Mazzucco e Attivissimo guerrieri di carta

Domenica 17 alle ore 17 ci sarà la presentazione del film lunare di Massimo Mazzucco intitolato “American Moon“.
Un amico, ieri sera, mi aveva telefonato sgomento: “Albino, Mazzucco e Tom Bosco ti vogliono rubare la Luna!”.
Tranquilli, non c’è pericolo. Mazzucco è un gatekeeper che fa gioco di squadra con Paolo Attivissimo. Anni fa, mi rifiutai di confrontarmi con Attivissimo poiché sapevo benissimo che lui lo sa che lo sbarco lunare è falso.
Così come Mazzucco sa bene che la droga fa male al pari dei vaccini (entrambe operazioni commerciali) e che gli attentati islamici in Europa sono inscenati dalla CIA e dal governo degli Stati Uniti. Per l’autore di Luogocomune.net, l’11 settembre e l’attentato di Oklahoma City sono risibili per via, fra l’altro, dei documenti d’identità autentici dell’attentatore “dimenticati” nel avano portaoggetti dell’auto impiegata per la fuga.
Particolare riscontrabile anche per gli attentati “islamici” in Europa (evidentemente un “format” collaudato), per Mazzucco questi invece sarebbero rigorosamente autentici!
Riguardo alla Luna, lui cercherà inutilmente di soffiare a me il ruolo di maggiore esperto italiano in tema. Come avvenne per Bill Kaysing con il film Capricorn One, quando pianificarono la cosa per bruciargli l’idea di una pellicola tratta da “Non siamo mai andati sulla Luna“. E sono persuaso che domenica, citando la recente iniziativa di Trump, sancirà che l’altra volta hanno finto ma stavolta la Casa Bianca riuscirà davvero a obbligare la NASA a conquistare la Luna!
ADDENDUM Un altro amico mi ha suggerito via email di chiedere a Mazzucco e Bosco: “avete capito perchè l’11 settembre la carta non bruciava anche se fondeva l’acciaio…?” (Si riferisce evidentemente al ritrovamento dei documenti cartacei dei terroristi)