Scuola, niente più bocciature: tutti promossi per legge

La Buona Scuola introduce significativi cambiamenti: via la bocciatura e semplificazione dell’esame di stato
Entra in vigore il decreto che “abolisce” le bocciature [VIDEO] alla scuola primaria e alla scuola secondaria di primo grado. E’ quanto stabilito dalla riforma Renzi/Giannini o #buona scuola, che in queste ore sta facendo discutere docenti ed educatori.
Con il decreto legislativo 62 dello scorso Aprile, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 16 maggio 2017, il Ministero dell’Istruzione fa sapere che presso la scuola primaria, a partire dal 1 settembre 2017, sarà sostanzialmente impedita la non ammissione alle classi successive. Il decreto assicura infatti che la promozione sarà assicurata “anche in presenza di livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione”.
( http://it.blastingnews.com/ )

Se ben ricordate, be lo avevo anticipato diversi anni fa. Così, gli immigrati, non solo avranno in regalo la cittadinanza italiana ma anche un titolo di studio valido nella UE senza sapere manco una parola d’italiano. Poco importa, essenziale è che vadano da McDonalds e sappiano usare lo smartphone per accedere a Youtube, Ebay, Paypal eccetera. Di qualche mese fa, la strana uscita dell’Accademia della Crusca secondo la quale sapere il congiuntivo è inessenziale per padroneggia l’idioma italiano. Già, più essenziale conoscere l’inglese “globish” per interloquire coll’autista di Uber.

Annunci