Vaccini, dissenso nel M5S. Barillari: «La politica prima della scienza». Casaleggio: «La linea è quella del ministro Grillo»

https://www.ilmessaggero.it/photos/PANORAMA/12/52/550x190x3901252_1435_barillari.jpg.pagespeed.ic.35_1DggGTH.jpg

di Simone Canettieri

Questa volta è una vera e propria scomunica. E’ un cartellino rosso infatti quello ch arriva dal Blog delle Stelle diretta emanazione di Davide Casaleggio e Luigi Di Maio, all’indirizzo del consigliere regionale M5S del Lazio, David Barillari, strenuo difensore dei “no vax”. «La politica viene prima della scienza. I politici devono ascoltare la scienza, collaborare, non farsi ordinare dalla scienza cosa è giusto e cosa è sbagliato, accettando le parole della scienza mainstream come dogmi religiosi». Il consigliere regionale nei giorni scorsi si è fatto portatore di una proposta di legge che prevede la quarantena per i bambini vaccinati. «Quando si è deciso che la scienza fosse più importante della politica? Chi l’ha deciso e perché? A questo siamo arrivati. ( https://www.ilmessaggero.it/primopiano/politica/barillari_vaccini_burioni_grillo-3901252.html )

Lo scrissi nel 2013, all’indomani della grande avanzata grillina nelle elezioni del 24 febbraio: il problema grosso di Casaleggio sarebbe stato quello di gestire la quantità di eletti onesti che non sapevano che il M5S è stato fondato dagli Stati Uniti, attraverso la Casaleggio Associati, per fare gli interessi di Wall Street.
La storia si ripete coi vaccini. Barillari ha perfettamente ragione: la politica viene prima della scienza. Invece, Casaleggio pare fedele alla linea Burioni sostenendo che la scienza va anteposta alla politica.
Ma allora, che differenza passa fra la Grillo e la Lorenzin?!?

ADDENDUM Gli americani di Wired minacciano Barillari come a dire, se non ti allinei, ti togliamo i soldi:
https://www.wired.it/attualita/politica/2018/08/07/davide-barillari-confitto-scienza-politica/

Grillo nel ’98 sui vaccini, prima di venire assunto dalla Casaleggio Associati come uomo-immagine: