Evoluzione dell’orbita della seconda stazione spaziale cinese.

Ricostruzione artistica dell’aggancio tra Tiangong-2 e la navicella Shenzou

Come per Tiangong-1, anche qui c’è stato un picco del frenamento atmosferico a causa della elevata attività solare degli ultimi giorni; la stazione ha perso quota per quasi 500 metri in sole 12 ore, a cavallo tra venerdi e sabato! Adesso il tasso di decadimento è tornato a valori normali ma nelle prossime ore potrebbe esserci un altro picco a causa del brillamento di ieri.

Andamento dell’orbita Tiangong-2 nell’ultimo periodo [last orbit trends] – data source: celestrak.com / NORAD – data processing : M. Di Lorenzo

Di seguito, l’andamento storico nell’ultimo anno [Herebelow, historical charts starting from launch day]: ( http://aliveuniverse.today/ )

Andamento storico dell’orbita Tiangong-2 [historic orbit trends] – data source: celestrak.com / NORAD – data processing : M. Di Lorenzo

Non sanno fare altro che diramare interpretazioni artistiche e grafici che non dimostrano un bel niente. Interessante osservare come le fonti di questi dati siano sempre gli americani. Si ha la sensazione netta che il programma spaziale cinese e russo siano in verità “produzioni” parallele della CIA per creare l’antagonismo fra gli USA e il resto del mondo. Per me, anche dietro la Corea del Nord ci sono gli USA stessi.

Annunci