Ora attaccano l’Italia con le malattie contagiose e mortali?

Panico polmonite torna la Legionella Paura nella Bassa
Una vera e propria epidemia di polmonite, un’ondata di casi che ha sorpreso per dimensione le stesse autorità sanitarie, assolutamente fuori dai parametri stagionali, è scoppiata negli ultimi giorni nel triangolo tra Montichiari, Carpenedolo e Calvisano, ma casi riguardano anche Visano e Ghedi. Sono ben 71 le persone visitate al Pronto soccorso di Montichiari o ricoverate nello stesso ospedale con i sintomi della polmonite; e due pazienti risultati positivi alla Legionella che ora si trovano in cura all’Asst Spedali Civili di Brescia. NON È FINITA, perchè purtroppo vi sono stati anche tre decessi a Calvisano, Visano e Carpenedolo sui quali però sono in corso accertamenti per determinare le cause della morte e capire se esiste una correlazione con la polmonite. (…) ( http://www.bresciaoggi.it/territori/bassa/panico-polmonite-torna-la-legionella-paura-nella-bassa-1.6740439 )

Cosa che non viene detta dai media di regime quali Bresciaoggi è che ci sono stati già diversi decessi, specialmente anziani, e non è stata trovata ancora la causa. I caso accertati oltre 150.
Si potrebbe trattare di un batterio esotico portato dall’immigrazione selvaggia oppure di un inquinamento della falda superficiale causato dallo sversamento di industria o agricoltura.
Ma potrebbe trattarsi anche un’epidemia intenzionale, guerra batteriologica contro l’Italia da parte di un qualche “alleato”. L’epidemia si sta espandendo.
Montichiari si trova a pochi chilometri dalla base NATO di Ghedi e vi si trova il santuario mariano delle Fontanelle. Già la tav Brescia Verona, col tracciato in tunnel, è stata congegnata per cercare di prosciugare la fonte benedetta.
Inoltre, vi è stata una intensa attività di scie chimiche nei giorni scorsi.
Infine, un fatto molto strano: nel giro di due giorni, tutte le anatre che sguazzavano nella roggia che attraversa Carpenedolo sono misteriosamente morte (non finite in padella in quanto i cadaveri sono stati rinvenuti). A quanto pare, la cosa non è stata collegata coll’epidemia di polmonite. Per ora.
AGGIORNAMENTO 9-9 ‘Epidemia di polmonite nel Bresciano, ipotesi batterio nell’acqua’ I comuni interessati sono serviti da acquedotti diversi e vari neanche ce l’hanno. Si tratta di un inquinamento della falda o per via aerea.

Montichiari epidemia polmonite