Espropriate le case con la tassa europea

Nella strategia di fare affluire e “integrare” decine di milioni di africani, la UE ne ha pensata un’altra. Attraverso la scimmia ammaestrata francese Macron, è nata l’idea di una tassa europea sui terreni immobiliari. L’intento è di deprimere i prezzi degli immobili onde favorirne l’acquisto da parte dei “nuovi europei” tramite mutuo bancario.
Ciò si aggiunge a proposte allucinanti quali quella di Beppe Severgnini (non a caso fatta dagli USA) di regalare terreni demaniali ai clandestini. Chi non pagherà il balzello europeo, subirà l’esproprio dell’immobile che finirà in comodato d’uso a un Mohamed qualunque (ovviamente vaccinato) bisognoso di “integrazione”. Quanto ci scommettete?
In Germania, programmano di insediare un presidente della repubblica islamico per ottenere l’imprimatur “democratico” all’ingresso di altri milioni di terzomondiali. In diversi stati dell’unione, inclusa l’Italia, si stanno riformando le leggi sulla cittadinanza in modo da aprire incondizionatamente le frontiere alle etnie non bianche (anche in funzione anticristiana). Dato che, come vi ho sempre scritto, l’intento è esoterico: mescolare le razze contro il capitolo 11 della Genesi.
Dopo 50 anni di lavaggio del cervello colla “cultura di sinistra”, le élite dominanti hanno reso epidemica la “malattia mentale comunista”. Così la gente, in nome dell’antirazzismo, vota contro i propri interessi. Non è una magia?

https://www.iozummo.com/lupi-apre-alla-nuova-legge-sulla-cittadinanza-se-il-pd-volesse-lo-ius-culturae-sarebbe-approvata-al-100-ma-va-la-stopinvasione/

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2015/11/04/assegnare_ai_migranti_i_terreni_incolti_della_sardegna_la_propost-68-443506.html

https://pianetax.wordpress.com/2017/07/16/orwell-in-redazione-ovvero-come-nascondere-7mila-migranti-dalla-prima-pagina-e-vivere-felici/

Annunci