Archive for settembre, 2018

22 settembre 2018

Two reality TV stars have shared the most bizarre Flat Earth theory yet

flat earth reality

Picture: Anthony Harvey/REX/Shutterstock

Just when you thought you had heard the most ridiculous flat earth theories, reality TV stars wade into the debate.

Yes, we know that there are a few celebrities who have come out as Flat Earthers in the past. but the stars of Geordie Shore may have just topped everyone with their thorough analysis of the shape of the planet.

Speaking to The Daily Star, Sam Gowland and Chloe Ferry – both stars of the popular reality show set in Newcastle – admitted that they became flat earth believers after a flight to Australia.

The newest series of Geordie Shore has been filmed Down Under and their flight path is what changed their opinion, as 21-year-old Sam explained:

I’ve got a theory. They say the world is a circle but I think it’s flat.

For instance, when has anyone ever walked or flew and suddenly gone down?

That never happens. Even when you go to Australia you go straight along.

Errm…

We can see the logic here, ish – but honestly the notion that you should have to fly directly down in order to reach a country in the southern hemisphere defies all the physics we know.

Sam, who has also appeared on Love Island, continued by adding that flying back to Australia would require you to carry on flying around in a circle and not go back the route that you came.

I’m being deadly serious…if the world was round then when you flew to Australia you’d have to go at a downward angle. But it doesn’t.

Also, if the world was round then when you came back from Australia you could just carry on round.

But you don’t…you go back the way you came, through Thailand.

Sam also struggled with the concept that the Earth orbits the sun, the movements of clouds and how you aren’t upside down when in Australia.

In addition, Chloe – spoken like a true conspiracy theorist – believes that scientists have been lying to us about all sorts of things.

I think the scientists are lying. They lie. The world is not round.

They lie to us about loads of stuff. 

It doesn’t make sense.

People who understand it should work for Nissan…sorry, I mean Nasa.

Chloe also had some interesting thoughts on the Bermuda Triangle, which in all fairness is a mystery that a lot of people are still trying to get their heads around. The 22-year-old said:

I’m also confused about the Bermuda Triangle. I struggle to even say it.

The thing about the Bermuda Triangle is no-one knows what’s going on…I want to know what’s in there.

Although it is easy to mock Flat Earthers, we can’t begrudge someone for wanting to believe in something.

A major flat earth theorist Connor Murphy recently told UniLad that Flat Earthers don’t like to feel that they are being controlled and told what to think by Nasa.

The money raised by NASA alone since their inception is something like fifteen trillion dollars, and with that money, they’ve really shown little for their work.

They’re releasing composite images and articles and telling you this is what’s happening, this is what we’re doing, and we spent seven hundred million dollars to get this photo of Pluto that we had to put together in Photoshop.

A second thing is to make people feel insignificant. It makes you feel like you’re an insignificant speck of dust and therefore you’re easy to control.

With that being said, we cannot state this any more clearly… the Earth is round.

( https://www.indy100.com/article/flat-earth-conspiracy-theory-geordie-shaw-sam-gowland-chloe-ferry-australia-8361111 )

22 settembre 2018

Drew Barrymore & Flat Earth

Drew Barrymore on “Norm MacDonald has a show” . She mentions the flat earth “it’s flat, it’s round, I was in a dome“.

21 settembre 2018

Storia di spie di un autore minore

Sì, sembra una storia di spie. Di borgata però, degna di un film con Bombolo e Cannavale tuttalpiù con Tomas Milian anche. Non all’altezza di un Graham Greene o di un John LeCarrè.
Piena di inutili colpetti di scena, l’ignobile storiella inscenata per abbellire un mito: l’esistenza della ISS, meglio conosciuta come Stazione Spaziale Internazionale.

21 settembre 2018

Manovra, Di Maio insiste: “Reddito di cittadinanza solo agli italiani”

In corso vertice a Palazzo Chigi. Il ministro del Lavoro in missione in Cina: “Deficit oltre l’1,6%? Il tema è migliorare la vita degli italiani” ( https://www.quotidiano.net/economia/manovra-pensioni-1.4195207 )

AHAHAHAH Segnatevi le profetiche dichiarazioni del premio Nobel Di Maio! Tutti sanno che il reddito di cittadinanza è destinato, in tutta Europa, a trattenere gli immigrati per costruire il “popolo europeo” multirazziale americanizzato del super-stato continentale. Tutte le leggi italiane in fatto di sanità, scuola e previdenza/assistenza sono state adeguate all'”accoglienza” degli stranieri i quali godono di privilegi inenarrabili. Perchè il rdc dovrebbe fare eccezione?!
Dopo che, da Monti in poi insieme a Renzi, Grillo e Berlusconi, ne hanno fatti entrare un milione, pure prelevandoli sulle coste africane, volete che ora non diano loro un reddito?!
Non c’è nessuna probabilità, se mai ci sarà cosa di cui dubito, che il reddito di cittadinanza sia riservato agli italiani. L’ISEE è stato progettato apposta, premia i nullatenenti (per il fisco). Pertanto, in base al reddito famigliare complessivo, l’80% di un eventuale rdc sarebbe appannaggio di immigrati senza proprietà o redditi in Italia. Ciò perchè, a differenza delle balle raccontate da Grillo, non sarebbe un provvedimento “universale” (troppo costoso) bensì basato su graduatorie di merito.
Quindi quella di Di Maio è una fake news elevata all’ennesima potenza!

