tomba di giganti. Ciò accadde due anni fa alle porte di Suelli. ( http://www.sardegnasotterranea.org/ )

20 marzo 2017

Italia a rischio siccità. Soluzione: manipoliamo le condizioni meteo

L’uomo può manipolare il clima già dagli anni ’60. Ma di ciò si parla solo con la teoria del complotto delle scie chimiche, che altro non sono che innocue scie di condensazione.
Noi ci riferiamo a quella scienza che è in grado in modo reale di cambiare lo stato del tempo.In alcune regioni del Sud Italia e Isole Maggiori, sino a qualche anno fa era presente un programma che prevedeva il bombardamento delle nubi per far piovere. Le nubi ideali venivano irrorate di ioduro d’argento, incrementando l’entità delle piogge.
Ma pare che ogni progetto a riguardo sia stato abbandonato. Negli anni ’60, gli USA avevano adottato un programma particolarmente impegnativo, che prevedeva il dirottamento degli uragani. Questo prevedeva azioni mirate con flotte di aerei che penetravano all’interno delle nubi dell’uragano e rilasciavano ioduro d’argento e altre sostanze, al fine di aumentare l’intensità delle già forti piogge per ridurre la nuvolosità e quindi la forza della tempesta. I primi tentativi riuscirono, ma non è noto se per cause naturali o per la reale attività svolta.
Il programma fu definitivamente abbandonato dopo che un uragano investi la costa del Golfo del Messico americana incrementando a dismisura la sua potenza, e facendo molte vittime. Gli USA ai tempi della guerra in Vietnam usarono non solo il Napalm per assediare il nemico, ma anche lo ioduro d’argento nelle nubi tropicali, che già in condizioni naturali generano piogge torrenziali. L’esito fu di rendere i terreni acquitrini al fine di mettere il nemico in difficoltà. In Israele è una pratica comune quella di generare la pioggia da nubi potenzialmente ideali al fenomeno. Nel Mondo ci sono vari Paesi che adottano attività finalizzate a modificare il clima in occasione di parate militari o eventi di rilevanza, non senza causare danni e disagi nei centri urbani attorno.
Ma torniamo alle buone finalità: in vari Paesi del Mondo vengono sistematicamente bombardate con ioduro d’argento le nubi temporalesche potenzialmente produttrici di grandine di grosse dimensioni su aree agricole. Questo avviene in molti Paesi d’Europa, tra cui la Spagna e l’Europa centrale. In Italia i metodi impiegati per evitare le grandinate sono in disuso in buona parte dei Paesi progrediti. Quanto abbiamo raccontato è una modificazione del clima. Ad oggi la scienza non è in grado di favorire la formazione di Alte o Basse Pressioni, ma solo quanto abbiamo descritto.
Ci chiediamo se in Italia non si debba nuovamente tornare a manipolare il clima per far piovere nei periodi di siccità per favorire soprattutto l’agricoltura. Ma per portare la pioggia servono quelle nubi che in molte regioni non si vedono da molto tempo. ( http://www.meteogiornale.it/ )

