Comincia lo sterminio vaccinale, uno dei tanti


Bimba muore a 2 mesi in culla dopo il vaccino: l’Asl sostituisce tutti i lotti
L’ha trovata morta la madre nella culla, poco dopo l’ultima poppata. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte dei medici e degli infermieri del 118 non c’è stato nulla da fare per una neonata di 2 mesi, di origini nigeriane ma nata a Torino, ospite di una comunità per rifugiati a Lemie, nelle Valli di Lanzo.
La tragedia è avvenuta poco dopo le 6,30. Per dare una spiegazione si attende l’esito dell’autopsia disposta dalla procura di Ivrea. Il fascicolo è stato affidato al pm Giuseppe Drammis. Il cadavere della piccola è stato trasportato nelle camere mortuarie dell’ospedale di Lanzo, a disposizione della magistratura.
Ieri la bambina era stata sottoposta al ciclo primario di vaccinazione, l’esavalente anti-pneumococco e anti-rota virus. Pur non essendoci al momento alcuna prova che dimostri la relazione causa-effetto tra vaccino e decesso l’Asl To4 ha sostituito in via precauzionale i lotti, senza interrompere però le vaccinazioni. Decisione assunta autonomamente dall’azienda sanitaria rispetto alle procedure standard, sulla base di una logica prudenziale.
La correlazione temporale (meno di 24 ore dalla somministrazione) fa infatti attivare d’ufficio la procedura della segnalazione di evento avverso alla vaccinazione. Le verifiche in questione sono già state poste in essere dal Seremi, con esito negativo: non si è registrato alcun altro episodio analogo. Pertanto ora si attende l’esito dell’autopsia. Fra le ipotesi sulle cause della morte rimane anche la Sids, la sindrome di morte improvvisa del lattante che in Italia uccide circa 300 neonati l’anno. ( http://www.lastampa.it/2016/05/25/cronaca/bimba-di-due-mesi-morta-in-culla-a-lemie-3VMoqJ5pPI6ki5QdNMa1sM/pagina.html )

Era prevedibile. Si sta cominciando a sospettare che le misteriose “morti improvvise nella culla” dei neonati sia collegato alle vaccinazioni. La chiamano “sindrome” come se sapessero di cosa si tratta lasciando credere che stanno alacremente studiando la questione.
In effetti, dovremmo ringraziare la “ministressa” Lorenzin. Ci ha fatto aprire gli occhi sulla pericolosità dei vaccini. Fra l’altro, la costrizione di vaccinare ad agosto, con questo caldo, per essere pronti all’apertura dell’anno scolastico, ha certamente avuto il suo ruolo.
E appare assodato che le vaccinazioni servono alla riduzione della popolazione incrementando i decessi e la sterilità generale.
Non dimentichiamo, però, che ciò è soltanto uno dei tanti sistemi escogitati dall’infinita astuzia del potere per sterminarci.
Ad esempio, il traffico automobilistico, non solo in termini di incidenti stradali. Anche in termini di malattie collegate con il pulviscolo e l’impatto ambientale delle opere viarie di ogni tipo.
Inoltre, c’è il vizio del fumo e l’uso di droghe che molte persone considerano “naturale” e frutto di libera scelta invece che imposto dal sistema attraverso mezzi subdoli.
Il decreto vaccini è stato convertito in legge in un mese scarso, NON essendo nel programma di alcun partito politico. Al senato è stato approvato con l’appoggio di Forza Italia. Beppe Grillo, nel suo blog, il giorno seguente l’emanazione del decreto aveva sostenuto che lui è per la “massima copertura vaccinale”.
Ma i colpevoli autentici sono i genitori della bimba che non hanno saputo salvaguardare la vita della loro creatura SMETTENDO, PRIMA DI TUTTO, DI GUARDARE LA TV. La gente si fa influenzare credendo alla scienza. State tranquilli che i figli e nipoti dei politici non sono vaccinati. La legge sulla “privacy” è stata inventata per loro.

Nuova versione appena uscita del video di Tommix sui vaccini:

Annunci