Il vicepremier Luigi Di Maio

21 settembre 2018

AHAHAH fantastico, un po’ di buonumore

Mi sono accorto stasera che il tipo ha in mano il mio libro, stamani il video lo avevo pubblicato perchè parla di terra piatta. Non so chi sia poichè non sto su Facebook però lo ringrazio per la fiducia nelle mie qualità di autore.

20 settembre 2018

Remedello, sospetta legionella: morto un uomo di 57 anni

L’uomo era stato ricoverato in ospedale a Pavia per polmonite

Analisi mediche per legionella

Brescia, 20 settembre 2018 – Un uomo di 57 anni di Remedello, in provincia di Brescia, è morto all’ospedale di Pavia dove era stato ricoverato per polmonite. Analisi dovranno accertare se avesse contratto il batterio della legionella che si è sviluppato nella Bassa bresciana orientale a inizio settembre.
Remedello, paese di residenza della vittima, è uno dei Comuni colpiti dall’epidemia di polmonite batterica. Ad oggi nell’area fra la Bassa bresciana e il Mantovano, sono 450 gli accessi al Pronto scorso per polmonite e 43 i casi accertati di legionella con due decessi dovuti al batterio. ( https://www.ilgiorno.it/brescia/cronaca/legionella-morto-1.4193613 )

Be’, non tutto il male viene per nuocere! Abitando nel centro dell’epidemia, avevo notato un drastico calo del numero di cacciatori all’apertura delle ostilità domenica scorsa. Mi ero illuso che molti fossero rinsaviti ma mi sbagliavo. È solo paura della polmonite! Almeno si salvano gli uccelletti!

20 settembre 2018

Vaccini e scuole, 55 denunciati per false autocertificazioni

Circa l’1% di certificazioni e autocertificazioni non in regola, con relativa segnalazioni all’autorità giudiziaria. Il ministero alla Salute rende noti i risultati dei controlli dei carabinieri dei Nas svolti nelle scuole per controllare il rispetto delle norme sull’obbligo vaccinale. E’ stata proprio Grillo a reintrodurre per quest’anno, con una circolare le cui previsioni sono poi state inserite in un emendamento al decreto Milleproroghe che deve essere ancra approvato, la possibilità di autocertificare per i genitori dei bambini che fanno nido e materna. I Nas hanno controllato anche le certificazioni, cioè i documenti delle Asl che attestano l’avvenuta vaccinazione portati dalle famiglie alle scuole.I carabinieri dal 4 al 14 settembre sono stati in 1.493 istituti controllati in tutta Italia, su 55.700 documenti controllati ( dei quali 16.694 autocertificazioni e 39.057 certificazioni) 55 sono risultati falsi e hanno fatto scattare la segnalazioni all’autorità giudiziaria. La regione con più segnalazioni è la Campania (15), seguita dalla Basilicata (12). Il monitoraggio, spiegano dal ministero, si è svolto “in campo nazionale presso istituti scolastici ed educativi (selezionati tra asili nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie e istituti comprensivi di tutte le province) finalizzato al riscontro a campione della veridicità delle certificazioni ed autocertificazioni di regolare adempimento degli obblighi vaccinali dei minori presentate dai genitori presso le segreterie degli istituti scolastici con i dati in possesso delle competenti Asl”. ( http://www.repubblica.it/salute/medicina-e-ricerca/2018/09/19/news/vaccini_e_scuole_55_denunciati_per_false_autocertificazioni-206880221/ )

Qualcuno lo aveva subodorato, la questione della autocertificazione per l’iscrizione a scuola era una trappola per i genitori: obbiettivo, spostare il terreno di scontro dalla legge Lorenzin alla violazione di altra legislazione.
La Grillo è una pupazza ignobile alla quale è stato dato ordine di parlare di autocertificazione appunto. Degno di Agata Christie. 55 le denunce = 5S (V x 11) verosimilmente dati inventati per intimorire la popolazione.
Vedete che è tutto finto: i NAS (nuclei antisofisticazione) invece di controllare la bontà dei vaccini, controllano chi si  rifiuta di sottomettersi al rischio.

19 settembre 2018

Indovina, indovinello… a cosa serve la legge “europea” sul diritto d’autore?

Non ci vuole poi molto sale in zucca. E sì, basta un briciolo di cervello a capire che le leggi restrittive in internet servono a imbavagliare le ricerche sulla terra piatta. Perfino i filmati di dominio pubblico della NASA stanno diventando pretesto per bandire filmati da Youtube. È successo a Morgile un cui video è stato cancellato a ragione di una violazione del copyright. Ma quale segmento?
Be’, non ci crederete ma il pezzo che mostra la prima passeggiata spaziale americana della Storia. Si vede l’astronauta Ed White muovere il casco che indossa girando la testa. Mossa inconcepibile nello spazio, il casco dell’astronauta deve essere completamente solidale con la tuta spaziale.
In Europa c’è chi si lamenta che non sia passato il “fair use” ossia il permesso di potere utilizzare brevi spezzoni, senza violare il diritto d’autore, per motivi di critica. Ebbene, l'”uso leale” sta per essere abolito perfino in America. Addirittura vogliono disincentivare, tassandolo, anche l’inserimento di collegamenti ipertestuali pur di bloccare il fenomeno. E se Morgile cerca di fare ricorso, appare un messaggio su sfondo rosso che dice che l’ID del video è scorretto! Giustizia sommaria digitale!
Già, Trump, durante la campagna elettorale presidenziale, aveva accennato a una possibile chiusura del web, poichè non sanno come fare per negare la verità. Ma le transazioni finanziarie e il commercio in rete hanno dietro un giro di soldi talmente elevato che è ormai impossibile chiudere internet.
Se la Terra è tonda, perché tanta paura dei terrapiattisti?