19 marzo 2017

Shaquille O’Neal crede che la Terra sia piatta. Sì, anche lui…

Shaquille O'Neal terra piatta

Questa storia sta prendendo connotati strani…
Ebbene sì, avete letto bene. Solo un mese dopo le affermazioni di Irving, e le successive parole di appoggio da parte di Draymond Green, ecco che anche Shaquille O’Neal ha dei dubbi sulle scoperte scientifiche post tolemaiche.
Al podcast di Yahoo Ball Don’t Lie, l’ex centro quattro volte campione NBA ha detto a Ben Rohrbach e agli altri presenti in studio che per lui la terra è piatta. In un Tweet che metteremo qui di seguito, le parole di Shaq al giornalista di Yahoo Sports.
“È vero. La Terra è piatta. La Terra è piatta. Si, lo è. Ascoltate, ci sono tre modi per manipolare la mente – in base a cosa leggi, cosa vedi e cosa senti. A scuola, la prima cosa che ci insegnano è: “Oh, Cristoforo Colombo ha scoperto l’America”. Ma quando arrivò qui c’erano già dei bianchi con capelli lunghi che fumavano calimè della pace. Quindi cosa vi insegna tutto ciò? Colombo non scoprì l’America. Ascoltate, ho guidato da una parte all’altra [degli States], e questa merda per me è piatta. Dico solamente che ho guidato dalla Florida alla California tutto il tempo, e per me è piatta. Non vado su e giù percorrendo un angolo di 360 gradi. Riguardo tutte quelle cose sulla gravità, avete mai guardato Atlanta e visto tutti quei palazzi? Vuoi dirmi che la Cina è sotto di noi? La Cina sotto di noi? Non lo è. E quindi il mondo è piatto”.
Grazie Shaq per condividere queste tue idee, ma preferiamo fidarci più di Galileo, Copernico, Brahe, Keplero e tutti gli scienziati che per una vita intera hanno studiato sull’argomento. ( http://www.basketinside.com/ )

19 marzo 2017

So, apparently Shaquille O’Neal is a flat-Earther, too

Shaquille O'Neal flat earth

I’m sorry to break it to you, but Shaquille O’Neal is apparently a flat-Earther, too. Actually, I’m not sorry at all. I love this NBA narrative so, so much, and I’d like to thank Shaq for breathing more life into it.
Cleveland Cavaliers star Kyrie Irving was the first NBA player to reveal his flat-Earth beliefs, summarized as such: “Can you really think of us rotating around the sun, and all planets align, rotating in specific dates, being perpendicular with what’s going on with these ‘planets’ and stuff like this?”
Soon afterwards, Denver Nuggets wing Wilson Chandler and Golden State Warriors forward Draymond Green endorsed Irving’s flat-Earth theory, with the latter explaining away NASA’s photos of the planet from space by suggesting everyone can manipulate doctored photos of the globe on their phones.
The NBA storyline became so outrageous commissioner Adam Silver had to address it in his annual state-of-the-league address at the All-Star Game, clarifying, “I believe the world is round,” and suggesting Irving was making some broader social commentary about fake news in this country. Which, no he wasn’t. Irving doubled down on his flat-Earth theory this past week, before detailing his lucid dreaming skills and informing us how an ex-teammate came to him in a dream to say goodbye.
These are all very real things that NBA players have said.
This is one wild theme to the 2016-17 NBA season, and Shaq just made it wilder when asked about Irving’s flat-Earth theory on his podcast. This was his response, through a series of interruptions: ( http://sports.yahoo.com/ )

17 marzo 2017

Mr. Bee e altre corbellerie pallonare

L’alone di mistero ma anche di irritazione che sta emanando in questi giorni da Yonghong Li, il broker cinese che vorrebbe comprare il Milan, è al massimo livello. Intanto perché l’elenco degli investitori non è stato mai reso ufficiale in oltre un anno di trattativa ma pure in considerazione del fatto che il Governo Cinese non vede più di buon occhio investimenti di quella fatta da dispiegarsi fuori dell’ex Impero Celeste senza che vi sia un ritorno per lo Stato.
E così Yonghong Li sembra essere stato abbandonato dalla Merchant Bank, Construction Bank, da Huarong, tutti grandi nomi avvicinati all’operazione d’acquisto, che avrebbero garantito alla squadra rossonera un futuro importante. Gli rimane alle solo una piccola banca regionale, che però non sembra essere in grado di supportare un investimento di quel calibro, che arriva al miliardo di euro e che, anzi lo supera abbondantemente.
Intanto il dieci marzo scorso è diventato ufficiale il veto del Governo Cinese ad investire nel calcio e nell’industria dell’intrattenimento in generale e qualche episodio di trattative interrotte bruscamente, anche con il pagamento di penali salate, si è già visto. La notizia di oggi, quindici marzo, è che il cloosing, insomma la chiusura della trattativa si farà nella prima settimana di aprile, ed a fronte di questo Yonghong Li, che continua ad ostentare sicurezza, sta per pagare una terza caparra di cento milioni di euro. Sembra però che la parola “caparra” non sia del tutto esatta in quanto i trecento milioni di euro potrebbero ritornare nella disponibilità del tycoon cinese perché se mai l’accordo dovesse sfumare non sarebbe per sua colpa. Comunque davvero gli investimento nel mondo del calcio hanno sempre qualcosa di relativo: Yonghong Li viene considerato non proprio un riccone anche se è riuscito a mettere sul conto di Silvio Berlusconi, l’attuale proprietario del Milan, la non disprezzabile cifra di trecento milioni di euro in contanti, fatti arrivare da paradisi fiscali delle isole caraibiche. Fatto sta che i tifosi milanisti sono affranti: davanti a loro vedono l’Inter, acquistata dalla Suning “ante blocco” e che al momento è piena di programmi di sviluppo e domani lo sarà anche di campioni e va come un treno. ( http://www.corrieredelleconomia.it/ )

