Cos’è e come lavora il Sistema giudiziario

Il caso giudiziario e criminale relativo alla tragica morte di Yara Gambirasio, mostra in modo quasi ostentato come funzioni realmente il sistema giudiziario italiano e quale sia il suo obiettivo. Ciò che viene denominato ‘giustizia’ infatti altro non è che uno strumento di intimidazione e controllo della popolazione umana, asservito ad un sistema privatistico com’è quello della Repubblica d’Italia spa. Una società per azioni appunto che è un ente privato in mano a privati. In un tale contesto, come può il sistema giudiziario rappresentare equilibrio e verità? Consiglio caldamente la visione di questo ottimo cortometraggio d’inchiesta che fa luce in modo inoppugnabile sulle vicende di questo orrendo omicidio e del destino del Bossetti, il capro espiatorio della situazione. ( http://offskies.blogspot.it/ )

In verità, il filmato è ridicolo. “La più potente famiglia mafiosa del Nord”. Tutti sanno che la mafia non esiste. La mafia è la mentalità meridionale di cosca la qual cosa, per motivi etnici, non ha ,ai accettato l’unificazione savoiarda. La parola “mafia” neanche esisteva prima del 1866. L’autore del filmato è solo un mistificatore a sua volta al servizio del potere.
Il caso Yara Gambirasio può essere ricondotto a due e solo due tipologie:

  1. DELITTO A SFONDO ESOTERICO
  2. EVENTO PARANORMALE QUALI RAPIMENTI ALIENI

In entrambi i casi possibili, la verità non verrà mai a galla. Nel primo poichè, attraverso la massoneria, i poteri occulti controllano e manovrano ogni apparato dello stato.
Nel secondo idem, dato che, nel corpus delle leggi (che è stato forgiato da esoteristi), è stato volutamente omesso il soprannaturale inteso sia come fatto religioso che come fenomeno “UFO”, per così dire.
Ho già scritto che trasmissioni TV quali “Chi l’ha visto?” sono congegnate ad arte per mascherare le sparizioni dovute ai due motivi di cui sopra. Ho pure detto che personaggi viscidi quali Saviano, non a caso citato nel filmato che è un fake, sono gli esecutori stessi dei delitti che descrivono minuziosamente nei loro libri.

Annunci