Archive for novembre 1st, 2018

1 novembre 2018

Gli uccelli migratori preferiscono la terra piatta

Notare il Sole bianco, non più giallo.

Gli uccelli migratori si spostano principalmente per nidificare e cercare cibo sufficiente e più adatto per allevare i loro piccoli. La migrazione è un evento cruciale nella vita di migliaia di specie di uccelli, è necessaria alla loro stessa sopravvivenza. La migrazione è davvero uno spettacolo per tutti. Dona per proteggere il volo degli uccelli migratori dai fucili dei bracconieri e dagli altri pericoli, per fare in modo che questo meraviglioso viaggio non si fermi mai.
Se molte specie di uccelli non migrassero, aumenterebbe notevolmente la competizione per le risorse vitali all’interno di uno stesso ambiente. Per questo motivo, gli uccelli hanno sviluppato diversi schemi di migrazione in diversi periodi dell’anno, seguendo rotte diverse per garantire a se stessi e ai propri giovani maggiori possibilità di sopravvivenza.
Non tutti gli uccelli però migrano. Alcune specie si sono adattate bene al proprio ambiente, imparando a trarre vantaggio a livello alimentare nelle diverse stagioni dell’anno. Questo gli ha permesso di diventare stanziali e non dover viaggiare tutto l’anno. Altri uccelli ancora si sono abituati ai climi freddi cominciando a immagazzinare riserve di grasso e cambiando il proprio piumaggio per sopravvivere alle stagioni più rigide. In ogni caso ben oltre la metà delle specie di uccelli nel mondo ha bisogno di migrare. ( http://www.lipu.it/articoli-natura/8-oasi-e-centri-di-recupero/447-sai-perche-gli-uccelli-migrano-tutti-i-segreti-della-migrazione )

C’è poi il mistero su come facciano a orientarsi. Ma forse il mistero non lo si vuole risolvere altrimenti si metterebbe in discussione la forma della Terra.
Infatti, le rotte migratorie funzionano meglio su di una terra piana: si riscontrano le due caratteristiche comuni alle rotte aeree, a quelle marine e al percorso dei cavi sottomarini.

  1. Sulla longitudine (est-ovest) le rotte degli uccelli sono curve virando a Nord.
  2. Sula latitudine (nord-sud) sono pressoché rette in direzione radiale rispetto al polo nord.

Probabilmente anche gli uccelli migratori preferiscono la rotta più breve che è geometricamente una retta. Forse i pennuti migranti non sanno di trovarsi su di una sfera!

Articoli di approfondimento: Perchè le rotte aeree virano a Nord?Rotte di volo curve acquistano senso sulla Terra PiattaRotta di volo fra Emirati Arabi e TexasTerra piatta: cavi telegrafici sottomarini la confermano

1) Northern Wheatear to Africa 2) Bluethroat to southern Asia 3) Eastern Yellow Wagtail to Indonesia 4) Dunlin to Japan 5) Wandering Tattler to Polynesia 6) Bar-tailed Godwit to New Zealand 7) Arctic Tern to Antarctica 8) Sandhill Crane to western United States 9) Brant to western Mexico 10) Smith’s Longspur to central United States 11) American Golden Plover to southern South America 12) Tundra Swan to Chesapeake Bay in eastern North America 13) Semipalmated Sandpiper to northeastern South America

1 novembre 2018

Confermato: il governo del cambiamento è un fake

Manovra: terra gratis al sud per chi ha tre figli e flat tax per le ripetizioni private. Spariscono reddito di cittadinanza e quota 100

ROMA – Il testo ufficiale della manovra non è ancora arrivato in Parlamento, ma anche nell’ultima bozza le novità non mancano. Molte sono rivolte al Sud. Un modo, probabilmente, anche per aiutare il Movimento Cinque Stelle a recuperare consenso dopo il via libera al gasdotto Tap.
Ecco le anticipazioni, così come le illustra il Messaggero. Arriva la decontribuzione totale per le assunzioni nel Mezzogiorno, il potenziamento della misura «Resto al Sud», la previsione che il 34% degli investimenti pubblici dovrà essere destinata al Mezzogiorno. Tra le pieghe della manovra spunta poi, una «flat tax», una tassa piatta del 15% riservata ai professori che danno ripetizioni ai ragazzi. Un tentativo di far emergere un mercato oggi totalmente sommerso, quello dei doposcuola.
Bonus – Arriva un bonus, molto particolare, per le coppie che generano un terzo figlio. Alle famiglie nelle quali nascerà il terzogenito tra il 2019 e il 2021 spetterà un terreno in concessione gratuita per 20 anni. Non solo. È prevista anche la concessione di mutui fino a 200 mila euro, rigorosamente a tasso zero, alle famiglie che acquistino la prima casa nelle vicinanze dei terreni. Di quali terreni si tratta? Un primo lotto è costituito dal 50% dei terreni agricoli e a vocazione agricola di proprietà dello Stato non utilizzabili per altra finalità, mentre un’altra tranche arriverà dal 50% delle aree abbandonate o incolte del Mezzogiorno. Una precisazione che fa intendere come anche questa misura possa essere rivolta soprattutto ai cittadini del Sud Italia. Gli stessi terreni in concessione saranno riconosciuti a società costituite da giovani imprenditori agricoli che riservano una quota societaria del 30% ai nuclei familiari nei quali è nato un terzo figlio tra il 2019 e il 2021.
questa misura si aggiunge anche il rafforzamento dell’agevolazione «Resto al Sud». La misura che favorisce la costituzione di nuove imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Adesso sarà rivolta a imprenditori fino a 45 anni (anziché 35) e includerà anche le libere professioni e il commercio, prima esclusi. Una conferma arriva invece per le due misure principe del governo, il reddito di cittadinanza e le pensioni. Nella manovra ci saranno soltanto le «norme quadro», il fondo da 16 miliardi di euro per il loro finanziamento (9 miliardi per il reddito di cittadinanza e 7 miliardi per le pensioni) mentre per capire i meccanismi definitivi di «Quota 100» e reddito bisognerà attendere due disegni di legge ad hoc. Un modo per prendere tempo in attesa di capire se ci sono margini di manovra con l’Europa.
( https://www.firenzepost.it/2018/10/30/manovra-terra-gratis-al-sud-per-chi-ha-tre-figli-e-flat-tax-per-le-ripetizioni-private/ )

Tutto come avevo preannunciato. Abolizione Fornero e reddito di cittadinanza erano bufale, almeno per i cittadini italiani. E come avevo previsto (citando spesse volte Beppe Severgnini), arriva il regalo delle terre incolte agli immigrati che gli agenti al servizio ne degli USA (vedi sindaco di Riace) stanno radicando in Italia. Notare che l’Abruzzo non fa parte del Meridione ma di quelle regioni che Severgnini aveva elencato fra quelle in cui trovare terra demaniale da regalare ai “migranti”. Se togliono completamente le tasse in quelle regioni, bisognerà aumentarle drasticamente al Nord. Ridicola poi la “flat tax” per le lezioni private. Se finora esse sono state sempre in nero, perchè ora i professori dovrebbero versare un’imposta del 15%?

https://pianetax.wordpress.com/2016/12/15/clandestini-in-sardegna-non-ce-ne-stanno-piu-ma-ne-continuano-lo-stesso-ad-arrivare/

https://pianetax.wordpress.com/2016/06/13/in-sardegna-la-cgil-vuole-sostituire-i-sardi-con-gli-immigrati/

https://pianetax.wordpress.com/2018/05/12/la-bufala-del-governo-giallo-verde/

Anche il taglio delle pensioni d’oro, come era abbondantemente prevedibile, era un bluff:

https://www.fanpage.it/manovra-salta-per-ora-il-taglio-alle-pensioni-doro-decidera-il-parlamento/

E per far passare inglese, droga, clandestini, grandi opere, privatizzazioni, euro e quant’altro minacciano le regioni:

https://agvilvelino.it/article/2018/10/31/manovra-bozza-80-tagli-a-regioni-se-non-riducono-vitalizi/