La telenovela ridicola della vendita del Milan prosegue. Dopo il fantastico Mr. Bee (mr B. cioè sempre lui) Berlusconi s’è inventato un altro fantomatico, molto ipotetico compratore per la compagine meneghina. Il “giuoco” del calcio è stato concepito, al pari di ogni altro sport professionistico, per occupare la domenica delle masse anzichè andare a messa e alle funzioni. Oggi lo scopo è raggiunto, puntellare il business della pedata diventa meno impellente per i poteri forti.
Ormai Monti ha deregolamentato gli orari dei negozi per cui la domenica la gente ha alternative a bazzicare la sacrestia. Del resto, anche i giovani magrebini, che lo stato italiano a spese nostre importa a frotte, arrivano per divenire buoni frequentatori di centri commerciali. Meglio stiano qui a rubacchiare nei supermercati che andare alla moschea nel loro paese. O NO?

Articoli di approfondimento: I campionati di calcio sono manipolati? Basta ragionare!

Gianni-Rivera-AC-Milan

16 marzo 2017

Di Paolantonio non doveva guidare

La tragedia sulla Cimpello Sequals – Cristiano Di Paolantonio non avrebbe dovuto guidare.
Per le difficoltà psicologiche che stava attraversando, i sanitari gli avevano sconsigliato di mettersi al volante.
Sconsigliato, ma non proibito.
Un divieto che avrebbe forse salvato tre vite.
Le indagini: oggi verrà eseguito un prelievo di liquidi biologici sui 3 corpi, ma non è stata richiesta l´autopsia, giudicata inutile.
Si va verso l´archiviazione del caso per morte del responsabile.
Le famiglie preparano i funerali che probabilmente si svolgeranno nel fine settimana.
Cerimonia unica per la coppia pordenonese, dato che anche Jamir, di origini indiane, era cristiano cattolica. ( http://www.topradio.it/ )

Ne approfitto, per commentare il post di R. Marcianò a riguardo. Ciò che scrive sulla manipolazione mentale è corretto, ne ho parlato diverse volte. Ci sono psichiatri e psicologi che si occupano appositamente di manipolare i “patsy” (di cui parlava Mazzucco salvo scoprire che pure lui è uno di essi). Ci sono psichiatri e terapeuti che ipnotizzano le loro pazienti per abusarne sessualmente durante le sedute. Tuttavia, questa vicenda pordenonese continua a non convincermi.

https://pianetax.wordpress.com/2015/01/12/uno-due-tre-e-ora-di-morire/

ADDENDUM Da quando io (appositamente) ho scritto che Tommix avrebbe fatto un video, spuntano ovunque “prove” a sostegno della tesi ufficiale.

16 marzo 2017

“Facite ammuina”

Facite Ammuina, in napoletano significa fate confusione) è un falso storico, spacciato per un comando contenuto nel Regolamento da impiegare a bordo dei legni e dei bastimenti della Real Marina del Regno delle Due Sicilie del 1841.