Prima “passeggiata spaziale” statunitense (Gemini 4, 3 giugno 1965).

19 settembre 2018

Gli USA ora vogliono impossessarsi dell’oro italiano

Tramite un post scritto oltreoceano, l’agente statunitense Beppe Grillo vorrebbe che l’Italia vendesse il proprio oro per ripagare il debito. Invece di riappropriarsi della sovranità monetaria e stampare cartamoneta a piacimento, l’indicazione “pentastellata” è di vendere l’oro custodito nei forzieri della banca d’Italia.
Ecco il post:

http://www.beppegrillo.it/vendo-oro/

Ai tempi della crisi ucraina, lo scrissi che quella era tutta una messa in scena americana per fregare l’oro di stato agli ucraini. Se non vi fidate di me, una fonte più autorevole:

https://www.nexusedizioni.it/it/CT/lucraina-ammette-la-scomparsa-del-suo-oro-rubato-dagli-usa-4627

Chissà perché buona parte delle riserve auree italiane si trovano già depositate a New York e scommetterei che non torneranno mai indietro.
Ci scommetterei tutto l’oro del mondo!
ADDENDUM Il buffone “cinque stelle” piglia pure soldi per avere finto di essere contro i vaccini e, grazie alla “cittadinanza digitale” a lui cara, siamo diventati una dittatura vaccinale elettronica non tanto diversa dagli esperimenti sui bambini del dottor Mengele ad Auschwitz:

Il Corriere, che vi ho spiegato mille volte è “cinghia di trasmissione” del pensione delle multinazionali di Wall Street, ordina: https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/18_settembre_19/vaccini-richiesta-ageop-vacciniamo-anche-maestri-1f173b54-bbe4-11e8-937a-3098d08ee391.shtml

18 settembre 2018

Ancora una prova schiacciante che la Terra è piatta

 terra piatta ultimissimeImmagine scattata da un aereo di linea da Buffalo a Chicago con fotocamera a raggi infrarossi. La baia di Hudson è identificabile nonostante disti oltre 1600 km. Pur considerando una altezza di 10mila metri, la baia dovrebbe situarsi abbondantemente dietro l’orizzonte, oltre 120 km più in basso. Impossibile fotografia, se viviamo su di un globo. Notare pure l’orizzonte assolutamente piatto.

… Infatti esso (quel giorno) si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. (Luca 21:35)

17 settembre 2018

Polmonite a Brescia, l’epidemia fa paura: solo domenica 33 accessi al pronto soccorso

Sono 33 gli accessi al pronto soccorso di domenica, tre volte in più che venerdì: di questi 21 sono stati ricoverati.  Ad oggi sono 191 le persone in ospedale“„
Polmonite, l’epidemia continua a far paura. “Stabile il numero di nuovi accessi”, spiega l’assessore regionale alla Sanità Giulio Gallera commentando i dati relativi all’aggiornamento sulla situazione nei Comuni bresciani e mantovani in cui si sono registrati numerosi casi di polmoniti a partire dal 2 settembre scorso.
Ma i numeri sembrano dire altro: domenica sono 33 le persone che si sono presentate in pronto soccorso con i sintomi da polmonite. Un terzo in più di sabato, quando erano 22, e addirittura tre volte più che venerdì, quando erano circa una decina. “Conclusa la fase del picco – ha commentato Gallera – entriamo in una fase in cui il numero degli accessi al pronto soccorso risulta ormai costante”.
Dei 33 accessi in pronto soccorso si contano complessivamente 21 ricoveri, di cui 12 in Ats Brescia e 9 in Ats Valpadana. Tra questi il più grave un ragazzo di 30 anni di Calcinato, ricoverato in ospedale a Montichiari per una sospetta legionella. Sono 40 le persone ad oggi positive alla legionella, con un nuovo caso accertato.
Oltre ai decessi, sono numerosi i pazienti ricoverati in gravi condizioni. Due sono di Remedello: un 43enne ricoverato all’ospedale San Gerardo di Monza e un 56enne ricoverato a Pavia. Sempre a Monza anche il 29enne di Roè Volciano ma originario del lago di Garda. A Milano invece il 57enne di Carpenedolo che sarebbe stato tra i primi a contrarre la legionella.
Ad oggi sono 191 le persone in ospedale. Sono otto i Comuni bresciani in cui si sarebbe concentrata l’epidemia: Acquafredda, Calvisano, Carpenedolo, Ghedi, Isorella, Montichiari, Remedello e Visano. Per tutti gli altri Comuni, aveva scritto il Consiglio di rappresentanza dei sindaci di Ats, “non si richiedono precauzioni straordinarie da osservare, e non è necessario adottare precauzioni per la frequenza nelle scuole e negli altri centri di aggregazione”. ( https://www.bresciatoday.it/cronaca/polmonite-legionella-aggiornamenti.html )

Mah, 33, tre volte cioè 3 x 11,  sabato erano 22 = 2 x 11, 191 = 11-9, 21 = 3 x 7 e due uno = 11. Perchè questi numeri? Si tratta di una fake news o vogliono tranquillizzare la gente e l’epidemia è molto più grave stando a interessare, per esempio, il Garda?
A Brescia ci sono 5 logge, ognuna più “scaciona” dell’altra. Mi chiedo cosa stiano architettando.
Di manzoniana memoria, “ai posteri l’ardua sentenza”.

