Barcelona, bona nit

Catalogna, blitz spagnolo sul governo indipendentista: 14 arresti. Barcellona in piazza. Puigdemont: “Libertà sospesa”
Migliaia protestano in strada a Barcellona al grido di “Vogliamo essere liberi”. L’8 settembre l’esecutivo catalano è stato denunciato in blocco da Madrid per “disobbedienza, abuso di potere e malversazione di denaro pubblico” per aver firmato il decreto di convocazione del referendum sull’indipendenza. La Corte costituzionale ha sospeso la consultazione ( https://www.ilfattoquotidiano.it/ )

A Barcellona sembrano stracciarsi le vesti per l’atto d’imperio compiuto dal governo centrale di Madrid. Nessuno in apparenza s’è stracciato manco un fazzoletto di carta per il finto attentato, di solo un mese fa, nelle Ramblas, cuore della capitale della Catalogna. Nessun bieco nazionalista o fiero indipendentista s’è accorto della messa in scena del 17 agosto?
È tutto finto, tutto posticcio ma servito su di un piatto d’argento all’opinione pubblica.
Già in un articolo del 2010, segnalavo che il NWO prevede la sostituzione degli stati nazionali con un sistema di macro-regioni più malleabili al controllo del governo unico mondiale iper-uranico. Lo smembramento degli europei, pure avvenuto con successo nell’Est, ora interessa l’Europa americanizzata.
Il motto massonico ‘solve et coagula‘ si attaglia in pieno agli eventi. Calza a pennello, oserei dire.

Catalogna, blitz spagnolo sul governo indipendentista: 14 arresti. Barcellona in piazza. Puigdemont: “Libertà sospesa”

Annunci