Genesi dell’espressione

Sebbene il facite ammuina non nasca affatto da un regolamento della marina borbonica, sulla sua genesi esistono varie interpretazioni.
Secondo alcuni, esso trae origine da un fatto realmente accaduto dopo la nascita della Regia Marina italiana. Un ufficiale napoletano, Federico Cafiero (1807 – 1888), passato ai piemontesi già durante l’invasione del Regno delle Due Sicilie, sorpreso a dormire a bordo insieme all’equipaggio, fu messo agli arresti da un ammiraglio piemontese per indisciplina a bordo. Scontata la pena, l’ufficiale fu rimesso al comando della sua nave dove pensò bene di istruire il proprio equipaggio a “fare ammuina” (cioè il maggior rumore e confusione possibile) ogni volta che si fosse presentato un ufficiale superiore, per essere avvertito e contemporaneamente di dimostrare l’operosità dell’equipaggio[1][3].
Secondo un’altra ricostruzione, il falso sarebbe frutto dell’ambiente goliardico dei cadetti napoletani del collegio di Pizzofalcone databile fra il 1841 e il 1844. (da Wikipedia)

15 marzo 2017

Tre persone morte nello schianto, per la Procura è omicidio-suicidio

PORDENONE – I rilievi tecnici e le testimonianze raccolte hanno spinto la Procura di Pordenone ad aprire un fascicolo con l’ipotesi di duplice omicidio volontario per l’incidente accaduto l’altro giorno sulla Cimpello – Sequals all’altezza di San Giorgio in cui hanno perso la vita tre persone. Cristiano Di Paolantonio, 45 anni di Cordenons alla guida del furgone con a fianco la moglie Jamir Temjenlelma, 37 anni, si sarebbe lanciato volontariamente contro il camion alla cui guida c’era Florindo Carrer, 51 anni di Cessalto. A ribaltare l’ipotesi iniziale dell’incidente stradale, sono state alcune testimonianze che avrebbero fatto presente la volontà di Paolantonio di farla finita e di coivolgere anche la moglie nel folle proposito. La coppia stava attraversando un momento difficile e la moglie aveva confidato anche ad associazioni che si occupano di tutela delle donne di voler chiedere la separazione. ​
Nella mattinata di oggi sono emersi anche elementi nuovi: sul lungo rettilineo dov’è avvenuto l’incidente non c’erano segni di frenata, mentre il camion ha cercato in ogni modo di evitare l’impatto. ( http://www.ilgazzettino.it/ )

ADDENDUM Mi sono guardato un po’ di robe sul tizio. Era certamente un gatekeeper. Il simbolismo è esoterico, bisogna vedere chi gli forniva i loghi che impiegava. Forse l’incidente è stato inscenato o forse l’hanno tolto di mezzo veramente come Stefano Anelli (John Kleeves) che tanti anni fa scriveva in un mio blog. Comunque, alla tesi esposta dai magistrati, io non credo. Bisogna vedere che fine fanno i due figli (che i giornali dicono la coppia avesse). Se tra un po’ se ne vanno all’estero, significa che vanno a raggiungere mamma e papà sotto la nuova identità.
PS Ho saputo or ora che sta per uscire un video di Tommix sul tema. Lui conosceva Dipaoloantonio. Vediamo se ci sono novità.

15 marzo 2017

CHI TOCCA I FILI…

È morto ieri Cristiano Dipaolantonio in un incidente stradale con la moglie, mentre tornava dall’ospedale di Treviso, proprio per aver subito un medesimo incidente stradale il giorno prima. Che sfortuna, potremmo dire, se non sapessimo chi è Cristiano Dipaolantonio: Fondatore, assieme al fratello Simone, del Presidio Scie Chimiche a Pordenone, gestore della pagina Stop Scie Chimiche Pordenone, organizzatore del convegno scie chimiche al Palazzetto dello Sport di Fontanafredda, a cui partecipai… una farsa ben congegnata. Sappiamo cosa fanno i gatekeepers, i guardiani del cancello dell’informazione, si creano una reputazione per poi trascinare chi li reputa in una strada senza uscita. Così hanno fatto i fake friulani, quando hanno svolto finalmente il compito che era loro affidato da mamma DIGOS. Hanno chiuso gazebo, baracca e burattini, hanno cambiato nome al gruppo, hanno cominciato ad asserire che le scie chimiche non fossero dannose, a diffamare ricercatori come Rosario Marcianò, attivisti come me, che conservo ancora gli sms di insulto, fino all’epilogo tragico sul manto stradale. Possiamo anche credere che il doppio incidente occorso a Cristiano Dipaolantonio sia un caso, ma i più accorti considereranno questo esito infausto la conseguenza di una carriera borderline tra attivismo e servizi che non può lasciare in circolazione testimoni scomodi. Per chi ha memoria, altre morti di infiltrati tv rimangono avvolte tra i… Misteri. Chi fa un attivismo onesto e rigoroso deve essere tutt’al più pronto a ricevere attacchi soprattutto dai doppiogiochisti che si insinueranno dai loro luoghi comuni, dai loro popoli unici, dalle loro pagine di Monitrollaggio scie chimiche, o Killuminate un tanto al kilo. Questo è il compito a cui i gatekeepers sono destinati: non percorrere mai seriamente la strada più pericolosa. Perché lo fanno? Hanno una paura fottuta di… sbandare. (Tommix)

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2017/03/14/news/quella-lunga-scia-di-sangue-sulla-superstrada-maledetta-1.15024956

14 marzo 2017

Il Conto Corrente diviene Obbligatorio

direttanews – Il decreto, approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri, in attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014, prevede importanti cambiamenti nei conti correnti bancari. Il principale consiste nel fatto che avere un conto corrente bancario sarà obbligatorio, ma per chi ha un Isee sotto gli 8mila euro e più basso dei 18mila per i pensionati dovrà essere totalmente gratuito. Lo ha stabilito la convenzione firmata tra Abi, Poste e Bankitalia.
Come si legge sul sito del Governo, il decreto “garantisce ai consumatori che utilizzino conti di pagamento, maggiore trasparenza informativa, procedure semplificate per il trasferimento del conto stesso e un regime tariffario agevolato nel caso di apertura di un conto di pagamento con caratteristiche di base”. Per conto base si intende un conto dotato di bancomat che permetta di fare e ricevere bonifici ed effettuare pagamenti. Non saranno previste invece possibilità di gestione del risparmio.
Il conto corrente obbligatorio è un altro passo verso l’asservimento totale degli esseri umani al grande sistema di controllo mondiale. La prossima sparizione del contante renderà indispensabile ricorrere agli istituti privati di emissione e gestione della moneta che, una volta smaterializzata del tutto, diverrà di loro totale appannaggio. La digitalizzazione si espone ora, sempre più, per quello che è: un sofisticato mezzo di controllo intimo della popolazione, per di più a totale spese dei controllati!
Quando saremo tutti schedati per benino, il malaffare organizzato continuerà imperterrito a prosperare con la copertura diretta degli istituti di credito, mentre i singoli individui dovranno sottostare ai desiderata dei pochi che detengono già da oggi la gestione delle cartelle nelle quali giace il nostro alter ego digitale, quella persona giuridica che ci appartiene sempre meno e dalla quale anzi è opportuno sganciarsi il più possibile. Sempre che non sia troppo tardi.
Il fine ultimo è l’imposizione del microchip sottocutaneo a bio-energia, senza il quale non si potrà né vendere né comprare. In un Pianeta Corporation, come il nostro dell’immediato futuro, ciò significherà non poter sopravvivere a meno che non si sia accettato l’asservimento disumano al microchip. ( http://offskies.blogspot.it/ )

