Un classico della menzogna

Ricorre in questi giorni il 49° anniversario del primo sbarco lunare. Una bufala troppo grossa, si sono spinti oltre ed ora cercano di correre ai ripari perchè la beffa è sempre più insostenibile. Ma, se cade a Luna, anche il restante castello di bugie spaziali si sbriciolerebbe miserabilmente. Ralph Renè (NASA mooned America!) aveva già dimostrato che l’antagonismo URSS-USA era fittizio. Ad oggi, i falsi lanci e finti rientri dalla ISS avvengono in Kazakistan una volta parte dell’URSS. Notare nella scena la disposizione politicamente corretta: un bianco, una donna, un nero ciò che in Italia ormai caratterizza qualsiasi luogo di lavoro o svago. E nelle squadre di calcio, che viene utilizzato per forgiare la “cultura globale” esistente prima della torre di Babele. Dovendo lanciare il calcio in Thailandia, e nell’est asiatico, a “sport globale” si sono inventati la storia dei ragazzini prigionieri in una grotta. A richiesta, della falsificazione degli allunaggi parlerò durante la conferenza PIANO DI ESISTENZA 3 essendo il sottoscritto uno dei maggiori esperti in giro per il mondo.