17 settembre 2018

Pic de Finestrelles – Pic Gaspard/Ecrins | 443 km – oltre la sfera impossibile

Attuale record mondiale di fotografia paesaggistica a grande distanza

bp1410102-mbret.jpg

Barre des Écrins (4.102 m) si trova nel mezzo a sinistra dell’immagine. Tratto da Pic de Finestrelles (2.820 m) a 440 Km, prima dell’alba.

Nel resto delle immagini, altre vette possono essere viste più lontano.
Di Marc Bret (squadra Beyond Horizons)
telecamera Panasonic Lumix FZ72 @ ISO100 – 1/250
lente Zoom integrato @ 1200 mm – f./2.8
Data 16 luglio 2016
Rappresentare la sagoma del Barre des Ecrins dalla vetta più lontana possibile dei Pirenei e ottenere un nuovo record mondiale di distanza è stato per noi l’ultimo obiettivo più recente. Il risultato è raccontato nell’immagine: una vista da Pic de Finestrelles (2.820 m.) Alle Alpi.

Vuoi provare te stesso? Non dimenticare di vedere le nostre fotocamere consigliate !

Una breve recensione:

Dal momento che siamo riusciti a fare per la prima volta un’immagine delle Alpi dai Pirenei , proviamo a voler fare ritratti su altre vette, qualcosa di più remoto.

Guarda gli Ecrins in pieno giorno a metà febbraio grazie a condizioni meteorologiche eccezionali, con l’aiuto anche di un filtro polarizzatore è stata una grande soddisfazione dopo i precedenti tentativi, a volte collettivamente e individualmente. Avevo già ritratto nel gennaio 2015 le montagne degli Ecrins, ma con un risultato molto debole.

Lo scorso luglio, da un picco più distante rispetto alle precedenti occasioni ( ad aprile l’ho preso anche da altri summit prima dell’alba ) e con le previsioni del bel tempo, ha ottenuto un grande successo di visibilità. La Barre des Ecrins manifestava in modo relativamente chiaro il controluce di un sole in posizione chiusa sotto l’orizzonte.

Alla sua sinistra, abbiamo visto anche altre cime delle Alpi. Le circostanze favorevoli alla rifrazione hanno permesso di vedere alcune altre vette, anche quella più lontana della Barre des Ecrins. Pic Gaspard, 443 Km, è ciò che ci ha regalato questa volta il nuovissimo Record mondiale di fotografia a distanza di paesaggi nel nostro pianeta.

Alcune immagini e illustrazioni:

Attualmente record mondiale di fotografia lontana per paesaggi terra a terra.

Immagine del Primato del Mondo a 443 chilometri, con riferimenti

Immagine del record mondiale a 443 chilometri, con riferimenti:
Generate_a_panorama _-_ 2016-07-24_02.28.50

Mappa della vista che illustra le travolgenti distanze di questo record mondiale

BP1410099 b Immagine con grandangolo
BP1410115

( https://beyondhorizons.eu/2016/08/03/pic-de-finestrelles-pic-gaspard-ecrins-443-km/ )

Articoli di approfondimento: Esperimento sulla curvatura terrestre

16 settembre 2018

Ipotesi di Marcianò: il traffico sul ponte Morandi fu fermato

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/41900324_2174638869449552_4263300472061820928_n.jpg?_nc_cat=0&oh=a514f8e464c245b692188d6214598b27&oe=5C633654

Idea che mi era già venuta, cioè che fosse un falso attentato tipo “stragi islamiche”. Analizzando le notizie sui morti, mi da l’idea, che mi augurerei errata, che i morti siano veri. Vero è che testimoni affermarono che i veicoli erano fermi al momento del crollo.
Non so, io so solo che pensai che, nel paese di Tommix e dei manichini smascherati, forse in Italia le vittime sarebbero state autentiche. Vorrei sbagliarmi.
Poi ho avuto la sensazione, fin da subito, che il ponte non lo ricostruiranno più. Fa parte del piano di demolizione dell’economia italiana, forse adesso insceneranno qualcosa in Toscana.

16 settembre 2018

Considerazioni sulla Terra Piatta

16 settembre 2018

Il mistero dell’Osservatorio chiuso dall’Fbi (ufologi in allerta)

“Questione di sicurezza”, ma nessuno dice nulla.

Osservatorio astronomico solare UFO

Roma, 15 set. (askanews) – A una settimana dalla sua evacuazione, l’Osservatorio solare nazionale di Sunspot, nello stato americano del New Mexico, resta chiuso. “Questione di sicurezza”: i funzionari dell’Fbi che, il 6 settembre, sono arrivati sul posto con elicotteri d’assalto Blackhawk sono stati chiari, quando hanno ordinato a scienziati e membri del personale di abbandonare immediatamente questo piccolo osservatorio nascosto tra i boschi di una foresta nazionale.
La base – riferisce il Washington Post – è ancora vuota e nessuna fonte ufficiale è disposta a dire perché. E così la misteriosa evacuazione ha generato una ridda di voci e non poche speculazioni. Tanto più che l’Osservatorio è noto ai più per i suoi test militari segreti e un sospetto avvistamento di Ufo.
Sono arrivati gli extraterrestri? Il telescopio solare è stato violato da una potenza straniera? O c’è una spiegazione più semplice e innocua, celata solo da una sorta di allergia alla trasparenza da parte delle autorità statali? Ieri l’ingresso all’Osservatorio solare nazionale era ancora bloccato da un nastro giallo in stile “crime scene”. E, a scanso di equivoci, l’accesso è stato sorvegliato da due guardie della Red Rock Security & Patrol di Las Cruces. Hanno spiegato che era il loro primo giorno lì e che avevano ricevuto ordini precisi: solo il “direttore e un assistente” erano ammessi all’Osservatorio. “Non sappiamo nulla. Siamo curiosi come chiunque altro”, ha detto una delle due guardie di sicurezza, evitando accuratamente di qualificarsi con nome e cognome.
Una portavoce del gruppo senza scopo di lucro che gestisce la struttura ha confermato che l’organizzazione sta affrontando un “problema di sicurezza”, ma non ha offerto ulteriori informazioni. “Posso dirvi che sicuramente non si tratta di alieni”, ha comunque specificato, aggiungendo che la struttura resterà chiusa fino “a nuovo avviso”. Rassicurante fino a un certo punto. “Né l’FBI – che è stata avvistata all’interno al momento dell’evacuazione – né quelli che lavoravano nella struttura hanno detto alle forze dell’ordine locali cosa sta accadendo”, ha ammesso lo sceriffo della contea di Otero, Benny House. “Non ci forniscono dettagli. Ho delle idee, ma non voglio esternarle. È così che si dà il via a cattive notizie o rumors, e questo poi causa paranoie”, ha aggiunto lo sceriffo.
L’Osservatorio solare si trova a circa 2 ore e mezzo di strada da Roswell, il luogo di un misterioso incidente avvenuto nel 1947. A quel tempo si parlò dapprima di “disco volante”. In un secondo momento, funzionari statunitensi spiegarono che si era trattato solo dello schianto di un pallone sonda dell’Air Force Usa. Una spiegazione che non ha mai convinto del tutto gli ufologi, ancora persuasi del fatto che a schiantarsi al suolo fu proprio un Ufo. Un episodio che suscitò un interesse tale che in città ancora oggi esiste un museo sugli Ufo. ( http://www.askanews.it/esteri/2018/09/15/il-mistero-dellosservatorio-chiuso-dallfbi-ufologi-in-allerta-top10_20180915_153638/ )

Secondo me, la verità è banale. Non riescono più a fregare la gente con la storiella della stella a 150 milioni di km di distanza e dal diametro di 1.300.000 km. Inoltre, le macchie solari ruotano in modo diverso da quanto prevede il modello eliocentrico, il Sole non è più giallo bensì bianco. Quindi, hanno deciso di sigillare baracca e burattini. Tutto qua.

Articoli di approfondimento: Le macchie solari confermano la Terra Piatta? – 
Allarme rosso: il Sole è bianco, non è più gialloIl cambiamento di colore del Sole segna l’inizio dell’era dell’Acquario?

15 settembre 2018

Ponte Morandi: lettera di una casalinga

Buongiorno Albino Galuppini.

Sono una semplice casalinga ma ti seguo sempre sul tuo canale di wordpress di cui condivido molti tuoi punti di vista sui fatti che accadono in Italia.

Ti scrivo a proposito del crollo del viadotto Morandi che mi ha particolarmente colpita. Dopo il crollo sono venuta a vedere il tuo blog e ho trovato questo tuo articolo

https://pianetax.wordpress.com/2018/08/14/video%e2%80%89genova-il-crollo-in-diretta-del-ponte-morandi/

Sul momento mi sembrava assurdo che avessero deliberatamente abbattuto il ponte Morandi e non ci volevo credere e mi sono scagliata contro i Benetton che hanno l’abitazione a Ponzano a pochi chilometri da casa mia.

Poi ragionando sugli eventi e sui precedenti avvisi a Salvini e alla Lega e in seguito il caso Diciotti e i 49 milioni che Bossi avrebbe sottratto ho iniziato a ragionare mettendo insieme i pezzi del puzzle.

Mi sono convinta però che il ponte fosse stato minato come le torri gemelle magari con la nano termite. ma probabilmente non è così e ti spiego perché’

Vorrei quindi porre alla tua attenzione questo video,

Un motivazione dell’abbattimento del ponte potrebbe essere per un rito esoterico-massonico e si fa riferimento a un tizio che sarebbe il principale responsabile del crollo, un certo Robert Fustenberg

https://i1.wp.com/www.archicz.it/web/wp-content/uploads/2012/11/morandi.jpg

Riccardo Morandi

Ho fatto una ricerca su questo nome che viene nominato in ipnosi. Anzitutto questo individuo è piuttosto misterioso, non si trovano fotografie e gli indizi sono pochi per tracciare un identikit. Sembrerebbe essere un ricercatore e avere una cattedra nell’università dell’Illinois

http://research.physics.illinois.edu/Publications/theses/copies/Furstenberg_Robert.pdf

e inoltre faccia parte del laboratorio di ricerca navale degli Stati Uniti, divisione scienza e tecnologia dei materiali

https://www.researchgate.net/profile/Robert_Furstenberg

Però, ed è questo che mi ha allarmata, questo nome si trova SEMPRE quando si parla di ARMI AL PLASMA, armi laser e addirittura SPIE. Ebbene, c’è da rimanere allibiti quanto tutto questo corrisponda alla descrizione in ipnosi che hanno fatto nel video sulle cause del crollo del viadotto Morandi, al taglio BIM ecc.

Insomma il ponte è stato troncato con energia al laser puntata direttamente sui due punti poi crollati [ed ecco che si spiegano i tre bagliori prima del crollo ] complici le varie marine compresa quella italiana mercantile e gli Stati Uniti che da sempre usano il nostro Paese come cavia per i loro esperimenti segreti.

