Attentato a Barcellona, furgone sulla Rambla: 13 vittime. Presi 2 terroristi, autista in fuga. Secondo attacco nella notte a Cambrils


Un mezzo bianco ha percorso centinaia di metri lungo il tratto pedonale. Autorità spagnole: “Italiani tra i colpiti”. Testimoni: “Correva a zig zag a velocità folle”. Isis rivendica. L’uomo che ha affittato il furgone aveva con sé i documenti di Driss Oukabir, di origine maghrebina con permesso di residenza in Spagna. Ma forse il vero autore è il fratello diciottenne Moussa. Farnesina: “Rischio coinvolgimento di italiani”. Nuovo attacco dopo ore in una città vicina, polizia uccide 5 terroristi ( http://www.repubblica.it/ )

Solito falso attentato inscenato ad esattamente 45 giorni dal referendum per l’indipendenza della Catalogna dalla Spagna.
L’11 marzo 2004 (3 giorni prima delle elezioni politiche) gli attentati di Madrid furono inscenati per sovvertire il risultato elettorale e fare vincere Zapatero. Il quale, contro il volere popolare, fece approvare i matrimoni-gay e lasciò milioni di clandestini entrare, fece la TAV ma per il resto distrusse economicamente la Spagna (contrariamente a quanto sostenuto dalla campagna di fake news “W Zapatero”). Ciò che stanno facendo in anni recenti con successo gli altri agenti della massoneria in Italia, Grecia e ora Francia. Anche in Spagna hanno fatto abolire le province onde eliminare la democrazia dal basso.
Riguardo all’episodio odierno, vedrete che, come accade usualmente, risulteranno coinvolti cittadini americani a vario titolo. E trascorsi un paio di giorni, sui giornali non se ne parlerà più del “sanguinoso attentato islamico”.

Attentato a Barcellona, furgone sulla Rambla: 13 vittime. Presi 2 terroristi, autista in fuga. Secondo attacco nella notte a Cambrils

Annunci