I neri americani si ribellano all’oppressione “globale”

Los Angeles Rams wide receiver Sammy Watkins believes earth is flat

Sono in costante aumento gli sportivi di fama, in America, che ammettono di ritenere la Terra un piano e non una sfera. Dopo il cestista Kyrie Irving, guardia del Boston Celtics, pure il giocatore di football dei Los Angeles Rams Sammy Watkins ha confermato di credere alla “terra piatta”. Un altro giocatore di pallacanestro, Jaylen Brown, ha di recente commentato favorevolmente le dichiarazioni del compagno di squadra Irving, sulla forma della Terra, ritenendo di dovere approfondire il discorso.
In comune, questi sportivi hanno la razza che in USA, a differenza di quanto si crede da noi, è indicata sul documento di identità al pari dell’altezza e degli altri dati anagrafici.
È una forma di rivalsa, a mio avviso, una vendetta contro il pensiero “bianco” che li ha schiavizzati e sottomessi per secoli anche in nome del “progresso scientifico”. Non a caso, costoro prendono di mira il “sistema educativo” il quale propugna quella “scienza” che si sta rivelando essere una invenzione bella e buona del potere costituito per sottomettere e mescolare le razze. Tutte.

Alla casella ‘RACE’ è indicato ‘W’ cioè ‘white’ (‘bianca’). Oggi meno in vista ma niente è cambiato.