Russia, bomba artigianale nella metro di San Pietroburgo, almeno 9 vittime

Una esplosione, pare causata da un ordigno artigianale con circa 200-300 grammi di tritolo e contenente frammenti (“shrapnel”), è avvenuta nella linea blu della metropolitana di San Pietroburgo alle 14.40 del primo pomeriggio, ora locale. Lo scoppio sarebbe occorso nel tunnel tra due stazioni, causando almeno 9 morti (fonte Comitato nazionale russo antiterrorismo) e alcune decine di feriti; inizialmente si era parlato di circa 50 feriti, cifra però rivista dal governatore di San Pietroburgo che, citato dall’agenzia Tass, parla di 20 feriti, mentre Interfax, citando autorità locali, parla di 25 feriti ricoverati negli ospedali della città, tra cui un bambino. ( http://www.ilsole24ore.com/ )

Era prevedibile. Siccome agli attentati “islamici” in Europa la gente ci crede sempre meno, montano la “controprova russa” la quale, essendo i russi nemici degli americani, deve essere per forza “attendibile”. Mero giochetto psicologico utilizzante il “divide et impera”. Un po’ come le imprese spaziali tra le quali lo sbarco sulla Luna. Siccome i russi, presunti antagonisti, non dicono niente, deve essere assolutamente vero.


Annunci