Archive for febbraio 4th, 2018

4 febbraio 2018

Tragedia a Qualiano, moglie e marito trovati morti in casa

Coniugi trovati morti in casa a Qualiano comune dell’area metropolitana di Napoli.

Tragedia a Qualiano, moglie e marito trovati morti in casa
Coniugi trovati morti in casa a Qualiano comune dell’area metropolitana di Napoli.
Coppia di coniugi trovati morti all’interno della loro abitazione a Qualiano, comune di poco più di 25.000 abitanti dell’area metropolitana di Napoli, dai primi accertamenti sembra che il decesso sia dovuto a soffocamento da monossido di carbonio, causa della tragedia sembrerebbe essere il cattivo funzionamento di un vecchi caminetto presente all’interno dell’abitazione dei coniugi.
I soccorsi giunti sul posto non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso dei due coniugi
A dare l’allarme sono stati i vicini di casa della coppia che hanno notato del fumo anomalo provenire dall’appartamento ed hanno pertanto allertato soccorsi e forze dell’ordine, i soccorsi giunti sul posto purtroppo non hanno potuto far altro che constatare il decesso delle due vittime, sul luogo un appartamento di Via Palizzi a Qualiano, zona conosciuta come Ponte di Surriento sono giunti anche i carabinieri della locale stazione e quelli della compagnia di Giugliano per le indagini di rito, i primi accertamenti confermerebbero come causa del decesso il soffocamento dovuto ai fumi del caminetto domestico.
I coniugi deceduti di cui al momento non sono note le generalità avevano 40 anni il marito e 37 anni la moglie, lasciano due figli di 10 e 13 anni che al momento della tragedia fortunatamente erano a giocare in casa di amici e pertanto sono riusciti a salvarsi.
Un’altra tragedia legata al monossido di carbonio
Una nuova tragedia che colpisce ancora tra le mura domestiche ed è da attribuire al monossido di carbonio, killer spietato che soprattutto nel periodo invernale miete continuamente vittime, è infatti quando le temperature si fanno più rigide che stufe, caminetti o impianti di riscaldamento malfunzionanti e talvolta improvvisati sprigionano i loro gas tossici in maniera letale il tutto nonostante le continue campagne informative rivolte ai cittadini sulla sicurezza degli impianti di riscaldamento che invitano alla corretta manutenzione.
Continuano ad essere tante troppe le vittime nel nostro paese legate al monossido di carbonio composto generato da una cattiva combustione degli strumenti di riscaldamento, la raccomandazione in tal senso è sempre quella di fare una corretta manutenzione sugli impianti di riscaldamento attraverso personale qualificato e soprattutto non ricorrere a mezzi di riscaldamento improvvisati come vecchie stufe ecc. al fine di cercare di prevenire tali sciagure. #2018 #cronaca nera. ( http://it.blastingnews.com/ )

Forse perchè, essendo agricoltore, sono troppo ignorante ma non capisco come queste tragedie possano ancora succedere. Ne ho già parlato più volte. Trionfo della dissonanza cognitiva. La gente si preoccupa del TV da 50 pollici per ascoltare le fake news e non spende per la sicurezza domestica.
Non capisco, nel 2018 c’è ancora gente che muore così, ma quanto costa un rilevatore di monossido?
C’è gente sta li a chiedersi di che colore dipingere le pareti di casa e magari ha ancora la caldaia a fiamma libera. Dice, ma il condominio è vecchio è non c’è la presa d’aria. Embe? Allora mollo tutto e mi trasferisco dove posso installare una caldaia a camera stagna e tiraggio forzato. Oppure, abbandono il gas e vado solo elettrico.
Mah, comincio a pensare di non avere tutte le rotelle a posto io, boh.
ADDENDUM Poi, non capisco la storia dei bracieri. Perchè non un calorifero elettrico? Non sporca, non produce monossido, di notte con la tariffa bi-oraria, la corrente si paga di meno.

https://www.subito.it/annunci-italia/vendita/usato/?sp=1&q=termosifone+elettrico

4 febbraio 2018

Pamela, lo sfregio: genitali mutilati Candeggina per lavare le prove

Pamela, lo sfregio: genitali mutilati Candeggina per lavare le prove
Pamela, lo sfregio: genitali mutilati. E candeggina per lavare le prove
https://www.corriereadriatico.it/photos/PANORAMA/37/70/3523770_2231_daniel_fermanelli_.jpg
di Daniel Fermanelli e Benedetta Lombo
MACERATA Nella galleria dell’orrore di quel che resta del corpo di Pamela Mastropietro spunta un altro nigeriano. E spuntano anche nuovi particolari raccapriccianti. Ieri sera i carabinieri hanno portato in caserma un giovane sospettato di aver accompagnato Innocent Oseghale ad acquistare le due taniche di candeggina con cui il trentenne ha poi lavato le parti del corpo della ragazza romana prima di metterle in due trolley. Un lavoro metodicamente folle con nuovi particolari agghiaccianti. Il nigeriano, infatti, ha sezionato il corpo della diciottenne in una quindicina di parti tagliando anche seni e monte del pube. ( https://www.corriereadriatico.it/macerata/omicidio_pamela_mastropietro_genitali_mutilati-3523770.html )