Questo è quanto. Mi piacerebbe parlassi sul tuo blog di queste armi

Prima di salutarti volevo sapere quando farai conferenze nel Veneto magari in collaborazione con altri che come te trattano questi argomenti, per esempio Rosario Marciano e Alessandro Di Gaia che ho avuto modo di conoscere in una conferenza a Vicenza. Sarebbe un evento memorabile

Intanto ti saluto e ti auguro una buona giornata.

(lettera firmata)

Volevo rispondere con dovizia alla email ma mi rendo conto che, fra le righe, le risposte che darei sono insite nella lettera.

La struttura del ponte Morandi descritta dal professor Morandi in persona:

14 settembre 2018

Luna, venduto il primo biglietto da Space X: mistero sul passeggero di Elon Musk

L’annuncio della compagnia su Twitter. Il nome dell’acquirente sarà svelato lunedì: viaggerà sul BFR, la prossima creatura di SpaceX che sarà il mezzo più veloce mai sviluppato

L’annuncio della compagnia su Twitter. Il nome dell’acquirente sarà svelato lunedì: viaggerà sul BFR, la prossima creatura di SpaceX che sarà il mezzo più veloce mai sviluppato
Il razzo BFR (che sta per ‘Big Fucking Rocket‘, ‘fottuto razzo gigante’) di SpaceX accompagnerà almeno un privato cittadino in volo attorno alla Luna. Lo annuncia su Twitter la compagnia aerospaziale del magnate sudafricano naturalizzato statunitense Elon Musk, che comunica di aver venduto il primo biglietto. L’identità e le motivazioni del passeggero saranno svelate in un apposito evento che sarà trasmetto in diretta streaming lunedì prossimo. ( https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/14/luna-venduto-il-primo-biglietto-da-space-x-mistero-sul-passeggero-di-elon-musk/4625978/ )

Che dire?
Si avvicina, a Natale, il cinquantenario del primo volo lunare (Apollo 8, 21-27 dicembre 1968, Borman, Lovell, Anders), urge un rinforzo psicologico per puntellare la beffa e spararne una ancora più grossa.
Ribadisco ciò che disse Bill KaysingSe hai cominciato a mentire, devi continuare a farlo“.

La Terra fotografata dall’Apollo 8 durante l’orbita lunare (24 dicembre 1968).

Negli anni ’70 l’Apollo 13 finse un ‘aborto’ di missione (lanciarono la parola) perchè dovevano nel mondo spingere per al legalizzazione dell’aborto. Ora, pure in Italia, devono legalizzare le droghe leggere e Musk da l’esempio ai giovani fumando marijuana:

Musk moon hoax

14 settembre 2018

Savona, uno studente su 12 non è ancora in regola con le vaccinazioni

Savona – Tra una settimana per i circa 32 mila studenti della provincia suonerà la prima campanella dell’anno scolastico che si chiuderà l’11 giugno 2019 (ad eccezione degli asili che proseguono fino al 29 giugno) con il caos sulle vaccinazioni obbligatorie.
Lunedì 17 è il primo giorno di scuola e nel savonese sono 648 gli studenti che ancora non sono in regola con il calendario vaccinale, in pratica uno su dodici: l’8% circa degli 8mila e 39 bambini e ragazzi monitorati su 27 istituti scolastici dalla Asl.
Quest’anno entrano in ruolo 336 insegnanti (di questi 98 sono maestri e professori di sostegno) che dovrebbero evitare l’inizio della scuola con troppe cattedre scoperte mentre in settimana sono previste convocazioni per le supplenze dei docenti delle superiori di primo e secondo grado e fino al 16 settembre sono aperte le chiamate dei docenti iscritti nelle graduatorie di istituto e necessari a riempire le ultime cattedre, scuola per scuola. Rimane la mobilitazione dei precari della scuola della provincia, che domani martedì 11 settembre manifesteranno a Roma, in piazza Montecitorio per difendere il loro posto di lavoro chiedendo che la Camera approvi gli emendamenti del Milleproroghe.

© Riproduzione riservata ( http://www.ilsecoloxix.it/p/savona/2018/09/10/ADT0LIcB-vaccinazioni_ancora_studente.shtml )

Niente di nuovo sotto il sole e dietro le cattedre.
Come da me largamente previsto UN ANNO FA, la legge Lorenzin non è stata abolita ma sarà estesa agli adulti partendo dai dipendenti statali. La storiella dell’autocertificazione è risibile fumo negli occhi per fare finta che volevano cambiare qualcosa.
Come ogni anno, c’è la tragicommedia dell’assegnazione delle cattedre, seguita dalla solita usuale transumanza degli insegnanti meridionali che vengono impiegati dal potere per indottrinare il Nord e mescolare le razze. Per la qual cosa, i concorsi pubblici sono studiati in modo tale da favorire i meridionali anche se con meno capacità e preparazione. Con buona pace della sbandierata “meritocrazia” e “uniformità su tutto il territorio nazionale”.
Una scuola sempre più multirazziale, cioè multirazzista, come in USA, con le bocciature sono vietate per legge onde non discriminare i “migranti”. Per ora, la cosa è “anestetizzata” dallo spaventoso livello di assistenzialismo verso gli immigrati, specie se non di razza bianca.
Se a questo aggiungiamo che gli americani, onde favorire (oltre a Big Pharma) le loro aziende web, hanno imposto l’usodegli smartphone nelle scuole, comprendete che non mi sbagliavo quando, già nel 2005, scrivevo che L’ITALIA È FINITA.
I politici non contano niente, per questo guadagnano 15mila euro netti mensili senza bisogno di lavorare.
Non poteva, infine, mancare la dichiarazione del papa massone che incita a disgregare la famiglia in nome del “melting pot” etico e morale che la scuola forgia, dove si insegna la dottrina gender figlia prediletta della cultura luciferina. ( http://www.pupia.tv/2018/09/canali/societa/papa-francesco-ai-genitori-abbiate-piu-fiducia-nella-scuola-e-negli-insegnanti-2/424936 )

