Archive for luglio 16th, 2017

16 luglio 2017

Orwell in redazione. Ovvero, come nascondere 7mila migranti dalla prima pagina e vivere felici

Nella migliore delle ipotesi sono un visionario. Nella peggiore, un mitomane. Ieri ho dedicato un intero articolo allo sbarco in Italia di oltre 7mila clandestini in questo fine settimana, un qualcosa che in effetti ha riempito anche i telegiornali e i programmi di approfondimento di ieri. Insomma, era un qualcosa che stava accedendo davvero, era una notizia. Era la verità. Stamani, caffé e sigaretta a farmi compagnia, ho però fatto la solita rassegna stampa per vedere come i principali quotidiani raccontavano l’evento. Bene, vi offro questi tre esempi,
tanto per gradire.


E, per capire, se ancora ne aveste bisogno, che la stampa italiana è immondizia di regime. Anzi, no. E’ qualcosa di peggio: è un veicolatore di notizie che non sono nemmeno più false (vedi gi ospedali pediatrici di Aleppo, l’attacco chimico del 4 aprile con i gas letali fino alla perla del forno crematorio con appendice su Auschwitz), sono verissime e comprovabili ma hanno un’unica finalità: nascondere la realtà. “La Repubblica”, in tal senso, oggi ha compiuto il capolavoro assoluto: forse ispirati del Watergate che hanno scatenato a Chioggia, dove sono riusciti a far indagare un mitomane per apologia di fascismo balneare (volevo dirvi che al Parco Sempione c”è uno che dice di essere Jim Morrison, se volete vi organizzo un incontro per un’intervista esclusiva), il quotidiano diretto da Mario Calabresi è precipitato nel baratro del caso psichiatrico, visto che il titolo d’apertura è pienamente da Istituto Luce, fascistissimo: l’Italia cresce! ( http://alfredodecclesia.blogspot.it/ )

Non ci vuole mica tanto a capirlo. Nascondono il costo dell’immigrazione altrimenti la gente si domanderebbe a che serve pagare tasse e fare sacrifici se i denari dei contribuenti vanno a mantenere immigrati clandestini che pure andiamo a cercarci. Tutto l’incremento delle imposte e i tagli alla spesa dello stato hanno lo scopo di finanziare l’immigrazione. I ticket sanitari alle stelle, ad esempio, finanziano la cura, integralmente gratuita, dei milioni di stranieri che ospitiamo, la maggioranza dei quali ha un reddito, vero o dichiarato, molto basso. Pertanto, essi sono esenti dai ticket.
E anche la questione vaccini è imposta per attutire l’impatto con le malattie che pletore di costoro portano con sé. mentre la stampa non sa più quale “fake news” inventare sul morbillo per giustificare la vaccinazione coercitiva contro malattie assai più pericolose che issiamo a bordo delle nostre navi militari.
ADDENDUM Maroni, che è uomo USA, esegue i medesimi ordini impartiti alla Lorenzin e De Corato, da mestierante della politica quale è, si adegua: http://www.cataniaoggi.it/vaccini-de-corato-veneto-sbaglia-bene-linea-maroni/
Pur di fare entrare i clandestini, i politici italiani sono disposti a mettere a repentaglio la salute dei loro cittadini. Maroni, con la ‘banca della terra’, cerca terreni incolti da regalare a giovani ‘migranti’ come auspicato da Beppe Severgnini dalle colonne del NY Times.
http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/agricoltura/banca-della-terra/banca-terra-cittadini