Archive for ottobre 12th, 2018

12 ottobre 2018

Il governo ha cominciato a studiare soluzioni per far votare gli italiani online

ntervista a Giuseppe Brescia (M5s), presidente della commissione Affari costituzionali e firmatario di un ordine del giorno che ha avviato un tavolo tecnico per la sperimentazione di sistemi basati su blockchain: “Un primo passo. In futuro potrà coinvolgere sanità e pubblica amministrazione”
l governo si è impegnato a istituire un tavolo tecnico sulla sperimentazione della tecnologia blockchain alle elezioni. Accogliendo un ordine del giorno del presidente della commissione Affari costituzionali Giuseppe Brescia (M5s), l’11 ottobre è cominciato l’iter che porterà le istituzioni a sperimentare nuove forme di voto attraverso l’uso della tecnologia blockchain. Per Brescia si è trattato di una “grande vittoria” e “un enorme passo avanti verso una democrazia sempre più inclusiva”. ( https://www.agi.it/politica/voto_online_blockchain_giuseppe_brescia-4478540/news/2018-10-12/ )

Come da me abbondantemente preannunciato, si va verso il voto online. Già sperimentato dall’agente Usa Maroni. Con il voto elettronico, il Dipartimento di Stato potrà “aggiustare” elettronicamente ogni votazione italiana sgradita alle aziende di Wall Street. Il voto elettronico è facilmente manipolabile, guai però a parlare di brogli, la “rete” è la “vacca sacra” dei grillini. La tecnologia blockchain (per me è un fake come la ISS) non è altro che il Grande Fratello sotto mentite spoglie. Non per vantarmi, ma della pericolosità del M5S io parlo da 10 anni.

https://images.agi.it/pictures/agi/agi/2018/10/12/112027212-1260a93b-2e56-4bc7-a5ec-a674d26fa40a.jpg

Il video sotto sembra bello ma è un FAKE. Il debito pubblico non esiste come non esiste il PIL. Numeri giganteschi indimostrabili e indimostrati. Nessuno ha mai spiegato in dettaglio di cosa si compone, quali sono le voci del debito pubblico o del PIL. Per “sdoganare” uso di droga e prostituzione, hanno inserito tali voci che sono evidentemente incalcolabili. Ciò significa che tutto il PIL è una bufala. Sono “gabbie mentali” per distrarre la popolazione.

Siccome devono imporre la dieta multietnica americanizzata criminalizzano il cibo italiano onde favorire i McDonalds tramite fake news come questa:

12 ottobre 2018

Bimba muore in ospedale a Melfi; Iniziate le indagini

Affetta da sindrome di Dravet, i problemi sono iniziati dopo un vaccino
di Alessandro Boccia

https://pianetax.files.wordpress.com/2018/10/8e145-ggggg.png?w=370

Sarà la magistratura a fare chiarezza sulla morte di una bimba di due anni e mezzo avvenuta ieri mattina in ospedale a Melfi. La piccola, secondo il racconto dei genitori, era affetta dalla sindrome di Dravet e dopo la somministrazione di un vaccino avrebbe avuto crisi conclusive che poi l’avrebbero portata al decesso. La famiglia ha denunciato l’accaduto ai carabinieri e sul fatto è stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Potenza. Disposta l’autopsia sul corpicino della bambina. ( https://www.norbaonline.it/dettaglio.php?i=57888 )

Iniziate le indagini ma intanto la bambina è morta, che colpa ne aveva lei? Le case farmaceutiche e i politici complici non vogliono neanche consentire gli esami prevaccinali poiché rallenterebbe il ritmo delle vaccinazioni e gli introiti di Big Pharma. Però, la colpa ultima è dei genitori che non hanno difeso la loro creatura. Poi dicono che il problema è l’inquinamento.

12 ottobre 2018

Paura in orbita: fallito il lancio della Soyuz

ISS falsa Cristoforetti ParmitanoLa Russia sospende i voli spazial
Salvo lʼequipaggio: lʼamericano Nick Hague e il russo Alexey Ovchinin sono stati costretti a tornare sulla Terra
Attimi di tensione per il lancio della navetta spaziale Soyuz Ms-10 dal cosmodromo russo di Baikonur, in Kazakistan. Un problema al motore del secondo stadio del razzo, dopo il decollo, ha impedito alla navetta di raggiungere l’orbita. L’equipaggio, l’americano Nick Hague e il russo Alexey Ovchinin, è stato costretto a tornare sulla Terra. Mosca intende sospendere i voli spaziali con a bordo astronauti finché non sarà conclusa l’indagine sulle cause.
L’atterraggio è andato bene e entrambi gli astronauti non hanno subito alcuna conseguenza e si sono messi subito in contatto con i soccorritori. Intanto l’agenzia spaziale russa, Roskosmos, ha sospeso per precauzione tutte le missioni con equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale in attesa di far luce sulla questione.
Nella seconda metà del 2019 è previsto il lancio della missione dell’Esa “Beyond” affidata all’astronauta italiano Luca Parmitano che sarà anche comandante dell’Iss: al momento non si sa ancora se quest’incidente potrà influire o meno sui tempi di lancio e l’Esa, per adesso, ha scelto di non commentare. L’unico precedente di espulsione di emergenza di una capsula Soyuz durante un lancio risale al 1975.
Stop ai nuovi voli – Mosca ha intenzione di sospendere i voli finché non sarà conclusa l’indagine sul fallito lancio. Lo ha dichiarato il vice premier russo Iuri Borisov, citato dall’agenzia Interfax. “Viste le circostanze – ha affermato Borisov – i lanci spaziali con persone a bordo saranno sospesi per ragioni di sicurezza finché la situazione non sarà stata chiarita”. ( http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/paura-in-orbita-fallito-il-lancio-della-soyuz-la-russia-sospende-i-voli-spaziali_3168394-201802a.shtml )

Devono drammatizzare l’avventura spaziale per mantenere alto l’indice di ascolto. Come scrissi anni fa, forse cercano il modo di chiudere la telenovela della ISS, non riuscendo più a ingannare il mondo.