Archive for ottobre 11th, 2018

11 ottobre 2018

“Il treno dei desideri nei miei pensieri all’incontrario va”

https://www.informarezzo.com/thumbnail.php?file=galleria_trenino_839166394.jpg&size=article_medium

Ma non basta, caro Mattero.
L’italiano medio, complice le draconiane misure finte antinquinamento, avrà sempre più bisogno di trasporto pubblico sicuro e alla portata di quasi tutte le tasche. Mentre la rete ad alta velocità procede, urge ripristinare la rete di ferrovie locali, sopratutto quelle che fanno da trait d’union, creando un effetto rete. L’Italia che non ha soldi per riasfaltare le strade esistenti, deve reperire fondi per riattivare le ferrovie dismesse che contribuiscono appunto a un servizio capillare.
Sempre in meno possono permettersi due o tre vetture a famiglia, il trasporto pubblico su rotaia sta ritornando velocemente in auge.
Ci sarebbe da mettersi le mani nei capelli a elencare le strade ferrate, a scartamento ordinario e non, che sono state chiuse in passato sotto l’onda anomala del mezzo privato come status symbol. Qualche nome d’esempio che mi viene alla mente: la Fano – Urbino, la Civitavecchia – Orte, la ferrovia della val Brembana, la Como – Varese, la Asti -Chivasso e diverse altre in Piemonte. Non parliamo poi del Mezzogiorno dove è stato compiuto un vero scempio. E badate bene, riutilizzare queste infrastrutture avrebbe un costo ambientale prossimo allo visot che sono già esistenti.
Governo del cambiamento? Da questi fatti tangibili si valuterà il suo operato. Poi, cacciare dai convogli africani e zingari che non pagano il biglietto è solo atto da paese civile, prima ancora che normale.

https://www.ferrovieabbandonate.it/ferrovie.php

http://www.ferramatori.it/ferramatori/index.php?option=com_content&view=category&id=36:dismesse&Itemid=43&layout=default

Qui a Brescia, tipico del Terzo Mondo, si punta ancora sul consumo di suolo e petrolio:

http://www.bsnews.it/2018/09/29/autostrada-della-valtrompia-borghesi-lega-i-cantieri-stanno-per-partire/

11 ottobre 2018

PIANO DI ESISTENZA 3 – Roberto Avitabile: “chi ha bisogno di un globo come questo?”

Video magistrale che pone in piena discussione il modello eliocentrico.

Le riprese a raggi infrarossi dimostrano incontrovertibile che la Terra è piatta: