La Scuola di Medicina sbarca a Venezia all’Ospedale Civile

Accordo con l’Università di Padova per un corso di laurea: dal 2019/2020 previsti 60 posti all’anno e 18 docenti. Lezioni soltanto in inglese ( http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2018/10/27/news/la-scuola-di-medicina-sbarca-a-venezia-all-ospedale-civile-1.17393629 )

Come avevo previsto, la querelle sul numero chiuso a Medicina è per fare entrare gli immigrati africani all’università altrimenti allo sbarramento del numero chiuso non passerebbero.
Addirittura impongono i corsi di laurea interamente in inglese il che è incostituzionale dato che la lingua ufficiale dello stato è l’italiano. Coi nostri soldi, creano il super-stato europeo multirazziale africanizzato (prima ancora che americanizzato). Gli USA così ci impongono i loro libri di testo e i loro docenti pagati da noi.
Rammentiamoci che, dopo l’uscita della Gran Bretagna dalla UE, la lingua inglese non è un idioma parlato in Europa se non in Irlanda dove, peraltro, è una lingua coloniale.
Interessante osservare come, in politica, non c’è nessun “sovranista” che nota queste cose dimostrando che il “soovranismo” è una finzione al pari di ogni altro “ismo”. E a proposito di politici, sembra che ne il ministro leghista de l’Istruzione ne quello grillino della Sanità fosse a conoscenza della decisione di abolire il numero chiuso a Medicina. Chi l’ha deciso dunque?

Come al solito, è il Corriere della Sera, che appartiene agli USA, che spinge per l’abbandono della lingua italiana in favore dell’americano: https://www.corriere.it/salute/10_agosto_18/scuole-medicina-inglese_9d34bc14-a3b5-11df-9c56-00144f02aabe.shtml

test medicina