Archive for novembre 3rd, 2017

3 novembre 2017

Giappone conferma correlazione fra vaccini e morti improvvise nella culla

Mortalità vaccinazioni

Il Giappone ha cambiato il periodo di inizio per la vaccinazione da 3 mesi a due anni e subito il loro tasso di SIDS è diminuito.

Raymond Obomsawin, MD . – “Il ritardo della vaccinazione DPT (Difterite, Pertosse, Tetano) fino a 2 anni di età in Giappone ha comportato un drastico declino negli effetti indesiderati. Nel periodo 1970-1974, quando la vaccinazione DPT è stata avviata a 3 a 5 mesi di età, il sistema nazionale di compensazione giapponese ha pagato i reclami per 57 casi di vaccini permanenti dannosi e 37 morti. Durante il periodo di sei anni successivo 1975-1980, quando le iniezioni DPT sono state ritardate a 24 mesi di età, le reazioni gravi del vaccino sono state ridotte a un totale di otto con tre morti, che rappresenta una riduzione del 85-90% in casi gravi di danno e di morte “.

Ottobre 2007 New England Journal of Medicine – Danneggiamento del vaccino: i genitori ricevono pagamenti di compensazione $ 2B – I produttori di vaccini hanno pagato quasi 2B dollari in danni ai genitori in America i cui figli sono stati danneggiati da uno dei jabs di infanzia come il MMR (morbillo -mombi-rosolia) o DPT (difterite-pertosse-tetano). Nel complesso, circa 2.000 famiglie hanno ricevuto pagamenti di compensazione che hanno mediamente $ 850.000 ciascuno. Ci sono ancora 700 richieste che stanno attraversando il gasdotto. Nessuno dei crediti è per l’autismo come i ricercatori medici dicono di non aver trovato un legame tra la malattia e il vaccino MMR, nonostante le prime scoperte fatte dal dottor Andrew Wakefield. Invece sono per un ampio spettro di condizioni fisiche e mentali che probabilmente sono state causate da una delle vaccinazioni. Circa 7.000 genitori hanno presentato una richiesta di reazione avversa con il programma di indennizzo vaccino contro la vaccinazione americana (VICP). Per vincere un premio, il ricorrente deve provare un collegamento causale a un vaccino. Poiché l’istituto medico ha rifiutato di riconoscere qualsiasi legame con l’autismo, il VICP ha finora respinto 300 richieste per questo. (Fonte: New England Journal of Medicine, 2007; 357: 1275-9).

La sindrome da morte improvvisa infantile (SIDS), l’autismo e la “sindrome di Shaken Baby” (e molte altre complicazioni fisiologiche e neurologiche) sono attualmente epidemiche in tutto il mondo. La dottoressa Viera Scheibner, australiana, ha presentato una presentazione al Templin’s Resort qui il 21 ottobre, che ha fornito una spiegazione sul perché questo sta accadendo a noi. “Il nostro monitor di respirazione ha stabilito scientificamente il nesso causale tra i vaccini e la morte infantile improvvisa”, ha detto il dottor Scheibner.

Nel 1985 il Dr. Scheibner, ex scienziato scientifico di ricerca per il governo dell’Australia e il suo ingegnere elettrochimico Leif Karlsson ha inventato il monitor di respirazione CotWatch per i bambini che sono stati diagnosticati “a rischio” per SIDS o “Cot Death” come è noto in Australia. Nei prossimi tre anni la coppia ha monitorato centinaia di bambini e ha studiato i rapporti di evento che hanno prodotto il loro CotWatch. “Nel 1988 sapevamo che i vaccini stanno uccidendo i neonati”, ha affermato il dott. Scheibner Ph.D.

SIDS si verifica tra i bambini che hanno subito un affronto fisico ai loro corpi vulnerabili. Scheibner e Karlsson hanno appreso che l’insulto fisico più diffuso da parte dei bambini SIDS era vaccinazioni di routine. Stampati dal loro monitor hanno illuminato i modelli che hanno indicato giorni critici dopo le vaccinazioni.

Dopo aver dimostrato a se stessi il nesso causale tra vaccini e SIDS e aver analizzato e documentato adeguatamente i risultati, Scheibner e Karlsson hanno presentato il proprio lavoro alla comunità medica per la revisione di pari livello. Piuttosto che tentare di duplicare il loro lavoro o di modificare la politica sanitaria per proteggere i neonati, la maggioranza dei membri della comunità medica ha scelto di proteggere gli interessi dei produttori di vaccini.

Nel 1988 il governo giapponese cominciò a raccomandare che i bambini non venissero vaccinati fino all’età di due anni. SIDS è tornato in Giappone poiché il governo ora raccomanda che le vaccinazioni siano somministrate a tre mesi.   ( https://www.facebook.com/notes/great-mothers-and-others-questioning-vaccines/japan-sids-rates-decline-dramatically-when-increasing-age-of-dpt-vaccine/200390660000980/ )

Annunci