Presentato in Parlamento un emendamento al Milleproroghe a firma Paolo Russo (FI),un emendamento che obbliga il personale che lavora nel settore educativo a vaccinarsi per esavalente e MPR. Visto che anche per docenti, dirigenti ed ATA ci sarà l’obbligo vaccinale ,per proteggere soprattutto bambini immunodepressi, non capisco perchè l’obbligo non c’è anche per gli stessi genitori. Chi più dei genitori ha un contatto diretto e continuo?Sono tutti vaccinati ??????? (da internet)
Se ci fossero ancora le buone vecchie Brigate Rosse, di Curcio, Franceschini e Mara Cagol, questo stronzo di sindaco sarebbe già stato gambizzato: https://www.quicomo.it/scuola/vaccini-scuola-cadorago-ordinanza-sindaco-clerici.html

Articoli di approfondimento:  A scuola senza vaccinazione? Si può!Giappone conferma correlazione fra vaccini e morti improvvise nella cullaLa tragica illusione dei vaccini

La scuola italiana già non funziona, figuriamoci fra 5 anni quando a riparare le strade assumendo i bingo bongo sbarcati dalla Diciotti.

13 settembre 2018

Luigi Baratiri: chi abita oltre il polo Sud?

https://www.zicasso.com/sites/default/files/styles/tour_header_image_style_standard_1x/public/antarctica_a_beautifully_sculpted_iceberg_in_antarctica_1976x760_h1.jpg?timestamp=1516275943

Fonti islamiche parlano di magnificenti città di smeraldo ubicate oltre la cintura di ghiacci antartica.

Scarica il testo bilingue: Città-di-smeraldo_(française-italiano)

12 settembre 2018

La bufala degli asteroidi

Perfino le termografia di un asteroide: http://www.hayabusa2.jaxa.jp/en/topics/20180907e/

Il video sotto rappresenta un esempio adeguatamente rappresentativo di come la opinione pubblica viene manipolata con continue notizie non verificabili anche se sono spacciate per tali.
Poniamoci qualche domanda:

  • Secondo voi, gli astronomi riescono a individuare un oggetto di 50 metri di diametro, in movimento, a milioni di km di distanza?
  • Secondo voi, con un telescopio amatoriale, si riesce a osservare tale oggetto a 220mila km e oltre di distanza?

Sia chiaro, se uno scruta il cielo specie in una notte senza luna come queste, di oggetti luminosi se ne vedono a bizzeffe. Probabilmente sono spiriti, anime disincarnare, angeli o altre entità immateriali che la “scienza” ci assicura essere, invece, satelliti, asteroidi, aerei spia, UFO, “orb” o altra roba materiale.
Con uno strumento d’osservazione amatoriale si scorgono al massimo catene montuose a poche centinaia di km, oltre la curvatura, e una montagna non è grande 50 metri!
Ci avevate mai pensato?

11 settembre 2018

11 settembre: a cosa erano destinate le torri gemelle?

satelliti-antenne-grattacieli

I grattacieli più alti, in giro per il mondo, sono tutti sormontati da una grossa antenna.

https://i2.wp.com/nyconvergence.com/wp-content/uploads/2011/09/300px-1WTC_Antenna_Mast_March_19981.jpg

Un argomento poco affrontato dal falso complottismo sull’11/9. Ingannevole, come quello dei vari Blondet, dei Chiesa, dei Mazzucco. (I quali, peraltro, stanno cercando di fare marcia indietro, al pari di Mentana, dimostrando che era tutto gatekeeping)
Le due torri erano ovviamente destinate a essere demolite 33 anni dopo l’inizio della costruzione (simboleggianti il numero 11), erano sostanzialmente delle “scatole vuote” improduttive e costose da mantenere.
Quindi, qual’era il loro fine reale?
Come già discusso nel mio libro sulla terra piatta, la loro funzione era essenzialmente di tralicci su cui montare antenne.
A che scopo?
Semplice, emulare i segnali provenienti dagli inesistenti satelliti artificiali. Lungi dall’essere completate, la torre Nord già issava un’altissima antenna destinata al GPS e alle comunicazioni pseudo-satellitari. Manhattan si affaccia sul mare e, data la piattezza terrestre, il grande trasmettitore omnidirezionale in cima alla torre copriva migliaia di km quadrati sull’Atlantico emulando l’attività satellitare di supporto alla navigazione.
Attorno alla “grande mela” non ci sono rilievi montuosi sufficientemente irti da ospitare antenne in posizione elevata. Medesimo discorso vale per la nuova torre One World, il Burj Khalifa a Dubai, tutti grattacieli costati miliardi di dollari ciascuno, ognuno pensato solo ed esclusivamente per puntellare il mito copernicano dell’eliocentrismo.
La prova di ciò è che l’antenna gigante in cima è parte integrante del progetto.

https://i.pinimg.com/originals/b6/00/13/b60013dc11bdbe4a6f8ebceb772446e8.jpg

Il Burj Khalifa (829 metri) è visibilmente un mega-traliccio per l’antenna che emette segnali satellitari sul golfo Persico. Così, anche i musulmani credono che la Terra è una sfera orbitante il Sole in contraddizione con gli insegnamenti del Corano. Non è “magico”?

