Archive for ottobre 2nd, 2017

2 ottobre 2017

L’attacco a Las Vegas, in breve

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQz3X7du-dEkwWb_H0mi1bh8_nwp3YnfNCgJLwGdeBLl5fo-WfTD_euYCMXJZTHanva9aDTSs34

Le informazioni essenziali e aggiornate per chi arriva solo adesso: un uomo ha sparato al pubblico di un concerto, ci sono almeno 50 mort
Intorno alle 22 di domenica sera, quando in Italia erano più o meno le otto del mattino, un uomo ha sparato contro il pubblico di un concerto a Las Vegas (Nevada), negli Stati Uniti. Il concerto si stava tenendo sulla Strip, la strada più famosa di Las Vegas, piena di ristoranti, alberghi e casino, affollata come ogni domenica sera. Almeno 50 persone sono morte, mentre i feriti sono 406. Ci sono molti feriti gravi quindi si teme che il numero dei morti salga nelle prossime ore. Il sospettato si chiama Stephen Paddock, aveva 64 anni e viveva a Mesquite, una città di 20 mila abitanti vicino Las Vegas. Pochi minuti dopo l’attacco, Paddock è stato trovato morto dentro la camera d’albergo da dove quasi certamente ha sparato i colpi. Il Post sta seguendo gli sviluppi dell’attacco con un liveblog, che trovate qui sotto. ( http://www.ilpost.it/ )

Non si possono manco più definire “false flag” ma semplici messe in scena. La rivendicazione, immancabile, dell’Isis che i giornali danno subito per autentica. In poche ore, si sanno esattamente numero dei morti e feriti. Con una tale carneficina, la scena del crimine dovrebbe rimanere isolata settimane per consentire di effettuare i rilievi di legge. Verosimilmente, domani verrà riaperta al pubblico come fosse stata semplicemente la “location” di una pellicola splatter. Una rappresentazione teatrale all’aperto in luogo dei teatri che costellano la “città del vizio” in Nevada.

Annunci
2 ottobre 2017

Legge elettorale, il Pd ricomincia daccapo: l’opzione è il Mattarellum rovesciato. Ma la Svp dice già di no: “Insoddisfacente”

Dopo il fallimento di giugno, col ko dovuto al sistema per il Trentino Alto Adige, il sistema proposto dai democratici per convincere Ap, la sinistra democratica e Pisapia è uno schema misto con il 64% dei seggi deciso con il proporzionale e il 36 con il maggioritario. Ma per ora le adesioni sono poche. ( http://www.ilfattoquotidiano.it/ )

È tutto finto. Loro discutono di sistema elettorale per perdere tempo intanto che fanno entrare più immigrati africani possibile regalando loro cittadinanza, patente, case popolari, pensioni e terreni demaniali. Inoltre il diritto di voto per falsare le consultazioni elettorali.
Quanto al sistema elettorale, non vogliono assolutamente le preferenze. Infatti, grazie alle liste bloccate, norma peraltro già dichiarata incostituzionale, gli USA potrebbero fare “eleggere” la Boldrini, Bonino, Sgarbi, Di Maio, Tremonti, Lorenzin ecc. (tutte maruionette USA) nonché gli immigrati “equo-solidali antirazzisti europeisti” che intendono mettere in parlamento. Altrimenti, colle preferenze, rischierebbero di non venire eletti. Rammentiamoci bene che i poteri forti hanno bisogno della “democrazia” altrimenti la gente smetterebbe di pagare le tasse, se capisse il trucco. In nome dell'”antirazzismo”, ad esempio, hanno fatto passare lo Steve Jobs Act e i Voucher che hanno portato il settore lavorativo privato a livello del (peggior) Sudamerica. Questo nessuno lo dice, neanche Salvini, dimostrando che i politicanti sono tutti fantocci al servizio della distruzione dell’Italia.

2 ottobre 2017

Spaventoso incidente sul volo Air France per Los Angeles: il pilota costretto a fare un atterraggio d’emergenza

terra piatta voli aerei Parigi Los Angeles

Paura in volo per i 520 passeggeri dell’aereo Air France, un airbus partito da Parigi e diretto a Los Angeles. Mentre stava sorvolando l’Oceano Atlantico uno dei motori è esploso, costringendo il pilota a fare un atterraggio d’emergenza in Canada. (Il Fatto Quotidiano)

A parte l’ignoranza (forse intenzionale) di una testata convenzionale quale il Fatto che non sa distinguere fra “spaventoso” e “spaventevole”. Questo episodio è un indizio a favore della terra piatta. Infatti, come mostrato dalla cartina sopra, un volo diretto Parigi – Los Angeles su di un planisfero non dovrebbe sorvolare il Canada. Nei fatti, i velivoli percorrono una traiettoria “curva” la quale, però, diventa pressoché rettilinea, come è logico che sia, su di una proiezione azimutale polare nota come “mappa della terra piatta” (schizzo sotto).