Naturalmente, la storiella del 29enne nigeriano con candeggina e mannaia è fittizia.
Si tratta di un caso simile a quello di Giulia di Sabatino e Marco Sossi dei quali mi sono già occupato.
Di questi casi si è molto interessato Richard D. Hall e i suoi collaboratori in Inghilterra. La conclusione cui sono giunti è che siano mutilazioni ad opera di alieni extraterrestri. Vi è anche la possibilità che siano rituali satanici (di alto bordo) mascherati da altro: un nero che si chiama “Innocente” e sbianca con la candeggina. Chiaro che è una storia farsesca, cosa c’è veramente dietro non lo si sa. Per me, quella di Traini è una messa in scena per coprire i veri mandanti del delitto Mastropietro,.

Di come riconoscere le mutilazioni aliene e sulla ibridazione alieni-umani, ne parlo nel libro: QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.

4 febbraio 2018

Macerata: chi è Luca Traini, il 28enne che ha sparato sugli immigrati. Candidato per la Lega Nord di Salvini nel 2017

Macerata: chi è Luca Traini, il 28enne che ha sparato sugli immigrati. Candidato per la Lega Nord di Salvini nel 2017

Alto circa 1,80 e rasato, è stato fermato dopo avere ferito almeno sei persone nei pressi del Monumento ai Caduti, dove ha fatto il saluto fascista. E’ incensurato ed era stato vicino a Forza Nuova e CasaPound. Il proprietario della palestra che frequentava: “Situazione famigliare disastrosa. Era considerato ‘border line’ dallo psichiatra” ( https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/02/03/macerata-chi-e-luca-traini-il-28enne-che-ha-sparato-sugli-immigrati-candidato-per-la-lega-nord-di-salvini-nel-2017/4134745/ )

Classico “patsy” alla Massimo Mazzucco, salvo scoprire che è un patsy pure lui. Classico soggetto alla Harvey Lee Oswald manipolato e associato a tutti i movimenti politici che si oppongono al NWO. Ossia, che non vogliono gli Stati Uniti d’Europa multirazziali, anticristiani e americanizzati. E vedete che stanno facendo le prove tecniche di un governo M5S + PD + Boldrini/Grasso per continuare nel processo di devastazione e distruzione dell’Italia avviato da Monti e proseguito da Renzi. Chiaro che non sanno più che pesci pigliare, senza il voto elettronico (caro ai grillini), è più difficile truccare il risultato delle elezioni. Se ben rammentate, ve lo scrivo da sempre.

4 febbraio 2018

Spazzatura spaziale: non sanno più cosa inventare

Non tutti in giardino vogliono una capsula Soyuz. Ma nei Monti Altai ci si deve aspettare che a volte discenda qualcosa di cosmonautico. Immagine: jonas bendiksen /

Sembra una lattina gigante di birra, tin can, della canzone Space Oddity di David Bowie.

Gli esperti di spazio stanno costantemente scrutando nello spazio per monitorare i detriti spaziali. Una parte del genere cadrà presto sulla terra – è piuttosto grande. ( https://m.faz.net/aktuell/wissen/weltraum/weltraumschrott-abstuerzende-himmelspalaeste-15420483.amp.html )

Non sanno come fermare la Terra piatta, si attaccano a queste notizie farlocche tipo la capsula caduta nel guarino di un ignaro cittadino perbene che versa le tasse, fa vaccinare i figli e cambia auto, perfettamente funzionante ancora, ma non più in regola con le normative europee. E crede i razzi arrivino veramente in orbita. Probabilmente hanno recuperato in mare una delle finte astronavi Soyuz e le hanno depositate nottetempo nel giardino di qualcuno. Notare che non è tutta bruciacchiata e contorta per l’enorme calore dovuto all’attrito nella fase di rientro nell’atmosfera. Sembra, più che altro, un pezzo di tubatura dismessa del petrolchimico di Marghera!

4 febbraio 2018

PIANO DI ESISTENZA 2 – l’esperimento

https://media-cdn.tripadvisor.com/media/photo-s/0f/7a/d1/f3/veduta-in-direzione-riva.jpg

 

Nell’ambito della seconda conferenza nazionale sulla Terra piatta, PIANO DI ESISTENZA 2 (7 aprile 2018), avrà luogo un interessante esperimento. Dalla località Rivoltella, frazione poco a est di Desenzano del Garda (BS), si cercherà di osservare Riva del Garda (TN) (foto a destra) comune posto sul ciglio superiore delle specchio d’acqua benacense.
La piattaforma da cui l’esperimento verrà condotto, è posta a circa 2 metri sul livello del lago. Stando al calcolo della curvatura terrestre, Riva del Garda dovrebbe trovarsi sotto la linea dell’orizzonte di ben 173 metri (foto sotto) tenendo conto della distanza di 52 km in linea d’aria (foto sopra).

Informazioni qui:

https://pianetax.wordpress.com/piano-di-esistenza/

Esperimento “vivisezionando” un LNB:

https://pianetax.wordpress.com/2018/02/02/piano-di-esistenza-2-cerchiamo-esperti-di-telecomunicazioni-tv-satellitare/