Archive for novembre 9th, 2018

9 novembre 2018

I primi Outing degli Obama

https://pianetax.files.wordpress.com/2018/11/5e4ff-oby2bgay.jpg

ilfattoquotidiano – Michelle Obama ha avuto un aborto spontaneo 20 anni fa e ha deciso di usare la fecondazione in vitro per avere le figlie Malia e Sasha. In un’intervista all’ABC, l’ex First Lady ha raccontato: “Mi sono sentita persa e sola. Come se avessi fallito perché non sapevo come funzionassero gli aborti spontanei. Perché non si parla di queste cose. Ce ne stiamo nel nostro dolore e pensiamo che in qualche modo ci si è spezzato qualcosa dentro”. Quindi ha parlato della gravidanza: “L’orologio biologico è vero. Perché la riproduzione è limitata. E io l’ho realizzato quando avevo 34 e 35 anni. Per questo ho scelto la fecondazione in vitro. Io credo che la cosa peggiore che facciamo a noi stesse come donne sia il fatto di non condividere la verità sui nostri copri e su come funzionano e su come no”.
Quindi, nell’estratto diffuso da Abc, ha anche detto di aver fatto terapia di coppia insieme al marito. L’intervista è stata fatta in occasione dell’uscita del suo libro di memorie “Becoming” (becoming cosa? Brrrr …), infine ha detto che “non perdonerà mai” Donald Trump per la teoria del certificato di nascita dubbio di Barack Obama: promuovendo questa teoria – secondo la quale Obama era nato in Kenya -, il tycoon ha messo in pericolo la famiglia Obama. “L’intera vicenda” del certificato di nascita“era una pazzia e una meschinità, con nascoste intolleranza e la xenofobia. Ma era anche pericolosa” perché poteva provocare “deliberatamente dei matti. Donald Trump con le sue insinuazioni ha messo la sicurezza della mia famiglia in pericolo. E per questo non lo perdonerò mai”.
L’intervista a Michelle Obama è interessante per alcuni punti che emergono. Il primo riguarda le gravidanze delle elite di potere. Esse infatti utilizzano la clonazione, lo scambio di feti e chissà quali altre diavolerie al fine di procreare ciò che desiderano, per ricoprire nella società degli uomini il ruolo designato. Il secondo riguarda l’oscura vicenda della coppia Obama. Lui è omosessuale, drogato e ninfomane, come ci narrano alcuni testimoni, lei sembrerebbe più maschile che femminile. Si tratta probabilmente di una coppia costruita a tavolino (od in laboratorio?) per ricoprire il ruolo funesto che poi hanno ricoperto. Le inclinazioni sessuali delle elite infatti sono spesso deviate ed immonde, probabili conseguenze di DNA frutto di ibridazioni multiple ed interferenze mentali.
Terzo punto riguarda il cosiddetto ‘outing’. Le elite in questo periodo storico hanno la necessità di scoprire le proprie carte tramite personaggi apparentemente contro il sistema. David Icke è uno di questi, un appartenente alle genetiche disumane che vengono utilizzati per diffondere la verità delle trame occulte. Evidentemente occorre comunque il consenso informato dell’umanità per procedere a quel mega esperimento a livello planetario di manipolazione genetica a cui stiamo assistendo malauguratamente tutti. ( http://offskies.blogspot.com/ )

Articoli di approfondimento: PID: Paul non è morto, è solo doppioKennedy e Carter, lo stesso attore?Comparazione audio tra Jacqueline Kennedy e Rosalynn CarterAlex Jones è Bill Hicks: la pistola fumanteLa sostituzione di suor Lucia di Fatima con una sosiaRiver Phoenix è vivo, si chiama Mark Dice!RUSH Come Jim Morrison è diventato Rush LimbaughMorte Moana Pozzi, Attanasio: “Schicchi disse che è ancora viva”Dolores O’Riordan morta? Tranquillizziamoci, è viva e vegeta!David Bowie è in cielo? Sì su Sky!Come David Bowie è diventato Jack StevenIl Club dei simulatori di morte a HollywoodAndy Kaufman è diventato suo fratelloLa Matrix sta crollando: ritrovato John Lennon?