“Monnezza” rumena

La rispostaccia di Andrea De Girolamo a Giulia Sarti

Bogdan Andrea Tibusche non le manda certo a dire. L’ex fidanzato e collaboratore parlamentare di Giulia Sarti è scomparso da quando il nome del suo alias Andrea De Girolamo ha cominciato a circolare perché la deputata lo accusa di non aver effettuato i versamenti al fondo del microcredito. Ieri notte però, mentre la storia cominciava a circolare, qualcosa ha scritto: “Vedremo come va a finire perché la verità è tutta un’altra. Usciranno diverse conversazioni e forse non vi conviene esporvi ora”, scrive rispondendo a un utente. E ancora: “Vedrai che fine fa la querela. Vedrai i messaggi le email”, dice Andrea De Girolamo. Che poi sembra addirittura minacciare la Sarti: “No. No. Io in pubblico non rilascio nulla ma dritto in procura. E ho il brutto vizio di registrare tutto, pure le telefonate”. ( https://www.nextquotidiano.it/andrea-de-girolamo-giulia-sarti/ )

Ricredo di averlo visto sul suo canale Social TV free sto tizio. E come si accalorava contro i “razzisti” che non vogliono gli immigrati.
Tutto molto bello.
Peccato che sto figlio di troia non solo si ingroppava la deputatessa romagnola del M5S ma ci fregava pure i soldi immeritati che lo stato passa ai parlamentari.
Lurido bastardo, spero di non incontrarlo mai di persona. Altrimenti temo finirei dritto a Canton Mombello. Vi lascio indovinare il perché. (Canton Mombello, per inciso, è il carcere di Brescia.)
Le troie del caso sono due, in effetti, la madre del LADRO rumeno e la Sarti “autosospesa dal movimento”, mica dallo stipendio.

Social TV free: https://www.youtube.com/channel/UCZJJ5_13mB_IqgE1aWfz_tw