Kyrie Irving ha chiesto scusa per le frasi sulla Terra piatta

Ci sono voluti quasi due anni, ma alla fine Kyrie Irving lo ha ammesso: la Terra non è piatta. Il playmaker dei Boston Celtics ha fatto di più, impegnato in una conversazione sul palco del Forbes Under 30 Summit: ha chiesto scusa a tutti gli insegnanti di scienze per le proprie affermazioni, che potrebbero aver influenzato anche dei giovani fans.
Al tempo ero davvero preso dalle teorie cospirative, ci siamo passati tutti. Tipo: “Ehi, che sta succedendo al nostro mondo?!”. Clicchi su un video su YouTube e ci credi, inizi a dirlo a tutti i tuoi amici, di andare a guardarlo. All’epoca ero innocente, non ho realizzato l’effetto che potevano avere le mie parole. Pensavo decisamente: “Sono un grande teorico del complotto, non potete dirmi nulla”. Mi dispiace per tutto questo. Chiedo scusa a tutti gli insegnanti di scienze, a tutti coloro che mi hanno detto: “Ecco, ora devo insegnare da capo tutto il mio programma”. ( https://www.basketuniverso.it/kyrie-irving-ha-chiesto-scusa-per-le-frasi-sulla-terra-piatta/ )

Come era prevedibile, gli hanno fatto rimangiare le sue affermazioni altrimenti gli avrebbero tolto il saluto ma sopratutto i soldi che guadagna. Ma, in realtà, questo è il classico caso di smentita che raddoppia la notizia che si vuole mettere a tacere.

Kyrie Irving terra piatta