Archive for maggio 12th, 2018

12 maggio 2018

Mutazione genetica dei “soliti ignoti”

Decenni fa a rubare a Milano erano i meridionali importati coll’unificazione savoiarda. Adesso, sono gli slavi e i meridionali li hanno rieducati a fare le guardie. Fra 30 anni avremo albanesi e moldavi nelle forze dell’ordine. La storia a differenza di Paganini, si ripete.

Annunci
12 maggio 2018

Astronauti italiani alle corde

La bravissima Pam Morrigan ha posto alcune precise domande all’astronauta italiano Umberto Guidoni sulla sua permanenza sulla ISS. Bel colpo Pam!
AVVERTENZA Ricordate bene che questi sono tutti massoni o satanisti. Non dovete assolutamente mai prenderli di petto con affermazioni tipo “ciò che lei dice è una balla perchè la Terra è piatta“. Loro non amano essere sbugiardati in pubblico e potrebbero diventare molto vendicativi e parlo per esperienza diretta. Questa è gente molto cattiva, non lasciatevi ingannare dalle apparenze.

12 maggio 2018

Bugie archeologiche: Necropoli della Banditaccia

Necropoli della Banditaccia, veduta aerea

È una delle più grandi necropoli del mondo antico. Attraversata da una via sepolcrale lunga più di 2 Km, si sviluppò dal IX secolo a.C. ad età ellenistico-romana. Le tombe più antiche sono del tipo a pozzo, con incinerazioni entro vasi biconici, e del tipo a fossa per inumati. Dal VII secolo a.C., con il prevalere del rito dell’inumazione, si sviluppano grandi tumuli con camere funerarie scavate nel tufo e decorate con motivi ispirati alle forme dell’architettura domestica. Tali monumenti, appartenuti a famiglie di alto rango, hanno restituito ricchi corredi ove frequente è la presenza di materiali importati dal Vicino Oriente e dalla Grecia. Nel corso del VI secolo a.C., alla tipologia del tumulo, ora di forme medie e piccole, si affiancano e progressivamente si affermano le tombe a dado allineate regolarmente lungo le vie sepolcrali e quelle a caditoia. Nel corso del IV secolo a.C. risulta diffuso il tipo di ipogeo costituito da un solo ambiente e con banchine addossate alle pareti rispetto ai quali costituiscono episodi isolati più imponenti monumenti funerari appartenuti a famiglie di rango gentilizio. È il caso della tomba dei Rilievi che, ubicata all’interno del Recinto della Banditaccia, esibisce sulle sue pareti una ricca parata di oggetti di uso quotidiano resi a stucco e dipinti, come pure, fra le tombe ‘del Comune’, si ricordano quelle dell’Alcova, dei Sarcofagi, del Triclinio, dei Tamsnie, monumenti che come la Tomba Torlonia nella necropoli di Monte Abatone, offrono testimonianza dell’eccezionalità delle esperienze dell’architettura funeraria dell’antica Caere.
Le necropoli di Cerveteri e Tarquinia sono state incluse nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO nel 2004 e costituiscono il primo esempio di siti riferibili alla civiltà etrusca (approfondimenti). ( http://www.beniculturali.it/mibac/opencms/MiBAC/sito-MiBAC/Luogo/MibacUnif/Luoghi-della-Cultura/visualizza_asset.html?id=150137&pagename=157031 )

Ennesima menzogna: le necropoli avevano una pianta urbana simile a quelle di una vera città. Forse perché erano vere città!
Ma coma mai gli studiosi mentono? Perchè ci raccontano che questi insediamenti furono intenzionalmente progettati ed edificati nel sottosuolo?
A tale domanda, rispondo nell’articolo in edicola su Archeo Misteri Magazine nel numero di maggio 2018.
Archeomisteri Magazine numero 243 maggio 2018https://www.youtube.com/watch?v=PpXzEDJKa8o

12 maggio 2018

La bufala del governo “giallo-verde”

Sarebbe superfluo scriverlo ma, per chi non lo avesse capito ancora, il governo M5S-Lega è un imbroglio.
Certo, tecnicamente può nascere ma non c’è nessuna possibilità che divenga effettivo.
Prima di tutto, a differenza di ciò che scrivono i giornali, i programmi dei due partiti sono antitetici se non diametralmente opposti. Poi, non mettendo in discussione NATO, euro e UE, i margini di manovra in tutti i settori sono pressoché nulli.
Prendiamo, per esempio, lo Steve Jobs Act. Ci è stato imposto dagli americani per mascherare nelle statistiche la distruzione del tessuto economico italiano facendo credere che l’occupazione fosse in aumento. Ebbene, se lo si abolisse (pur senza reintrodurre l’articolo 18) la disoccupazione schizzerebbe al 20% e incrementerebbe esponenzialmente il lavoro nero.
Ragionamenti analoghi valgono per ogni altra cosa, sapendo che il Movimento 5 Stelle è stato creato dalla CIA attraverso Casaleggio per fare gli interessi degli Stati Uniti in Italia.
Lo stesso Salvini aveva dichiarato che ci vorrebbe “più inglese” nelle scuole.
Come vi ho anticipato da tempo, fra 10 anni la lingua italiana sarà materia d’insegnamento facoltativa nelle scuole pubbliche al pari dell’arabo o dell’albanese.
Per distruggere un popolo basta togliergli la lingua madre. Lo hanno fatto coi dialetti (le lingue provinciali) e adesso l’operazione prosegue su scala continentale riducendo allo status di idioma complementare le lingue nazionali. Hanno fatto pure dire all’Accademia della Crusca che padroneggiare il congiuntivo non è importante. Ciò perchè i traduttori automatici quali Google hanno “hard time” a interpretare le parole al congiuntivo (“che io faccia”, “faccia lei”, “faccia tosta”). Gli USA manco si sognano di impiegare gli studi sull’intelligenza artificiale per risolvere i problemi di traducibilità di una lingua insignificante per loro quale la nostra. Meglio togliere il congiuntivo.
Non facciamoci illusioni.
L’Italia è stato un paese ricco poichè nella cosiddetta Padania, per motivi etnici e grazie a una moneta debole quale era la lira, vi fu una straordinaria fioritura di imprese e attività economiche. Ciò avvenne negli anni ’50 e ’60 dello scorso secolo sopratutto nel “triangolo industriale” Torino-Milano-Genova. Dagli ani ’70 ai ’90, lo sviluppo economico riguardò in particolare l’est lombardo (Bergamo-Brescia) e il Triveneto.
Ma politicamente non conta niente l’Italia, quindi verrà distrutta nei prossimi mesi e anni.
L’unica ribellione che possiamo mettere in atto è di smettere di lavorare, smettere di pagare le tasse, smettere di versare contributi INPS. Sono tutti sforzi e soldi buttati.
ADDENDUM Se mai formeranno il governo, vedrete che ripescheranno Maroni pure egli al soldo della Casa Bianca come scrivo da un quindicennio a questa parte.