Le scuole turche smetteranno di insegnare la teoria dell’evoluzione di Darwin

La riforma scolastica proposta dal governo turco dovrebbe essere annunciata alla fine di giugno, nonostante l’opposizione dei laici.
Il funzionario del ministero dell’Istruzione turco che si occupa di programmi scolastici, Alpaslan Durmuş, ha annunciato che dal 2019 la teoria dell’evoluzione di Darwin sarà esclusa dai programmi delle scuole superiori. La novità, che in Turchia è oggetto di grande dibattito da mesi, non è ancora stata approvata in via definitiva, anche se Durmuş ha detto che il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha dato parere positivo. La sua approvazione sarà annunciata probabilmente dopo il Eid al Fitr, una delle feste più importanti della religione islamica, quella che segna la fine del Ramadan e che quest’anno cade la sera del 25 giugno. La teoria dell’evoluzione è quella che descrive le cause e i meccanismi che portano al cambiamento delle caratteristiche ereditarie col passare delle generazioni.
( http://www.ilpost.it/ )

In Italia, massoni e satanisti, che si annidano maggiormente nella “sinistra radicale”, “progressisti” e “laici”, caldeggiano l’uso del burqa, il nabib e finanziano moschee e centri islamici con soldi pubblici in funzione anticristiana.
Siccome a loro repellono i simboli religiosi, vogliono togliere i riferimenti cristiani quali il crocefisso e le canzoni di Natale “per rispetto dei bimbi migranti, gender e vaccinati”.
Mi domando, se questi rimbambiti ora chiederanno di depennare l’Evoluzionismo, come dato scientifico accettato, dai programmi ministeriali per non “offendere” la Turchia che vogliono assolutamente fare entrare nella UE!
Al solito, quelli fanno le pentole senza il coperchio, precisamente come il loro capo cornuto.

Annunci