Archive for giugno 28th, 2017

28 giugno 2017

I virus dei vaccini vengono coltivati in cellule di feti umani abortiti

vaccini feti aborto obiezione Lorenzin
Helen Ratajczak, ricercatrice della Boehringer Ingelheim Pharmaceuticals, ha recentemente sollevato un vivace e turbolento dibattito tra chi discute il problema delle relazioni vaccino-autismo pubblicando un suo studio di revisione sulla ricerca sull’autismo. Si tratta di una nuova revisione di studi che esamina le varie cause ambientali dell’autismo, tra cui i vaccini e i loro componenti. Un elemento messo in luce, e che sembra essere sfuggito ai più è l’uso di cellule embrionali abortive nella produzione di vaccini.
La CBS News ha riportato: “La Dr. Ratajczak riferisce che quando i produttori di vaccini hanno dovuto eliminare il thimerosal dai vaccini (con l’eccezione dei vaccini contro l’influenza che ancora contengono thimerosal), hanno cominciato a produrre alcuni vaccini utilizzando tessuti umani.
L’utilizzo di tessuti umani secondo la Ratajczak riguarda attualmente 23 vaccini.
Nel suo studio ha discusso l’aumento di incidenza dell’autismo in corrispondenza con l’introduzione di DNA umano nel vaccino MMR, e suggerisce che le due cose potrebbero essere collegate.
Le pagine della revisione contengono un dettaglio che difficilmente poteva passare inosservato, cinque parole che rivelano uno dei segreti più shoccanti di Big Pharma, delle aziende farmaceutiche cioè: “…allevato in tessuti fetali umani”
A pagina 70 si legge: “Un aumento aggiuntivo del picco di autismo si raggiunse nel 1995 quando il vaccino della varicella fu allevato in tessuti fetali umani”.
La maggior parte di noi è del tutto ignara che le cellule di cultura umana usate per allevare i virus dei vaccini derivano da feti abortivi da decenni ormai e chi li produce è ben felice che il pubblico continui ad ignorarlo, perché sa che questo non potrebbe essere accettato dalla gente sia per le ignote conseguenze per la nostra salute che per il credo religioso di molti.
Il vaccino contro la varicella non è l’unico prodotto in questo modo e, secondo il Sound Choice Pharmaceutical Institute (SCPI), i seguenti 24 vaccini sono prodotti usando cellule provenienti da feti abortivi e/o contenenti DNA, proteine, o frammenti cellulari di colture di cellule coltivate derivate da feti umani abortivi:

Polio PolioVax, Pentacel, DT Polio Absorbed, Quadracel (Sanofi)
Measles, Mumps, Rubella MMR II, Meruvax II, MRVax, Biovax, ProQuad, MMR-V (Merck)
Priorix, Erolalix (GlaxoSmithKline)
Varicella (Chickenpox and Shingles) Varivax, ProQuad, MMR-V, Zostavax (Merck)
Varilix (GlaxoSmithKline)
Hepatitis A Vaqta (Merck)
Havrix, Twinrix (GlaxoSmithKine)
Avaxim, Vivaxim (Sanofi)
Epaxal (Crucell/Berna)
Rabies Imovax (Sanofi) ( http://www.disinformazione.it/ )

28 giugno 2017

Vaccini fetali: i cristiani possono attuare l’obiezione di coscienza

Ho appena pubblicato un post sulle ‘pentole e coperchi’ in riferimento al fatto che la Turchia vuole togliere l’Evoluzionismo dai programmi scolastici del paese. Un altro esempio.
Ora massoni e satanisti hanno un’altra bella gatta da pelare. Devono proteggerci (ma quanto sono gentili!) dalle malattie annesse ai milioni di africani e arabi che vogliono fare entrare per attuare il piano Kalergi avviando vaccinazioni di massa. Succede però che l’obiezione di coscienza, che loro hanno pungolato nella legislazione a “disubbidienza a Dio”, gli si ritorcerà contro. Ben gli sta.

28 giugno 2017

Le scuole turche smetteranno di insegnare la teoria dell’evoluzione di Darwin

La riforma scolastica proposta dal governo turco dovrebbe essere annunciata alla fine di giugno, nonostante l’opposizione dei laici.
Il funzionario del ministero dell’Istruzione turco che si occupa di programmi scolastici, Alpaslan Durmuş, ha annunciato che dal 2019 la teoria dell’evoluzione di Darwin sarà esclusa dai programmi delle scuole superiori. La novità, che in Turchia è oggetto di grande dibattito da mesi, non è ancora stata approvata in via definitiva, anche se Durmuş ha detto che il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha dato parere positivo. La sua approvazione sarà annunciata probabilmente dopo il Eid al Fitr, una delle feste più importanti della religione islamica, quella che segna la fine del Ramadan e che quest’anno cade la sera del 25 giugno. La teoria dell’evoluzione è quella che descrive le cause e i meccanismi che portano al cambiamento delle caratteristiche ereditarie col passare delle generazioni.
( http://www.ilpost.it/ )

In Italia, massoni e satanisti, che si annidano maggiormente nella “sinistra radicale”, “progressisti” e “laici”, caldeggiano l’uso del burqa, il nabib e finanziano moschee e centri islamici con soldi pubblici in funzione anticristiana.
Siccome a loro repellono i simboli religiosi, vogliono togliere i riferimenti cristiani quali il crocefisso e le canzoni di Natale “per rispetto dei bimbi migranti, gender e vaccinati”.
Mi domando, se questi rimbambiti ora chiederanno di depennare l’Evoluzionismo, come dato scientifico accettato, dai programmi ministeriali per non “offendere” la Turchia che vogliono assolutamente fare entrare nella UE!
Al solito, quelli fanno le pentole senza il coperchio, precisamente come il loro capo cornuto.