ADDENDUM Nel video sotto, si spiega che solo alcuni piani delle Torri Gemelle erano raggiungibili con l’ascensore, sopratutto ristoranti e attrattive turistiche, il resto era inutilizzato. In accordo con Judy Wood, secondo la quale non c’erano abbastanza macerie in rapporto alle gigantesche dimensioni delle due strutture.

10 settembre 2018

La Tierra Plana en el Libro de Enoc

El Libro de Enoc describe con gran detalle los confines de la Tierra y el funcionamiento del cielo, entre otras cosas que han sido ocultadas a la humanidad.

10 settembre 2018

Perchè i social network sono gratuiti?

Ottimo video. Aggiungerei solamente l’osservazione che, perfino il papa, uomini di chiesa e i politici, cioè personaggi ritenuti lontani dal “profitto”, essi non fanno altro che utilizzare pubblicamente i “social” facendo loro pubblicità indiretta. A me fanno sbellicare dalle risate i “complottisti” che si dichiarano “fuori da matrix” e poi stanno su Facebook!

L’illusione dei giochi d’azzardo:

9 settembre 2018

Epidemia di polmonite: i sintomi, le cose da fare (e quelle da non fare)

La polmonite è un’infezione che colpisce i polmoni e si manifesta con difficoltà respiratorie e febbre: ecco cosa bisogna sapere.
9 settembre 2018 – Sono oltre 150 i casi di polmonite riscontrati a Brescia e la popolazione è sempre più preoccupata. Soprattutto perché non si conoscono ancora le cause che hanno portato l’epidemia.
L’Agenzia di Tutela della Salute di Brescia ha diramato un avviso alla popolazione in cui ha chiarito alcuni comportamenti precauzionali da adottare per evitare il contagio da polmonite. Secondo le prime indagini dell’ATS, infatti, il problema potrebbe essere negli acquedotti: ed è proprio per questo motivo che l’agenzia ha iniziato gli opportuni controlli. Dato che la polmonite è una malattia respiratoria, il primo sintomo che si verifica nelle persone è la difficoltà a respirare, spesso accompagnata da febbre molto alta, tosse e dolore al petto. I sintomi possono cambiare a seconda del soggetto, dell’età e della presenza o meno di eventuali – altre – patologie. In genere si prende a causa di un’infezione batterica, ma non sono escluse situazioni in cui il contagio può avvenire tramite virus, parassiti e funghi.
La prima cosa che bisogna fare, quando si hanno i sintomi della polmonite, è rivolgersi immediatamente a un medico. In genere la terapia consigliata è quella antibiotica. Nel caso in cui il soggetto affetto da polmonite sia un fumatore, questi deve interrompere immediatamente il consumo di sigarette, altrimenti potrebbe aggravare l’infezione.
L’Ats di Brescia ha invitato la popolazione a provvedere alla manutenzione dei punti di emissione dell’acqua del rubinetto e a far scorrere l’acqua calda e quella fredda prima dell’utilizzo. Nel corso di questa operazione è preferibile aprire le finestre e far arieggiare le stanze, soprattutto dopo un lungo periodo di assenza. Per quanto riguarda l’esterno dell’abitazione, invece, si consiglia di evitare le fonti di acqua vaporizzata, le vasche idromassaggio, e di non irrigare i giardini con i diffusori a spruzzo. Non bisogna lasciare al sole le canne adibite all’irrigazione di orti e giardini e non va usata l’acqua del rubinetto per apparecchi come l’aerosol e i macchinari per l’ossigeno. Per tre giorni, inoltre, l’Ats consiglia di portare la temperatura dell’acqua tra i 70° e gli 80°, facendola defluire da tutti i punti d’erogazione almeno per tre volte al giorno.
( https://dilei.it/salute/epidemia-polmonite-sintomi-cose-da-fare/561309/?ref=virgilio )

Ho appena sentito alcune mie fonti. Non riescono a individuare l’agente patogeno, le emocolture danno esito negativo. L’epidemia è ormai alle porte di Brescia. Gli acquedotti non c’entrano, il problema è nella falda (o nell’aria). Forse agente “esotico”. Alcune persone sono in gravi condizioni e le autorità sanitarie se la stanno facendo sotto.
AGGIORNAMENTO 10-9 8:57
Epidemia di polmonite, sono 18 i comuni coinvolti: l’elenco completo (FORSE I NUMERI SONO PIÙ ALTI DALLE MIE FONTI):

Carpenedolo: 34
Montichiari: 26
Calvisano: 20
Remedello: 11
Acquafredda: 9
Ghedi: 3
Fiesse: 2
Visano: 2
Isorella: 2
Lonato: 2
Desenzano: 2
Leno: 1
Alfianello: 1
Montirone: 1
Calcinato: 1
Sabbio Chiese: 1
Polpenazze: 1
Sirmione: 1

FUORI DALLA PROVINCIA

Mantova

Asola: 7
Castiglione d/S: 3
Canneto: 1
Casalmoro: 1
Guidizzolo: 1
Frascarolo: 1
Porto Mantovano: 1

Cremona

Drizzona: 1
Casalmaggiore: 1
Ostiano: 1

( http://www.bresciatoday.it/cronaca/polmonite-brescia.html )