14 marzo 2017

Per sconfiggere la povertà #VotateRedditoDiCittadinanzaM5S

di MoVimento 5 Stelle

Da qualche giorno i partiti si sono accorti che il Paese sta sprofondando nella povertà. Erano troppo impegnati a viaggiare con l’aereo blu, a accumularsi la pensione d’oro e a regalare miliardi di euro alle banche. Ora si sono svegliati. Buongiorno! Rispetto a dieci anni fa gli italiani in condizioni di povertà assoluta sono raddoppiati e il trend è in crescita. I governi che si sono succeduti non hanno mosso un dito per porre fine a questa piaga, anzi hanno portato avanti politiche che hanno impoverito ulteriormente con tagli al sociale, aumenti di tasse e livellamento al ribasso delle pensioni. Adesso tutti tirano fuori la loro proposta che scimmiotta il Reddito di Cittadinanza proposto dal MoVimento 5 Stelle come primo punto del programma politico presentato agli italiani nel 2013. Renzi e Berlusconi farneticano e parlano di “lavoro di cittadinanza”: non si sa cosa sia, quanto costi, a chi sarebbe destinato e come si farebbe a creare 9 milioni di posti di lavoro per i poveri italiani. Il Senato ha approvato una legge delega bluff sul “reddito di inclusione” che stanzierà (forse) risorse sufficienti solo a prendere in giro chi muore di fame. Oggi è il turno di Orlando, ministro della Giustizia senza aver neppure la laurea in giurisprudenza nonchè cocco di Napolitano, a sparare la sua: propone il “reddito di connessione” senza dire nulla sulle coperture nè dove prenderebbe i soldi, nè in cosa consiste e chi ne avrebbe diritto. Orlando si connetta alla realtà.
La povertà è un’emergenza che non si risolve con le chiacchiere in tv. Deve essere fatta una legge al più presto. L’unica proposta seria che è depositata in Parlamento ormai da quattro anni è quella del MoVimento 5 Stelle. La nostra proposta di Reddito di cittadinanza prevede:
– di garantire a tutti gli italiani un reddito di 780 euro, che è la soglia di povertà: beneficerebbe del Reddito di Cittadinanza chiunque percepisca un reddito inferiore ricevendo un contributo pari alla differenza tra il reddito percepito e questa soglia. Guadagni 400 euro? Con il Reddito di Cittadinanza del MoVimento 5 Stelle ricevi 380 euro che ti consentono di uscire dalla povertà. Guadagni 0? Ne ricevi 780. Hai una pensione di 500 euro? Ne ricevi 280. I nuclei familiari percepiranno di più, per esempio una coppia con 2 figli avrà diritto a percepire un minimo di 1.482 ed un massimo di 1.950 euro. Qui trovi tutti gli esempi e gli scaglioni.
– di garantire alle persone che percepiscono il Reddito di Cittadinanza di trovare un lavoro utilizzando i centri per l’impiego e facendo corsi di formazione
– di usufruire per due anni del Reddito di Cittadinanza durante i quali devi dimostrare di essere attivamente impegnato nella ricerca di lavoro. Qualora rifiutassi due proposte di lavoro il Reddito di Cittadinanza verrebbe revocato
Reddito subito e aiuto nella ricerca del lavoro. Questa è la ricetta del MoVimento 5 Stelle. La legge con le coperture è depositata in Senato, pronta per essere discussa. Smettetela di farneticare e prendere in giro i poveri italiani e votatela subito. ( http://www.beppegrillo.it/m/2017/03/per_sconfiggere_la_poverta_votateredditodicittadinanzam5s.html )

Sempre più palese il gioco sporco di Grillo. Prima, col pretesto della casta, ha contribuito a tagliare diritti e sussidi agli italiani. (Rammento solo la sua campagna d’odio contro i “vecchi” propedeutica alla riforma Fornero). Ora, dice che ci vuole il reddito di cittadinanza, in massima parte destinato a mantenere gli immigrati che lui sta facendo entrare. Dato che in parlamento italiano ed europeo il M5S ha votato a favore di ogni provvedimento pro-clandestini e profughi. Vi ho detto più volte che, se il reddito di cittadinanza in Italia non esiste ancora, è solo perchè non hanno scovato lo stratagemma “equo-solidale” per darlo solo a loro. State tranquilli che delle persone di razza bianca ai grillini frega niente. Il riferimento alla “razza” non è arbitrario, il piano Kalergi impone il melting pot in spregio al capitolo 11 della Genesi.
Quanto volte vi avrò avvisato della pericolosità di Grillo? Ditemelo voi.
NOTA A MARGINE Secondo voi, tutti i magrebini, negri, pachistani, indiani, albanesi, romeni, che bighellonano in giro, rinuncerebbero a 780 euro il mese facendo niente per lavorare a 600 euro coi “vaucher”!?!

12 marzo 2017

Vero scopo del CERN: aprire le porte dell’Inferno?

CERN logo
Si sta facendo strada l’ipotesi più impensabile riguardo allo scopo del CERN e del suo enorme ciclotrone, in sigla LHC. Si ipotizza che gli scienziati stiano cercando il modo di liberare Lucifero dall’inferno rompendo il sigillo con cui è stato chiuso. L’intera scienza che noi conosciamo, la “ricerca”, le istituzioni scientifiche a ciò servono. Trovare il sistema di liberare il furbissimo residente nell’Abisso. Trasmutare la materia è da sempre l’obbiettivo dei cospiratori. Perchè? Gli alchimisti del passato miravano trasformare il piombo in oro. Ma loro possiedono già tutto l’oro del mondo, non interessa ottenere oro artificialmente.
La cosiddetta “matrix” è stata concepita per camuffare che l’umana scienza viene utilizzata dagli adoratori del tizio cornuto per liberarlo dagli Inferi.
Idea suggestiva e non priva di senso. Le trivellazioni in cerca di idrocarburi sono pianificare per capire come schiudere le porte dell’inferno, il petrolio è una copertura. Non vedete mai navi petroliere avvicinarsi per travasare petrolio dalle piattaforme petrolifere, patento, lo scopo delle trivellazioni deve essere un altro. Quale?

11 marzo 2017

La fiera delle ovvietà

Premetto che il video sotto, il quale sta diventando “virale”, non mi convince. Contiene più ipocrisie, a mio avviso, di quanto può sembrare.
Comunque, è ovvio che l’immigrazione di milioni di africani in Europa è voluta dai poteri occulti che finanziano le ONG di comune accordo con gli stati nazionali che sono sempre una emanazione dei poteri forti. Già dall’unità d’Italia, milioni di meridionali sono stati sollecitati o costretti a migrare nel centro-nord. Mussolini, sempre manipolato da loro, aveva colonizzato le paludi pontine bonificate e zone disabitate sarde con veneti e romagnoli per mescolare le razze. Oggi ciò avviene su scala europea nel progetto di super-stato europeo continentale americanizzato.
Lo avevo già scritto nel 2009, o giù di li, che quanto non avrebbero più avuto il pretesto dei “lavori che gli italiani non vogliono più fare”, li avrebbero trasformati tutti in “profughi”. Fanno il lavaggio del cervello alle masse con le parole chiave “buoinismo”, “accoglienza”, “tolleranza”.
E, almeno due o tre anni fa, vi spiegai che la tassazione esosa sugli immobili, di Monti e successori, mirava fare abbassare il prezzo delle case in modo tale che i neo-italiani potessero acquistarle, magari grazie a generosi mutui concessi da istituti di credito. Vogliono nuovi schiavi delle banche.
Altra cosa lapalissiana: la stampa, le televisioni nazionali e locali, i politici di tutti i partiti, gli organi dello stato, a cominciare dalla magistratura, sono tutti al servizio di questo progetto noto col nome di “piano Kalergy”. Del resto, come potrebbero esimersi dato che sono finanziati dallo stato? Ai politici che fanno resistenza allo ius soli e alla distruzione delle identità locali, minacciano di togliere loro il vitalizio.
Chi non l’ha ancora capito nel 2017 è solo un povero fesso.

https://trenoxtutti.wordpress.com/2011/03/03/campo-di-rieducazione/

8 marzo 2017

Elon Musk dice la verità fingendo di scherzare

Il miliardario dietro all’agenzia spaziale privata SpaceX scherza su Tweeter. Non sanno più cosa fare.
Domanda: “C’è qualche motivo per cui la maggior parte degli atterraggi avvengono di notte?
La risposta di Musk: “In questo modo, è molto più facile fare il CGI“.
Musk tiene conferenze sul programma di andare su Marte nel 2022. Sarà un altro costosissimo film in CGI. Pellicole quali Il marziano di Ridley Scott con Matt Damon sono verosimilmente state concepite per mettere a punto le tecnologie di simulazione.
Musk Marte razzo