Archive for novembre 14th, 2018

14 novembre 2018

Sky TG24 parla di terra piatta

Sky terra piattaStasera, mercoledì 14 novembre 2018, nel contenitore Speciale Inside di Sky TG24 si discuterà di terra piatta.
Parlerò di alcuni argomenti e del mio libro. Non sono in grado di sapere cosa sarà trasmesso con esattezza ne il momento preciso ma sarà fra le 21 e le 22.
Il canale sul Digitale Terrestre è normalmente il 50 anche se in molte zone si vede su di un canale diverso.
QUADERNI DALLA TERRA PIATTA.

COMMENTO Non l’ho visto, mi hanno detto che hanno trasmesso poco a fronte di 2 ore di registrazione. Me l’aspettavo. Quindi, ho fatto bene a resistere alla tentazione di fare la battutona: “Scusi, si può dire su Sky che i satelliti artificiali non esistono?” Devo dire che ogniqualvolta cercavo di mostrare una mappa delle coperture satellitari a testimonianza che essi sono fasuli lei si agitava schifata come se qualcuno le stesse per vomitare sul vestito nuovo.

14 novembre 2018

Spiacenti ma non siamo più Vs. clienti

https://i0.wp.com/www.2acheck.com/wp-content/uploads/2013/04/No-IKEA-295x300.jpg

Gentile Ikea,

AVETE ROTTO, il rapporto di fiducia costruito in tanti anni di buone prassi, dopo le indegne decisioni di:

– LICENZIARE a Ikea Roma/Anagnina, FILIPPO,  un  lavoratore padre di 4 figli, cardiopatico, per un disguido nell’invio di un certificato per posta elettreonica;

– LICENZIARE a Ikea Bari Roma/Anagnina  FRANCESCA e CLAUDIO,  lavoratori e genitori, per una pausa eccedente di CINQUE minuti il termine consentito;

– LICENZIARE a Ikea Corsico, MARICA  lavoratorice madre single di due figli, di cui uno disabile, per non aver concordato il cambio turno, dovendo accompagnare il figlio minore disabile alle terapie.

Dov’ è la Vs. attenzione al sociale e la Vs. sensibilità verso le famiglie?

In questi eloquenti e drammatici episodi emerge il Vs. vero volto, quello del “padrone del vapore” che umilia i lavoratori a dispetto delle chiacchiere, della solidarietà e dell’impegno sui diritti civili che andate blaterando da un pulpito carico di ipocrisia.

Ci spiace, ma fino a quando non reintegrerete spontaneamente Fiiippo, Francesca, Claudio e Marica, fino a quando userete il contratto collettivo come arma di ricatto e umiliazione dei lavoratori, ci asteniamo dall’entrare nei Vs. negozi, perché ne proveremmo VERGOGNA.

Addio (per ora, salvo capovolgimento del Vs. modello organizzativo), Angelo Degaetano

Ricevo e pubblico senza verificate l’autenticità dei contenuti. Ciò che io faccio è aborrire queste multinazionali globali, tese a creare il consumatore totale multirazziale spersonalizzato. Riguardo ai diritti civili che costoro propugnano sono solamente quelli della dottrina luciferina “politicamente corretta” (matrimoni-gay e con animali, veganismo, inglese, mescolanza razziale, droga legale, vaccini, eutanasia, ecc.)
Ad esempio, io non ho considerazione per le persone che incensano Apple quando si tratta di una società fake che sfrutta lavoratori cinesi facendo pagare i suoi prodotti un occhio della testa. Fra l’altro, gli USA ci impongono le sanzioni alla Russia ma i prodotti Apple li trovate tranquillamente nei negozi di Mosca e San Pietroburgo.